Seleziona un forum

Seleziona un forum

DarkSeed ha scritto:

djmayhem ha scritto:

Lo so, era per scrivere una cacchiata

Cazzo, mi hai trollato in malo modo! XD

Beh, grazie lo stesso

Remember, remember, the fifth of November...

djmayhem
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Questo Corto è un omaggio simpatico e divertito ai vecchi SLTA (o meglio DITF smile2 ), immagino pieno zeppo di citazioni che io non avrò colto se non in minima parte. L’impegno dell’autore si nota sicuramente dalle illustrazioni, dalla grafica “mimetica” e dall’incipit che (ho controllato) riprende pari pari quelli dei vecchi SLTA, ovviamente adattato alla bisogna. Anche la divergenza delle caratterizzazioni dei coprotagonisti proprio come in quei libretti è un tocco di classe (da qualsiasi parte si voglia andare al bivio iniziale, Susan preferiva l’altra!). Se avesse voluto fare proprio la figata, l’autore avrebbe potuto dividere il Corto in pagine e non paragrafi, e mettere una quarta di copertina in stile coi modelli originari, ma immagino che sarebbe stata tutta fatica in più che avrebbe posticipato l’invio del Corto e quindi la possibilità di partecipare.

Stilisticamente è abbastanza gradevole, anche se ho notato che alterna paragrafi di dimensioni molto consistenti ad altri molto brevi, probabilmente a causa dei limiti di parole consentite dal bando. Il richiamo agli anni ’80 è giocato piuttosto bene e lo stile si mantiene coerente, ma mi è sembrato che nella parte in cui si scopre che Mark e Susan sono alieni l’autore abbia “sbagliato” tono scegliendone uno più adulto, vedi il riferimento al vomito.

Ovviamente le citazioni non possono che farmi felice, anche se quelle riferite alla mitologia di LGL mi hanno fatto venire qualche problema di coscienza, visto che le uso anche io: è giusto metterne così tante e addirittura come parte integrante della storia (vedi

 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 i codici dell’astronave
) quando il Corto può, e sperabilmente dovrebbe, essere letto da persone che magari si sono appena iscritte al forum o partecipano per la prima volta al concorso, come è appunto avvenuto quest’anno?

Tra gli aspetti negativi, citerei il fatto che il gioco impostato dall’autore, cioè
 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 individuare il paragrafo segreto
, non è affatto palese e, checché ne dica nelle soluzioni, non era intuibile né dal testo in cui si parla di sfuggita dei sogni del protagonista né dal dettaglio del ventiseiesimo finale apparentemente irraggiungibile. Ovviamente, conoscendo il bando si capisce che le illustrazioni sono state messe lì per uno scopo, ma la mia prima reazione è di aver mancato un true path in cui avrei dovuto trovarle tutte con un’unica giocata, cosa che (correggetemi se sbaglio) non è possibile.
Va poi detto che
 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 quella L nella caverna mi ricorda tutto fuorché una L…
Il Corto è frizzante e piacevole ma visto che quest’anno gli Organizzatori hanno optato per la semplicità (e questo non è poi nemmeno così semplice) immagino che lo saranno anche gli altri, così mi riservo la facoltà di votarlo come jolly alla fine quando mi sarò fatto un’idea di tutti i Corti in gara. Anticipo all’autore che, salvo sorprese, il mio voto sarà positivo, forse molto positivo.

GGigassi
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 

GGigassi ha scritto:

quella L nella caverna mi ricorda tutto fuorché una L…

Giustissima osservazione: io all'inizio l'avevo presa per una Z. E infatti nei primi tentativi di risoluzione avevo provato a usare 4, ovvero il numero di lettere dell'unico indizio che contenesse una Z (SMKZ).

Vedendo che la cosa non funzionava e che gli altri 2 indizi (molto più facili) erano contenuti in 2 immagini, mi sono concentrato sull'unica altra immagine presente (quella degli indiani). Ho visto che Tre Penne ha il 3 sia nel nome che nei bracciali, mentre Labbro Tagliato ha il 5 nel paraorecchi.

Ho provato prima uno e poi l'altro e... BINGO! wink

RaccontoGame SOTTO TERRA: Gioca Subito!


Sotto Terra per Android
Sotto Terra per Apple iOS

DarkSeed
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

TRAMA
L'incipit è interessante, un mistero da scoprire investigando sottoterra in un'ambientazione potenzialmente claustrofobica. Probabilmente si poteva rendere un po' meglio il senso di claustrofobia, essendo tutto il racconto ambientato sotto terra, ci avrei visto bene almeno una scena degna del film The descent.
Certo suona un po' strano che per uno scopo così ben organizzato vengano inviati tre esploratori in erba senza particolari attrezzature, tanto più che qualcuno ha anche vaneggiato di alieni. Portarsi una pistola - o quantomeno un'arma - mi sarebbe semmbrata una cosa più che logica. In tutto questo ho avuto in più frangenti l'impressione di tre studenti alle prime armi che si avventurano in una caverna potenzialmente mortale armati solo di torcia.
La varietà delle situazioni è eccellente, anche se in alcuni casi i paragrafi vanno in contrasto con quelli precedenti. Ad esempio, al 27 i due nostri amici si rivelano essere degli alieni, ci dicono che siamo importanti (senza dirci il perchè), ma poi chiunque dei due scegliamo di seguire finiamo all'altro mondo. Ma come, non eravamo importanti?

STRUTTURA
Non ho niente contro gli Scegli la tua avventura, solo che in linea di massima non mi piacciono troppo: giudicherò senza basarmi su questa considerazione personale.
Non ricordo le proporzioni degli SLATA, certo è che 26 paragrafi di FINE su 63 paragrafi totali sono un po' tanti. Qualche ID in meno e qualche paragrafo in più avrebbero giovato, in più di un'occasione infatti ci si trova a fare scelte prettamente casuali (tipo dx o sx, su o giù) e a trovarsi di fronte un'ID. Certo, direte voi, questa è una cosa normale in uno SLATA, però ecco avrei apprezzato un ventaglio superiore di opzioni o descrizioni. E lo dico da fanatico delle ID.

NARRAZIONE
Buona, la lettura è molto piacevole e scorre senza intoppi. Qualche ripetizione di troppo, ma non ci si fa quasi caso.
Lo stile ben si adatta agli ambienti descritti.
Vero che a volte le scene sono forse anche troppo dettagliate quando non dovrebbero esserlo (come quando, al buio più completo, il protagonista riconosce un morso), ma poco male.

