Home Forum General Obiettivo Rolegame Mage the Ascension
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LGL Login



Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

  • sephirot0

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Grandi fiere ludiche e interattive nell'era covid: Modena a settembre, Lucca a novembre. Se si dovessero realmente tenere ci andrai?

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 3.228.11.9

Mage the Ascension

Re: Mage the Ascension

effettivamente lo è..
le avventiure sono molto piu narrative che ludiche-gamistiche (punteggi e tiri di dado per capirsi).. il sistema si chiama appunto "storytelling" e nopn "d20" o "d100", il che è una scelta voluta e molto palese..

questo però vuol dire anche che i giocatori sono tenuti a scoprire e indagare tutti i segreti dell'ambientazione e che risolvono nei conflitti tra loro e in situazioni molto interpretative la maggiorparte del tempo di gioco..

io invece prediligo giochi che tengano più presente l'aspetto ludico e regolistico.. se non tiro un dado ogni minuto comincia a prudermi la mano..

"Un velo nero ti impedisce di vedere altro. La tua vita termina qui: nel campo di battaglia, con la mitica Blood Sword tra le mani, felice per la sconfitta dei Veri Maghi." Adriano, Blood Sword PBM
http://www.caponatameccanica.com

Mornon
Saccente Supremo
Amministratore
useravatar
Offline
5353 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Mage the Ascension

Mornon ha scritto:

io invece prediligo giochi che tengano più presente l'aspetto ludico e regolistico.. se non tiro un dado ogni minuto comincia a prudermi la mano...

Si, in effetti per la media dei GdR dell'epoca lo Storytelling è lento nei combattimenti (ma non poi così come si crede, se non si usano Vampiri e Licantropi).
Però è anche vero che si possono creare dei maghi molto "action" tipo gli Akasici.
A me quando gioco piace, quando serve, menare le mani.
I Combattimenti tra Mage, a parte che il fatto che possono svolgersi in location davvero esotiche, tendono ad essere rapidi e brutali (a meno che non siano tra due esperti di controincantesimi).
Il problema è che se uno non ha voglia di castare con un po' di premeditazione è probabile che non ottenga nulla... Tranne forse un paradosso.
A me m'intriga la sfida dialettica e mentale per cui mage mi piace soprattutto per quello. ...La parte della coincidenziale solitamente è molto odiata o molto amata per questo.
Poi alcune campagne sono più combattive altre meno, a me piacciono combattive... Il che non esclude che un giocatore ingegnoso riesca ad evitare i combattimenti.

Ma poi il bello di questo sistema è che puoi farci veramente di tutto, il fatto è che ostico da padroneggiare, all'inizio.

ORCO NON LASCIARE CHE IL SOLE TRAMONTI SU DI TE DA QUESTE PARTI.
-Scritta in elfico incisa su un tronco d'albero in una foresta incantata

Conigliomannaro
Fan della serie Squilibrio.
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1150 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Mage the Ascension

Mornon ha scritto:

io invece prediligo giochi che tengano più presente l'aspetto ludico e regolistico.. se non tiro un dado ogni minuto comincia a prudermi la mano..

Su questo dissento in parte. Se c'è un narratore in grado di tenere in mano la storia ed enusiasmare i giocatori i GDR storytelling sono spettacolari, regalano esperienze di gioco meravigliose!

Prodo
Direttore
Amministratore
useravatar
Offline
10584 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Mage the Ascension

Poi, bhe, per dirla tutta lo Storytelling sistem è un sistema un po' datato i target variabili e quelle elevate possibilità di fallimento erano (e rimangono) un po' rognosette ancora oggi.
Certi background di Mage e Werewolf come: Dream, Destiny e Past Lives sono spiegati in un modo e quasi funzionano in un altro.
Ma a fronte di una grande volontà di giocare non sono poi così tremendi... Pensate alle tonnellate di FAQ e errata corrige ufficiali che sono uscite per D&D.
Stesso discorso per l'incasinamento... Exalted è molto ma molto peggio, se ti attieni alle regole, per fare un personaggio con le regole ufficiali ci metti un'infinità di tempo: con quella eterna scansione di alberi e prerequisiti e col fatto che li hai un blocco di regole diverso per ogni tipo e sottotipo (anche il più infimo) di creatura.
Con mage personaggi anche molto diversi viaggiano sullo stesso sistema.
...Che non era esattamente una bellezza, però accidenti nell'OWoD la Golden Rules è ufficiale, cioé lo Storytelling a mio avviso non è un qualcosa come il Game Master di GURPS le regole sono fatte un po' alla buona, in teoria, sarebbe anche legittimo e previsto che se qualcosa non vada la si cambi in corso d'opera.
Cioé lì le regole erano un tanto al chilo non era né Role Master né GURPS, per dirne due.

ORCO NON LASCIARE CHE IL SOLE TRAMONTI SU DI TE DA QUESTE PARTI.
-Scritta in elfico incisa su un tronco d'albero in una foresta incantata

Conigliomannaro
Fan della serie Squilibrio.
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1150 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Mage the Ascension

secondo me il set di regole dovrebbe essere sempre semplice, chiaro, universale e veloce, facilmente comprensibile ai neofiti, non troppo pedante ma neanche aleatorio. se per fare una scheda ci vuole più di 20 minuti,secondo me ci sono troppe cose!

"Un velo nero ti impedisce di vedere altro. La tua vita termina qui: nel campo di battaglia, con la mitica Blood Sword tra le mani, felice per la sconfitta dei Veri Maghi." Adriano, Blood Sword PBM
http://www.caponatameccanica.com

Mornon
Saccente Supremo
Amministratore
useravatar
Offline
5353 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Mage the Ascension

Ascension a ben vedere, in realtà, è molto semplice. E se non ti vuoi fare del male le regole per la magia delle sfere sarebbero universali.
Hai l'arete e le nove sfere; se ci stai coi punteggi riesci a fare quello che vuoi altrimenti no.
Se sei niubbo ti scegli una tradizione, prendi i focus consigliati e via.
Se non sei niubbo puoi anche uscire dagli schemi.
Il volgare vs coincidenziale se lo Story telling te lo spiega bene o ti fa una bella avventura tutorial (che sarebbe l'opzione miglio imho) si spiega da solo.
A voler essere onesti Mage è molto più rapido di D&D 3.5, come apprendimento, con la sua lista interminabile di classi normali, di prestigio e talenti pieni di prerequisiti.
Per non parlare di GURPS magic,
Per non parlare di Exalted.
Tutto sommato è un giochino facile, è che lo Storytelling in genere non gradisce PG con una simile libertà di movimento, la tematica e l'ambientazione non piacciono a tutti, poi, bhe, lo storytelling ha la sua età.

ORCO NON LASCIARE CHE IL SOLE TRAMONTI SU DI TE DA QUESTE PARTI.
-Scritta in elfico incisa su un tronco d'albero in una foresta incantata

Conigliomannaro
Fan della serie Squilibrio.
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1150 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5067
Totale Sondaggi:
98
Totale Messaggi:
144881
Totale Messaggi Oggi:
6
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
6556
Ultimo Utente Registrato:
La Tigre Danzante