Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LGL Login



Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

  • powerbob

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Grandi fiere ludiche e interattive nell'era covid: Modena a settembre, Lucca a novembre. Se si dovessero realmente tenere ci andrai?

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 18.207.108.191

Recensione

Scegli la tua Avventura 23: Il Caso del Re della Seta
Edizione Mondadori 1987
autore/i Shannon Gilligan
Recensore Yaztromo

Shannon Gilligan ha scritto tre Choose Your Own Adventure, dei quali solo due sono stati tradotti in Italiano nella collana Scegli La Tua Avventura, pubblicata da Mondadori. Il contributo, la cifra stilistica che Shannon Gilligan ha lasciato alla serie sta nella natura delle sue avventure (tutte investigative): sono al contempo un tuffo in un posto e, soprattutto, in una cultura lontana (in questo caso la Thailandia, ma gli altri due CYOA sono dedicati a Giappone e Australia). La sua bravura e' quella di saper introdurre i colori, i sapori, gli odori, i sentimenti di paesi remoti ed esotici, lo fa benissimo!

Questo SLTA è uno dei pochi che e' esplicitamente il seguito di un altro volume: Il Caso del Re della Seta e' infatti il seguito de Il Mistero di Ura Senke.

Purtroppo però in Italiano questi due volumi sono stati proposti nell'ordine sbagliato. Nella serie in lingua originale, Il Mistero di Ura Senke era infatti il numero 44, al quale faceva seguito Il Caso del Re della Seta con il numero 53, per cui aveva molto senso che ne Il Caso del Re della Seta si facesse riferimento esplicito agli avvenimenti descritti ne Il Mistero di Ura Senke.

In Italiano, pero', Il Caso del Re della Seta è il volume 23 e il riferimento a Il Mistero di Ura Senke diventa incomprensibile, perché quest'ultimo volume e' stato pubblicato dopo, con il numero 32! Una svista che può sempre capitare, ma il risultato che ne scaturisce, soprattutto all'epoca, era alquanto sgradevole. Per il lettore di oggi il problema è relativo, visto che può leggere i volumetti nell'ordine che preferisce.

La traduttrice Alessandra Padoan, all'epoca impegnatissima nelle traduzioni degli SLTA, con risultati decisamente egregi, in questo caso prende un paio di cantonate alle quali non ci aveva abituato. Triste destino, quello dei traduttori, che, quando fanno il loro lavoro bene, guadagnano elogi all'autore originale, e, quando fanno un passo falso, attirano critiche su loro stessi. Così va la vita!

Le 106 pagine / sezioni della storia conducono a 19 possibili finali, che per la collana SLTA sono piuttosto pochi. Questo dato, assieme alla struttura ad intreccio dell'investigazione e alla coerenza interna della parte narrativa, consente di leggiocare delle storie piuttosto lunghe e complesse. In queste 106 pagine, l'autore riesce ad infilare un sacco di dettagli sulla vita in Thailandia: il clima, il cibo, il chiasso della folla, il traffico, la natura, la religione... sembra veramente di essere là e di conseguenza c'e' anche un aspetto educativo legato a queste storie che non si può sottovalutare! Queste cose, alla fin fine, fanno la differenza tra la produzione di Shannon Gilligan e molti degli altri autori che hanno pubblicato le loro storie in questa collana.

Il giovane protagonista / lettore e' il titolare di un'agenzia investigativa negli Stati Uniti e riceve una busta, senza indicazione del mittente, con duemila dollari in contanti, un ritaglio di giornale riguardante la scomparsa di Jim Thompson, ex-agente segreto statunitense ed ex-imprenditore di successo nel commercio della seta, svanito misteriosamente anni prima, e un biglietto aereo per la Thailandia, con partenza imminente!

Il protagonista potrà lanciarsi immediatamente nell'indagine oltreoceano, con l'aiuto della tua amica Thailandese Ning Thanom, che hai conosciuto tre anni prima grazie ad uno scambio scolastico, oppure potrà per prima cosa indagare sul mittente della lettera e recarsi in estremo oriente solo in un secondo tempo.

La ricerca dell'uomo d'affari ed ex-agente segreto procedera' in varie localita' della Thailandia (e probabilmente anche della Malesia e, occasionalmente, della Cambogia) e pian piano emergera' una storiaccia di contrabbando nella quale la CIA e' dentro fino al collo! A un certo punto potremmo anche essere costretti a seguire le tracce di un misterioso monaco buddhista particolarmente difficile da scovare, ma che ha lasciato il segno della sua saggezza in svariati posti.

Alcuni dei 19 finali sono decisamente negativi, ma una buona percentuale degli epiloghi presenta diversi gradi di successo, cosa che migliora la profondità e l'esperienza di questa avventura, rendendola tra le più didattiche e divertenti dell'intera collana (almeno considerando i titoli arrivati in Italia).

Longevità 7: 

L'avventura in se' e' piuttosto lunga, ma non ci sono grandissime linee narrative alternative diverse, per cui ci saranno poche le riletture.

Difficoltà 7: 

Per essere uno SLTA, presenta un difficolta' piuttosto ben bilanciata. Ci sono dei finali (negativi) legati alle alluvioni monsoniche che sono un po' "a sorpresa", ma varianti sul tema che nascondono insidie e spingono alla rilettura, sioprattutto in un libro con pochi finali come questo, ci possono anche stare.

Giocabilità 7: 

La meccanica di gioco tipica degli SLTA è particolarmente funzionale a un approccio ludico semplice e divertente, il che influenza positivamente anche la godibilità narrativa del volumetto.

Chicca: 

/

Totale 7: 

Un buonissimo contributo alla serie, che tiene svegli i giovani lettori con una avventura investigativa appassionante, ma al contempo trova modo di introdurre un sacco di informazioni interessanti sulla vita e sulla cultura in Thailandia, senza appesantire per nulla la storia. Ben fatto!