PARTE LUDICA
L'enigma non è complicato, direi che la difficoltà è ben settata. Il problema è che essendocene solo uno, ci possono essere tante partite in cui non si va ad incontrare neanche un indizio. Insomma, non mi sarebbe dispiaciuto un altro enigma (anche se questo avrebbe significato probabilmente altre tre illustrazioni), ma va comunque dato atto all'autore di aver aggiunto ad uno SLATA una componente giocabile.

DISEGNI
Una particolare nota di merito alle illustrazioni, che danno un tocco di professionalità e completezza al corto: la copertina mi è piaciuta nella sua semplicità (per quel R.U. Lashit, caro autore, hai tutta la mia stima!), e i disegni sono belli per quanto sono stranianti e caratteristici.


In definitiva, un racconto sfizioso e ricco di varianti che, seppur spesso in conflitto tra loro, lo rendono giocabile più e più volte.
Il risultato finale è sicuramente positivo.

Voto inviato ad Anima di Lupo

"Lo sai come dev'esse lo sguardo del carabiniere? Pronto, acuto e profondo".

Adriano
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Recensione di "sopravvivere sottoterra"



Trama: Uno zio archeologo che chiama il nipote e i suoi amici spalle alla riscossa per fare  luce sui vari misteri che si celano nelle caverne degli Adirondacks, questo mi rammenta molto le serie di romanzi per ragazzi degli anni 50-60 (the Famous Five, les six compagnons...) e, perché no, anche le vecchie serie di Scoby-Doo. La storia è originale e ci fa rivivere le ore gloriose di SLATA, collezione di LG nella quale s'incarnava spesso un adolescente.

Narrazione: Mi è piaciuto lo stile scelto dall'autore per questo primo Corto in gara. Purtroppo alcune scelte non i hanno convinto: perché, in varie ID, si fa riferimento ai Corti degli anni precedenti? Perché si parla i Shangri-la? Capisco le strizzatine d'occhio per i veterani del concorso, ma cosa dovrebbe pensare un "newbie" appena arrivato sul forum che forse non conosce ancora tutto ciò? Il fatto di scrivere queste battute è spesso a doppio taglio perché l'autore prende il rischio di non essere capito dal lettore e l'effetto comico svanisce. Sono ormai mesi che parliamo di una rinascita dei LG, quindi forse è meglio scrivere un racconto che possa essere capito da tutti, soprattutto che questa edizione dei Corti è la prima ad aprirsi al mondo dei social (e potenzialmente a decine di neofiti che, forse, non hanno mai letto un Corto del passato o uno SLATA). Questa è l'unica, ma grande, pecca della narrazione di "Sopravvivere Sottoterra".

Giocabilità: Nella grande tradizione SLATA, nessun dado, nessun Registro di Guerra o sistemi simili, è anche normale visto le condizioni imposte dalla Terna (Gloria ai suoi nomi). Il lettore-giocatore esplorerà la caverna e dovrà indovinare la strada giusta per arrivare alla Soluzione, ma molte strade poteranno alla morte o all'illuminazione verso Shangri-La. La pecca principale di questo Corto è nella sua giocabilità: quest'anno  il lettore-giocatore non ha il diritto di prendere appunti o tracciare mappe, ma il sadico autore ha inventato un sadico labirinto che spinge sempre verso una fantasiosa Instant Death. Secondo me, non è possibile riuscire a finire questo Corto senza disegnarne una mappa (andando contro le regole del bando), almeno di avere una super-memoria o prendere pillole di fosforo con il caffè a colazione. Inoltre, se vogliamo arrivare al finale migliore, dobbiamo risolvere un enigma a puzzle, ma è impossibile raccoglierne tutti gli indizi nella stessa sessione di gioco! Secondo me, è una crudele invenzione (o bella presa in giro) dell'autore: ogni enigma che permette di arrivare alla fine della storia (la fine vera, eh!) deve essere risolta nella "partita": se Lupo Solitario vuole uscire vivo dei suoi soliti postacci, deve raccogliere tutti gli indizi senza morire, il che è logico, visto che gli LG sono una simulazione di realtà! Quindi, uno non può vedere un indizio, morire, ricominciare da capo, trovare il secondo indizio, morire ancora e così via fino alla risoluzione del dannato enigma! Sul serio, se ci fosse lo stesso sistema in un BS, Oberon, FF o simili, molti di noi l'avrebbero già coperto di critiche all'acido!

Divertimento: Bella e divertente copertina, niente da dire. Lo stile ironico dell'autore calza a pennello a questo tipo di storia e, anche se non li trovo adeguati a questa edizione, le strizzatine d'occhio sono divertenti... per chi le capisce.

Verdetto finale: "Sopravvivere sottoterra" è un Corto per connaisseurs, scritto bene e illustrato in un modo egregio. Però, il lettore-giocatore è obbligato di non rispettare il bando se vuole vincere e le troppe ID (o finali alternativi) lo rendono frustrante e il modo per arrivare al "finale migliore" è del tutto assurdo e va contro ogni logica delle varie serie di LG. In definitiva, non è un brutto Corto, ma non è nemmeno uno dei migliori. Amico autore, non offenderti: hai fatto un buon lavoro, ma forse sono io a non saperlo apprezzare.

Voto invito ad Anima Di Lupo

"We will survive, fighting for our lives, the winds of fortune always lead us on,forever free, for the world to see,the fearless masters, Masters of the sea"

Pirata delle Alpi
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Molto carino, davvero gustoso... forse avrei messo un po' meno citazioni e una storia un po' più concreta, meno onirica. Se il paragone diretto era, tra i tanti, sopravvivere in mare, forse ci sarebbe stata meglio un'atmosfera più avventurosa e coerente, meno fantasmagorica.

"Un velo nero ti impedisce di vedere altro. La tua vita termina qui: nel campo di battaglia, con la mitica Blood Sword tra le mani, felice per la sconfitta dei Veri Maghi." Adriano, Blood Sword PBM
http://www.caponatameccanica.com

Mornon
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Confesso di non avere mai preso in mano uno SLTA, che sarebbe il termine di paragone più sensato per questo Corto.
Tutto sommato questo non mi dispiace, perché mi permette di leggiocare il racconto senza pregiudizi.
Dunque, le storie adolescenziali non mi attraggono molto, ormai: ho superato la quarantina e impersonare un esploratore brufoloso non mi entusiasma.
Tuttavia devo riconoscere all'autore di avere costruito una storia che non sfigura, con il colpo di scena del paragrafo finale (che magari avrebbe meritato un'enfasi maggiore), che rappresenta una piacevole sorpresa.
Frustrante (e non  del tutto apprezzato da parte mia) é la scelta casuale che ci porta inesorabilmente verso le tante instant deaths: é un'impostazione deliberata dall'autore che, forse, con un po' di malizia in più e qualche suggerimento tra le righe avrebbe aumentato la complessità del gioco, non a scapito della facilità di lettura.
Insomma, l'autore mi pare che non abbia ambito a scrivere un capolavoro, ma non lo biasimo per questo.
Oltre alla pulizia della scrittura, ho apprezzato anche la narrativa fluida ed essenziale: una piacevole lettura nella mezz'ora libera tra un impegno e l'altro.
Bene anche le immagini che rendono il puzzle della soluzione più vivido.
In conclusione, un Corto intelligente, ben curato, ma che non osa troppa, rimanendo nella zona di comfort di un formato amato come gli SLTA.

Voto inviato a Zakimos.

Quando hai poche carte è importante sapere in che modo ed in quale istante giocarle...

babacampione
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Pirata delle Alpi ha scritto:

le serie di romanzi per ragazzi degli anni 50-60 (the Famous Five, les six compagnons...

senza scomodare i librinormali, I Famous Five sono apparsi in 13 volumi di narrativa a bivi, nella serie I Fantastici Cinque... e tu.

Sempre di Enid Blyton.

To serve and correct

Mancolista/Doppiolista

gabrieleud
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

gabrieleud ha scritto:

Pirata delle Alpi ha scritto:

le serie di romanzi per ragazzi degli anni 50-60 (the Famous Five, les six compagnons...

senza scomodare i librinormali, I Famous Five sono apparsi in 13 volumi di narrativa a bivi, nella serie I Fantastici Cinque... e tu.

Sempre di Enid Blyton.

Che ci piacciono pure molto, sia in versione originale che a bivi! wink

Bei ricordi d’infanzia...

RaccontoGame SOTTO TERRA: Gioca Subito!


Sotto Terra per Android
Sotto Terra per Apple iOS

DarkSeed
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Sopravvivere sottoterra
Il ventiseiesimo finale
Che fa molto titolo da film di genere (che io adoro)

Appena iniziato ho visto subito la copertina e mi ha ricordato i libri della Mondadori; un ricordo perso nella mia memoria da 30 anni. Da li poi ho chiesto cosa fossero gli SLTA e mi è giunta la risposta, che mi ha chiarito la cosa.
Devo dire che la copertina, così come le illustrazioni di ottima fattura mi hanno emozionato.
Ma come detto la mia esperienza come giocatore di SLTA è ferma ad un solo libro, di cui non mi ricordo nemmeno il titolo e questo fa di me un newbie.
Inizio a leggere e mi sembra di essere tornato al tempo di "I Goonies", anche questa bella cosa.
Altea cosa piacevole è la contestualizzazione storica, cosa che ho letto che anche a Dark Seed piace; in questo caso la storia si svolge a metà anni 80 con monitor fosfori verdi e 386.
Parto in quarta e Prima morte dopo pochissimi paragrafi (Teschi). A ruota altra morte, questa volta i kotas.
Terzo tentativo con quella che sembrava una fine decente con shangrila; ma sento che non era completa.
Altre innumerevoli giocate per raggiungere tutti i finali, che non ho contato assolutamente, ma su questo torno dopo. Proprio sui finali sollevo un appunto per il mio gusto: non sono amante degli istant death, ma se sono funzionali li tollero bene, qui forse il problema è che spesso qualunque via tu intraprenda la fine è certa. Insomma sembra quasi che il libro sia una sorta di 25 ways to die  wink e non a caso 25, perché io ho apprezzato la locandina ma non avevo trovato chiaro il discorso del finale raggiungibile solo dopo aver trovato

 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 il paragrafo 15
. Anche perché non capivo cosa fosse la "Z" e ad essere sinceri se non ci fossero state le soluzioni in fondo non sarei nemmeno riuscito a risolverlo; stessa cosa per quello con la sequenza alfabetica.
Fra le altre cose, forse per scarsezza mia, mi è sembrato che per arrivare al
 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 paragrafo 29
bisogna giocare più volte perché gli indizi non sono coglibili tutti su una linea di gioco. Se così fosse, la cosa la reputo una incongruenza.

Giocabilità in qualsiasi luogo
Vuoi per il regolamento del contest. Vuoi per la struttura decisa, questo corto è giocabile anche in movimento (se non guidi of course).

Pro
- La copertina che è molto evocativa e ricorda proprio quelle di SLTA. Così come le illustrazioni.
- Quel senso anni 80 che mi ha portato indietro nel tempo.
- i tanti argomenti SCI-FI e Weird sviscerati nei vari paragrafi.
Contro
- Parecchi istant death che danno l'idea che qualsiasi cosa si faccia la nostra fine sia segnata.
- L'arrivo a quello che dovrebbe essere il miglior finale dovendo morire per risolverlo.
- L'impressione che chi ti accompagna sia una sorta di tappezzeria, salvo che non ti risucchi.

Ipotesi genere
"punterei sulla fantascienza, che potrebbe essere di stampo classico o post apocalittico."
Sicuramente la fantascienza c'entra e proprio sul versante classico (vedi astronave), ma c'è tanto altro. Quindi 50%
Centratura tema contest
Azzeccato sia per l'ambientazione, sia per il paragrafo 27.

Tempo di lettura
1 ora e mezza

Voto inviato in PM a LordAxim

Tomcat75
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Il grafo di "Sopravvivere sottoterra" (63 paragrafi).

Interattività: 60,3% (38 bivi)
Mortalità: 39,6% (25 morti)

http://i65.tinypic.com/2hgfjn6.png

RaccontoGame SOTTO TERRA: Gioca Subito!


Sotto Terra per Android
Sotto Terra per Apple iOS

DarkSeed
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Ho fatto una quindicina di letture senza arrivare ad un finale 'buono' e direi che in questo c'è il bene e il male di questo testo. Il bene: una buona scrittura di genere, belle le immagini, bella anche l'idea di creare una avventura vintage: si ritorna sui propri  passi e ci sono abbastanza diramazioni per dare l'idea di poter effettivamente modificare l'andamento della storia e scoprire sempre qualcosa di nuovo. Buon gaming di base. Il male: dopo una dozzina di letture non provo il desiderio di continuare per scoprire le parti mancanti. Troppe morti improvvise e troppi vicoli ciechi che interrompono la storia frammentandola in parti che non danno l'idea di una coerenza interna (specie nella gestione dei personaggi comprimari). Se c'è una grande storia dietro, non sono riuscito a vederne l'architettura, distratto forse dai diversi elementi soprannaturali e alieni.
Detto questo, sufficienza piena.

fbrzvnrnd
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

DarkSeed ha scritto:

Come avevo promesso, ecco il grafo completo del primo corto in concorso "Sopravvivere sottoterra"! wink

https://www.librogame.net/components/com_agora/img/members/5854/mini_Grafo-Sopravvivere-Sottoterra.png

P.S. Noto che il forum permette solo di vedere una versione minuscola del file e non permette di scaricare l'originale (come mai?!?), quindi chiedo: il forum non ha strumenti per la condivisione di file tramite i messaggi? Perché se le cose stanno come vedo, direi che la funzione Allegati è del tutto inutile, a parte forse per i documenti.

Grazie mille.
Si i sistemi ci sono, io utilizzavo TinyPic, ma penso ce ne siano tanti altri.

"Lo sai come dev'esse lo sguardo del carabiniere? Pronto, acuto e profondo".

Adriano
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Adriano ha scritto:

Si i sistemi ci sono, io utilizzavo TinyPic, ma penso ce ne siano tanti altri.

Grazie per la dritta Adriano, ho provveduto ad aggiornare il post! wink

RaccontoGame SOTTO TERRA: Gioca Subito!


Sotto Terra per Android
Sotto Terra per Apple iOS

DarkSeed
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Molto carino il grafico di DarkSeed/Arkham Legacy.

Complimenti!

Fa che ciò che ami sia il tuo rifugio

Anima di Lupo
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Anima di Lupo ha scritto:

Molto carino il grafico di DarkSeed/Arkham Legacy.

Complimenti!

Grazie Anima di Lupo!

Per correttezza debbo però dire che, tolto il tempo che ho impiegato per inserire i dati del corto, il merito della generazione del grafo è tutta di LibroGame Creator e della libreria GraphViz. wink

Comunque lo farò per tutti i corti in gara, è divertente! bigsmile

RaccontoGame SOTTO TERRA: Gioca Subito!


Sotto Terra per Android
Sotto Terra per Apple iOS

DarkSeed
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Questo Corto in una settimana ha avuto più commenti del primo dell'anno scorso in tutto il concorso. Ce n'erano alcuni off topic, come immagino anche nell'altro, ma voglio prenderlo come un buon auspicio per la partecipazione di quest'anno smile

GGigassi
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

GGigassi ha scritto:

Questo Corto in una settimana ha avuto più commenti del primo dell'anno scorso in tutto il concorso. Ce n'erano alcuni off topic, come immagino anche nell'altro, ma voglio prenderlo come un buon auspicio per la partecipazione di quest'anno smile

Un alto buzz è sempre un buon segno, quindi rallegriamoci e speriamo che anche per tutti gli altri corti il tasso di attenzione e discussione rimanga elevato! wink

RaccontoGame SOTTO TERRA: Gioca Subito!


Sotto Terra per Android
Sotto Terra per Apple iOS

DarkSeed
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

GGigassi ha scritto:

Questo Corto in una settimana ha avuto più commenti del primo dell'anno scorso in tutto il concorso. Ce n'erano alcuni off topic, come immagino anche nell'altro, ma voglio prenderlo come un buon auspicio per la partecipazione di quest'anno smile

Anch'io spero sia di buon auspicio.
La Terna si augura che i votanti possano rimanere così costanti fino al termine del Concorso.  wink

Fa che ciò che ami sia il tuo rifugio

Anima di Lupo
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Scrivo in fretta e furia questo mio giudizio al primo corto in concorso, perchè (tanto per cambiare) mi sono ridotto all'ultimo momento nonostante i 10 giorni di tempo. Se avrò più tempo entro la chiusura votazioni, integrerò il giudizio con qualcosa di più articolato. Per adesso, l'autore mi scusi e si accontenti di questo telegramma:

Pregi:
Copertina bellissima.
Illustrazioni bellissimissime.
Citazioni a gogò, a partire dai nomi in copertina.
Atmosfera alla SLaTA riuscita perfettamente, ivi incluse molte "ingenuità" tipiche di quel tipo di librigame.
Allo stesso modo, atmosfera anni 80/90 azzeccata.
Come negli SLaTA, facendo scelte diverse la trama cambia non solo dopo la scelta, ma anche prima (ad es. i propri amici possono essere o non essere alieni a seconda della scelta del par. 15). Questo è sempre stato considerato un errore grave di continuità in un librogame normale, ma una caratteristica fondante degli SLaTA, qui riprodotta con grande maestria.
Non si "muore" mai, ma si "perde coscienza" (un tocco di classe, che trova tra l'altro giustificazione nel finale segreto)

Difetti:
Paragrafi non mescolati.
Sporadici refusi (pochissimi a dire il vero). Ne segnalo uno solo: par.35: intellegibili --> intelligibili.
Troppe ripetizioni.
Il finale segreto alquanto difficile da trovare. A tal riguardo ammetto che senza la soluzione in ultima pagina (obbligatoria per regolamento di quest'anno), non sarei mai riuscito a capire come risolvere l'enigma del par. 15 (e questo pur avendo correttamente interpretato i simboli). I numeri nascosti sono stati nascosti troppo bene. In particolare ritengo troppo arbitrario il numero collegato al simbolo del teschio.

ID count: 25 su 63 paragrafi (40%!)

Giudizio finale: Un ottimo corto, scritto molto bene (ma molte ripetizioni si potevano evitare), con grande attenzione ai dettagli, enorme fantasia e maestria nel riprodurre le caratteristiche degli SLaTA. Di fatto potrebbe perfettamente essere considerato uno SLaTA ufficiale. A contorno, illustrazioni superbe.
Voto:

 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 

A un certo punto esce fori un vecchio che fà dice: “Presto chiamate un’ambulanza”, dico “Ma che chiami? Non lo vedi che questi c’hanno si e no trenta secondi de vita?”. Aò so passati venti secondi, so’ spirati proprio così, all’unisono… Mortacci l£%0%0%0%0%0

¿„ãßꪧ¬
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Mi spiace ma questa settimana sono stato sempre in trasferta superando le 40 ore lavorative e alzandomi alle 4:30; non riesco a votare (e nemmeno a leggere serenamente).
Voterò in seguito usando il jolly.

"Se non volete sentir ragioni, sentirete il filo delle nostre spade!"

Rygar
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Stop al (tele)voto!
Domattina su questi schermi i giudizi degli organizzatori, perchè il dibattito su "Sopravvivere sottoterra" non finisce qui
Per i giudizi invece c'è un altro Corto in gara...buon proseguimento di Concorso!  cool

In questo libro il protagonista sei TU!

LordAxim
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

LordAxim ha scritto:

Stop al (tele)voto!

What? Ma non c'è tempo fino al 22, data in cui uscirà il prossimo? Per un voto ho bisogno di tempo per qualche altra lettura, se è così non riesco sad

What I have shown you is reality. What you remember, that is the illusion

sephirot0
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

sephirot0 ha scritto:

LordAxim ha scritto:

Stop al (tele)voto!

What? Ma non c'è tempo fino al 22, data in cui uscirà il prossimo? Per un voto ho bisogno di tempo per qualche altra lettura, se è così non riesco sad

Carissimo, hai già votato questo Corto a pagina 5 e inviato il voto al mio egregio Collega Zakimos. wink
Forse ti riferisci all'altro Corto (Alla fine della terra) per il quale hai tempo fino a Domenica 24 Febbraio.

Fa che ciò che ami sia il tuo rifugio

Anima di Lupo
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Rygar ha scritto:

Mi spiace ma questa settimana sono stato sempre in trasferta superando le 40 ore lavorative e alzandomi alle 4:30; non riesco a votare (e nemmeno a leggere serenamente).
Voterò in seguito usando il jolly.

Capiamo gli impegni ma apprezziamo l'intenzione.  wink

Speriamo, Rygar, che tu riesca a votare con il jolly così saremo a 16 voti (compresi i 3 Organizzatori) totali.
Un ottimo risultato visto i tempi applauso

Grazie a tutti da parte della Terna per questo inizio!

Fa che ciò che ami sia il tuo rifugio

Anima di Lupo
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

LordAxim ha scritto:

Stop al (tele)voto!
Domattina su questi schermi i giudizi degli organizzatori, perchè il dibattito su "Sopravvivere sottoterra" non finisce qui
Per i giudizi invece c'è un altro Corto in gara...buon proseguimento di Concorso!  cool

Io sono in trepidante attesa! Ci sono news sul momento della pubblicazione? wink

RaccontoGame SOTTO TERRA: Gioca Subito!


Sotto Terra per Android
Sotto Terra per Apple iOS

DarkSeed
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Anima di Lupo ha scritto:

Forse ti riferisci all'altro Corto (Alla fine della terra) per il quale hai tempo fino a Domenica 24 Febbraio.

Sì scusa, sono fulminato  lol

What I have shown you is reality. What you remember, that is the illusion

sephirot0
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

DarkSeed ha scritto:


Io sono in trepidante attesa! Ci sono news sul momento della pubblicazione? wink

Appena riesco, cioè... ora bigsmile. Ecco i giudizi della triade sul primo corto in gara: SOPRAVVIVERE SOTTOTERRA!

ANIMA DI LUPO
tra le tante cose che si fanno una volta sola nella vita, per me c'è pure questa: valutare i Corti dal sacro scranno dell'Organizzatore. Per me è stata (ed è ancora) un'esperienza meravigliosa. Mi sembra passato un secolo da quando mostri sacri come EGO, gpet74 e tanti altri sedevano qui dove sono io.
È un onore percorrere i loro passi che tanto hanno dato al sito quando dei LG si parlava solo qui.
Lunga vita a Librogame's Land!

Il 1° Corto dell'11° ed. mi è piaciuto, la variabilità delle opzioni e la dinamicità del gioco rendono il racconto molto interessante. Si legge e si gioca velocemente ma si capisce più lentamente, quindi davvero "bravo!" all'autore da questo punto di vista perché raggiungere questo risultato in un Corto, opera che richiede un concentrato ben equilibrato di esplosività e profondità, non è mai facile.
La profondità dell'opera si deve molto agli enigmi, certo, ma anche alle numerose idee (formica, indiani d'America ecc...) messe in campo dall'autore per vivacizzare quello che alla fine io ho percepito come un vero e proprio dungeon.
La giocabilità è dunque sì altissima, perché essendo le instant death ovunque, si "muore" spesso e riinizando daccapo si scoprono sempre nuove cose ma spesso queste ID sono camuffate da finali, come suggerisce la "copertina" del Corto.
Quindi la trama è in realtà semplicissima e le idee di cui parlavo sopra sono tenute insieme come tanti post-it su una parete (anche se questa caratteristica frammentaria è tipica dei LG con struttura a dungeon).

Un altro punto importante è che anche se è carina l'idea di farci girare a vuoto, perché l'unico finale positivo non è raggiungibile con i rimandi tradizionali, il raggiungimento del p.29 (il vero finale positivo, a detta dell'autore misterioso) racchiude più la soddisfazione di aver risolto un'enigma che un tassello della narrazione.
Il punto è che nei dungeon bisognerebbe spingere molto sulla trama, sui sentimenti, sulle descrizioni e sui colpi di scena per controbilanciare il "freddo" dell'ambientazione.
Il mio punto di riferimento quando penso a (o valuto) un dungeon è sempre DA 17.

Lo stile delle illustrazioni può piacere o no, a seconda dei gusti, ma secondo me si inserisce alla perfezione nel tempo scelto per ambientare la storia. Niente cellulari, computer vecchi, amianto come ultima frontiera e torce elettriche. Ecco, in questa "Terra" non ci avrei visto bene delle immagini computerizzate, più nitide magari, ma fuori luogo. Invece il tocco fatto a mano libera, monocolore, si amalgama meglio alla storia.

Ringrazio pubblicamente l'autore per l'omaggio a tre dei miei Corti al paragrafo 52. Ho apprezzato il gesto. Un ottimo Corto dunque. Complimenti all'autore!

LORD AXIM
Apre le danze un Corto che coglie appieno lo spirito della serie Scegli la tua avventura, con tanto di brillante copertina adattata (a effetto vintage)! Certamente un comparto grafico che merita una menzione speciale: non solo la copertina a colori, ma anche illustrazioni interne ben realizzate e funzionali al racconto. Il racconto non è da meno: ho apprezzato lo stile, ironico ed efficace. Pochi, pochissimi errori (una consecutio temporum non eccelsa) segno che il Corto è stato riletto bene prima di essere inviato alla Terna. Il tema della Terra è centrato. Bene la prosa e le soluzioni agli enigmi, benissimo il comparto grafico.
Un Corto perfetto dunque? No, ci sono margini di miglioramento prima di arrivare alla perfezione.
Anzitutto un suggerimento molto semplice: rimescoliamo meglio i paragrafi! Troppo adiacenti in alcuni casi.

Secondo appunto la difficoltà medio-alta, sbilanciato verso i finali "tragici", nonostante sia in linea con lo stile SLATA; però d'altronde in questo Corto ci sono echi dei Goonies (caro Autore, prendilo come un complimento!) ma nel capolavoro di Spielberg non ci sono istant death disseminate ovunque! Un solo finale positivo insomma è troppo punitivo.
Inoltre, ho qualche riserva sulla trama: ma lo zio, dove si trova? Perché li chiama in questa zona davvero pericolosa esponendo il nipote a rischi così alti? Il motore dell'azione è un po' buttato lì...come i veri SLATA!
Il giudizio non può che essere positivo, per cui il mio voto è...... TOP SECRET!

ZAKIMOS
"Signora, suo figlio ha un enorme talento ma non si applica". Potrei riassumere così il mio giudizio su questo corto. Poggia su un'idea eccezionale, perfettamente in tema (e lo diventa ancora di più dopo il finale nascosto), la giocabilità è eccellente perché richiama lo spirito degli SLATA a cui si ispira ed è adattissima all'edizione in corso. Vogliamo parlare delle immagini? Stupefacenti. Allora cos'ha che non va? Beh, in realtà niente. Il punto è che questo corto ha tutte le caratteristiche che il vincitore di questa edizione dovrebbe avere, ma annacquate da un atteggiamento "goliardico", passatemi il termine, che punta più a strizzare l'occhio al forum di LGL che a far divertire una platea di appassionati generica.

Questo si riflette anche sugli enigmi, non tarati bene come la parte testuale, "buttati lì" senza troppa conviNzione: non ho avuto problemi coi cul de sac (sono una caratteristica degli SLATA), ma quella L finale era davvero impossibile da interpretare (non era meglio mettere una penna?). Non c'è niente di male in questo, lo ripeto: resta solo il mio dispiacere nel vedere un'opera che poteva essere una bomba pazzesca e che invece è "solo" un buon corto. Il mio voto finale rispecchia questi aspetti.

Buona prosecuzione a tutti con ALLA FINE DELLA TERRA!

Zakimos
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Non vedo l'ora di leggere il responso della Triade sul secondo corto! wink

RaccontoGame SOTTO TERRA: Gioca Subito!


Sotto Terra per Android
Sotto Terra per Apple iOS

DarkSeed
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Quanta fretta, meno di una settimana e lo avrai smile2
Io invece sono molto incuriosito da questo Dardleb che vedremo venerdì bigsmile

GGigassi
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

GGigassi ha scritto:

Quanta fretta, meno di una settimana e lo avrai smile2
Io invece sono molto incuriosito da questo Dardleb che vedremo venerdì bigsmile

Anche io sono molto curioso! Si rivelerà un fantasy come molti hanno pronosticato? wink

Tra l'altro mi sto davvero divertendo come un matto a mappare tutto!

Per ora l'esperienza del concorso si sta rivelando molto piacevole. smile

RaccontoGame SOTTO TERRA: Gioca Subito!


Sotto Terra per Android
Sotto Terra per Apple iOS

DarkSeed
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

DarkSeed ha scritto:



Per ora l'esperienza del concorso si sta rivelando molto piacevole. smile

Al primo concorso dite tutti così, poi tra un anno chi vi vede più... sad

GGigassi
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

GGigassi ha scritto:

Al primo concorso dite tutti così, poi tra un anno chi vi vede più... sad

Beh, è chiaro che l’entusiasmo, come tutte le emozioni umane, è effimero e fugace. Affinché si rinnovi e perpetui nel tempo bisogna fare in modo che ci siano sempre nuovi stimoli.

Il mio auspicio è che ora del prossimo concorso il processo di rinnovamento del sito sia almeno cominciato. wink

RaccontoGame SOTTO TERRA: Gioca Subito!


Sotto Terra per Android
Sotto Terra per Apple iOS

DarkSeed
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Eccomi qua con la votazione jolly.

Bellissimo corto che imita lo stile degli SLTA (o CYOA) senza però cadere nei loro peccati di ingenuità. Ho apprezzato molto i disegni in linea con il modello storico ma ho gettato la spugna sull'enigma numerico.

Mi congratulo con l'autore perché è uno dei migliori corti e merita il podio.

Voto inviato ad Anima di Lupo.

"Se non volete sentir ragioni, sentirete il filo delle nostre spade!"

Rygar
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Questo Corto è nato morto, finito in fretta e furia all’ultimo momento e praticamente senza nessuna revisione. Curiosamente, nessuno ha rilevato la cosa e confesso che leggendo alcuni commenti mi rotolavo dal ridere dietro la tastiera (come quello di qualcuno, forse Prodo, che diceva che si vedeva quanto l’autore avesse curato il Corto smile2 ).
Il punto è che mi c’ero messo di buzzo buono e circa a un mese dall’uscita del bando avevo già delineato una “mappa” del Corto, solo che volevo scriverne anche altri (ehi, ho degli obblighi verso il mio pubblico bigsmile2 ), come testimoniato dal thread in cui parlavo dei Corti che non ci sono stati. Alcuni li ho cominciati effettivamente a scrivere, mentre altri li ho solo “progettati” graficamente oppure mi sono arrovellato per capire come farli: in ogni caso è stato tutto tempo sottratto alla realizzazione di questo. Tempo sprecato, perché per un motivo o per l’altro (di solito certezza di finire fuori concorso) non li ho concretizzati! sad

In più di un’occasione qualcuno ha lamentato dei difetti che sono però connaturati nella collana SLTA: ad esempio il tono infantile, oppure le ripetizioni, o i paragrafi non “mescolati” o ancora l’assurdità che una missione così delicata sia affidata a dei ragazzini. Si tratta di scelte volute, proprio per omaggiare la collana, anche se purtroppo non ho avuto modo di ristudiarmela come mi ero ripromesso di fare per scrivere questo Corto. Un paragrafo, quello delle caverne con elementi da inferno dantesco, l’ho preso di peso (accorciandolo opportunamente) da Il Castello Proibito. Prendendo un libro a caso degli SLTA, uno degli ultimi, ho trovato un’opzione meravigliosa: il lettore poteva scegliere se telefonando a casa di un personaggio lo trovava oppure no! Ma l’ho visto solo in fase avanzata di scrittura, quindi non sono riuscito a mettere una cosa del genere nel mio Corto.

Gabrieleud ha rilevato uno stacco un po’ repentino in un paragrafo in cui Mark prende in mano la spedizione perché “ha una vista migliore”. Anche qua mi sono rotolato dal ridere: in origine in quel paragrafo avevo messo un dialogo serrato in cui spiegavo quanto l’uso del termine “indescrivibile” (così inviso a Gabrieleud) fosse legittimo, perché il protagonista aveva visto delle sagome solo per un istante, non aveva nessun riferimento mnemonico a cui associarle, ecc.  smile2
Chiaramente ho dovuto tagliare tutto in fase di scrittura per problemi di limiti di parole  sad2

Shangri-la viene citata in L’Abominevole Uomo delle Nevi e il finale in cui la si raggiunge è una citazione diretta di un paragrafo di vittoria di quello SLTA.

I disegni fanno cagare, lo so. Inoltre non sono affatto congruenti con quelli degli SLTA, che erano realizzati al tratto anche per sopperire ai limiti cartotecnici (forse qualcuno di quelli con Indiana Jones era a mezzatinta? Boh, non ricordo). Il punto è che non avevo tempo di mettermi a elaborare delle illustrazioni in bianco e nero che fossero dignitose e “mimetiche” con quelle originali, e con il colore si possono risolvere molto facilmente certe cose come i contrasti di luce (una pennellata e via) e si può “imbrogliare” sui dettagli, senza perdere tempo a fare un lavoro di fino col pennino o il rapidograph, con cui peraltro un millimetro in più o in meno può rovinare l’insieme. Inoltre per realizzare le illustrazioni e la copertina, consapevole che con china e acquerelli avrei risparmiato tempo, ho usato un album di fogli da disegno per acquerello che mi era stato regalato da un amico, scoprendo che conteneva fogli lisci e non ruvidi! Non gliene faccio una colpa non essendo lui un esperto (chissà io quante ciofeche gli avrò rifilato in buona fede regalandogli sigari e dischi jazz) e a onor del vero la carta ha retto bene l’inchiostro di china, però non è proprio la più adatta per gli acquerelli con cui ho realizzato la copertina.
Le illustrazioni sono stato costretto a farle in fretta e furia (mezzora tutte e quattro, basandomi su alcuni schizzi fatti distrattamente sul lavoro) e non avendo uno scanner ho dovuto fotografarle con una macchina digitale che avendo 10 anni sul groppone ha pensato bene di cominciare ad abbandonarmi proprio nei giorni a ridosso della consegna! Insomma, proprio un Corto sfigato  sad  Sulla copertina stendo un velo pietoso, vi segnalo solo che contiene tre “citazioni” da altre copertine di SLTA, per il resto sarà una vergogna con cui un giorno spero di riuscire a venire a patti.

Ultima considerazione: ho notato con sorpresa che più di un utente ha citato le atmosfere “anni ’80-’90” che avrebbe il mio Corto. Ora, gli anni ’80 ci sono tutti (anche se a causa del tempo ridotto non ho potuto verificare se, ad esempio, l’arrivo dei computer 386 fosse congruente con la presidenza Reagan) ma gli anni ’90 dove diavolo li avete visti? La stessa collana originale degli SLTA, correggetemi se sbaglio, non fece in tempo a vederli, gli anni ’90, almeno in Italia.

GGigassi
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

GGigassi ha scritto:

Ultima considerazione: ho notato con sorpresa che più di un utente ha citato le atmosfere “anni ’80-’90” che avrebbe il mio Corto. Ora, gli anni ’80 ci sono tutti (anche se a causa del tempo ridotto non ho potuto verificare se, ad esempio, l’arrivo dei computer 386 fosse congruente con la presidenza Reagan) ma gli anni ’90 dove diavolo li avete visti? La stessa collana originale degli SLTA, correggetemi se sbaglio, non fece in tempo a vederli, gli anni ’90, almeno in Italia.

La Mondadori pubblicò la serie dal 1986 al 1988. Nell'88 avevo 9 anni, non potevo ancora comprarli in edicola, così aspettavo il giorno del mercatino* per prenderli a mille lire (e sortilegio, oberon, lupo solitario a tremila lire). Molti dei LG li ho recuperati fra le bancarelle di seconda mano, e così come me molti altri ragazzi li hanno assaporati ben dopo l'anno delle Notti Magiche.
Nel mio commento ho scritto che "un adolescente degli Anni 80/90" avrebbe voluto esserne il protagonista, non che nel libro ci sono gli Anni '90.
Credo che anche altri utenti abbiano inteso che "il libro fa rivivere le atmosfere degli anni '90" nel senso che hanno rivissuto i LORO anni '90 poiché hanno letto gli SLTA in quel periodo.

* A Pordenone, a metà ottobre, il Comune organizzava già allora il Bazar 6-15, ovvero un grande mercato cittadino in cui i bambini vendevano fra di loro i vecchi giocattoli e libri, senza intromissione da parte degli adulti. Il Bazar è vivo e vegeto ancora oggi.

To serve and correct

Mancolista/Doppiolista

gabrieleud
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Complimenti, Ggigassi. Hai scritto davvero un bell'esemplare di SLTA. Ce lo fai anche stampabile? Starebbe benissimo vicino agli altri.

To serve and correct

Mancolista/Doppiolista

gabrieleud
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

GGigassi ha scritto:


Ultima considerazione: ho notato con sorpresa che più di un utente ha citato le atmosfere “anni ’80-’90” che avrebbe il mio Corto. Ora, gli anni ’80 ci sono tutti (anche se a causa del tempo ridotto non ho potuto verificare se, ad esempio, l’arrivo dei computer 386 fosse congruente con la presidenza Reagan) ma gli anni ’90 dove diavolo li avete visti? La stessa collana originale degli SLTA, correggetemi se sbaglio, non fece in tempo a vederli, gli anni ’90, almeno in Italia.

il 386 è stato commercializzato nel 1985 e Reagan era ancora presidente e fino al 1989. Io l'ho trovato tantissimo anni 80 e non a caso mi ha ricordato "i goonies"; ma anni 90 manco per idea. Gli anni 90 era lo splendore del mostrare la ricchezza e la spensieratezza californiana con Baywatch e Beverly Hills 90210. Con l'aggiunta della chicca Twin Peaks ed il tormentone "chi ha ucciso Laura Palmer?" che era perfino sulle t-shirt.
Complimenti per il corto e speriamo che quelli che non hanno visto la luce un giorno possano nascere dal tuo grembo mentale.

Tomcat75
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

gabrieleud ha scritto:

Ce lo fai anche stampabile?

Eh?! hmm

(en passant, hai tre anni meno di me, sono vecchio...)

GGigassi
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Tomcat75 ha scritto:

Io l'ho trovato tantissimo anni 80 e non a caso mi ha ricordato "i goonies"; ma anni 90 manco per idea. Gli anni 90 era lo splendore del mostrare la ricchezza e la spensieratezza californiana con Baywatch e Beverly Hills 90210. Con l'aggiunta della chicca Twin Peaks ed il tormentone "chi ha ucciso Laura Palmer?" che era perfino sulle t-shirt.

tu invece devi essere più giovane di me, nonostante il 75 nel tuo nickname wink
Gli anni Ottanta furono quelli del Riflusso, dell'Edonismo Reaganiano, dello Yuppismo e della Milano da Bere! Nei '90 con Mani Pulite già il castello di carte cominciava a mostrare le falle.
Tra l'altro credo che Reagan avesse fatto due mandati, perché è proprio il primo presidente americano di cui ho memoria (e mi ricordo il fantastico video dei Genesis che lo parodiava insieme a Gorbachov lol)
La scritta sulla maglietta io me la ricordo nella variante "IO ho ucciso Laura Palmer"

GGigassi
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

GGigassi ha scritto:

gabrieleud ha scritto:

Ce lo fai anche stampabile?

Eh?! hmm

Intendo dire se hai previsto una versione "LibriNostri" in formato Mondadori, così lo facciamo stampare e lo infiliamo nella libreria fisica

To serve and correct

Mancolista/Doppiolista

gabrieleud
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

GGigassi ha scritto:

La scritta sulla maglietta io me la ricordo nella variante "IO ho ucciso Laura Palmer"

https://www.barzellette.net/26177.htm

To serve and correct

Mancolista/Doppiolista

gabrieleud
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

gabrieleud ha scritto:

GGigassi ha scritto:

gabrieleud ha scritto:

Ce lo fai anche stampabile?

Eh?! hmm

Intendo dire se hai previsto una versione "LibriNostri" in formato Mondadori, così lo facciamo stampare e lo infiliamo nella libreria fisica

No, non sono in grado di farlo, bisognerrebbe anche dividerlo in pagine e non in paragrafi, fare una quarta di copertina, fare dei disegni decenti, ecc. troppo lavoro.

GGigassi
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

GGigassi ha scritto:

gabrieleud ha scritto:

GGigassi ha scritto:

gabrieleud ha scritto:

Ce lo fai anche stampabile?

Eh?! hmm

Intendo dire se hai previsto una versione "LibriNostri" in formato Mondadori, così lo facciamo stampare e lo infiliamo nella libreria fisica

No, non sono in grado di farlo, bisognerrebbe anche dividerlo in pagine e non in paragrafi, fare una quarta di copertina, fare dei disegni decenti, ecc. troppo lavoro.

Ma che caspita dici, è già praticamente pronto così, mandami l'odt che te lo sistemiamo in quattro e quattr'otto. NON ACCETTO OBIEZIONI!!

Zakimos
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Zakimos ha scritto:

l'odt

hmm

GGigassi
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Va bene anche doc.

Zakimos
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

gabrieleud ha scritto:

GGigassi ha scritto:

La scritta sulla maglietta io me la ricordo nella variante "IO ho ucciso Laura Palmer"

https://www.barzellette.net/26177.htm

Grandiosa.

Tomcat75
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Zakimos ha scritto:

Va bene anche doc.

Doc Manhattan o il Doc di Ritorno al Futuro? hmm

Comunque penso che ci sia troppo lavoro da fare per renderlo veramente un simil-SLTA, e i disegni e la copertina sono vergognosi, andrebbero rifatti.
Ma poi dov'è il problema del cartaceo? Appena fate il LibroNostro dei Corti 2019 lo avete anche in quella versione, no?

GGigassi
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Io ho scritto "atmosfere anni 80/90" perchè ho visto dei pc, e giustamente ho pensato che i pc non esistevano negli anni 80 smile2

A un certo punto esce fori un vecchio che fà dice: “Presto chiamate un’ambulanza”, dico “Ma che chiami? Non lo vedi che questi c’hanno si e no trenta secondi de vita?”. Aò so passati venti secondi, so’ spirati proprio così, all’unisono… Mortacci l£%0%0%0%0%0

¿„ãßꪧ¬
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

GGigassi ha scritto:

Tomcat75 ha scritto:

Io l'ho trovato tantissimo anni 80 e non a caso mi ha ricordato "i goonies"; ma anni 90 manco per idea. Gli anni 90 era lo splendore del mostrare la ricchezza e la spensieratezza californiana con Baywatch e Beverly Hills 90210. Con l'aggiunta della chicca Twin Peaks ed il tormentone "chi ha ucciso Laura Palmer?" che era perfino sulle t-shirt.

tu invece devi essere più giovane di me, nonostante il 75 nel tuo nickname wink .

mi piacerebbe, ma sono della classe del 1975 (che fa molto chiamata alal leva); 44 anni compiuti con tanto di barba bianca...  sad2

GGigassi ha scritto:

Gli anni Ottanta furono quelli del Riflusso, dell'Edonismo Reaganiano, dello Yuppismo e della Milano da Bere!

A riguardare adesso a quell’epoca, con la testa di oggi, hai proprio ragione; ma all’epoca frequentavo molto una cugina del 1969 e che mi parlava di film come: Footlose, Dirty Dancing, etc (Film che avrei visto successivamente sulle tv private di Berlusconi).
Che mi facevano sembrare l’America la mia Eldorado. Anni in cui l’edonismo americano sfruttava a tutto campo il cinema per fare propaganda: Commando, Rocky IV e soprattutto Top Gun. Proprio su quest’ultimo è uno dei miei film della vita e non a caso il mio nick deriva dal Grumman F14 Tomcat, protagonista della vicenda. Un film che sapevo a memoria da quanto avevo visto e che riguardandolo oggi lo giudico come un videoclip espanso e retorico, ma all’epoca mi faceva brillare gli occhi.
Fra le tante con il discorso su reagan, mi è tornato a mente l’attentato che subì nel 1981 ad opera di John Hinckley Jr. Che a stagione ormai avvita, fece cambiare il cognome del protagonista di Ralph Supermaxieroe (The greatest American Hero) da Hinkley a Hanley.

GGigassi ha scritto:

Nei '90 con Mani Pulite già il castello di carte cominciava a mostrare le falle.

Anche qui, devo ammetere che in quegli anni, seppur votante, il mio pensiero era quasi del tutto dedicato alla passera  cool , allo studiare il minimo indispensabile e giocare a pallone tutto il giorno.
Anni in cui la politica mi sembrava una cosa da grandi e io non mi sentivo tale, anche se la conferenza di Caponnetto a scuola che riguardava la morte di Falcone e Borsellino mi avevano segnato; ma lo sdegno era contro i mafiosi.

E’ un vero piacere discutere con te e ancora complimenti per il corto.

Tomcat75
useravatar
Offline
Add post to split topic  

Re:

Di nuovo complimenti per la vittoria.
Purtroppo, come già detto, non riesco ad apprezzare a pieno gli SLATA, pur riconoscendo che questo è fatto molto bene per lo standard di uno SLATA.

"Lo sai come dev'esse lo sguardo del carabiniere? Pronto, acuto e profondo".

Adriano
useravatar
Offline
Add post to split topic