Home Forum General Il Portale della Scrittura - LibriNostri metodi di elaborazione di un librogame
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LGL Login



Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

  • Viper_t
  • djmayhem
  • sancio

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Quale titolo di autore Italiano, tra quelli usciti a Lucca 2019, ti è piaciuto di più?

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 3.231.229.89

metodi di elaborazione di un librogame

metodi di elaborazione di un librogame

A un certo punto mi sono domandato se esista una metodologia organizzativa per elaborare la struttura di un librogame. Non mi riferisco alla parte regolistica o narrativa, ma piuttosto a un metodo per programmarne la stesura anticipatamente; creando una sorta di scheletro o impalcatura su cui costruire l'opera in contrasto allo scrivere di getto e creare tutto mano mano.

Ho provato a cercare sul forum e chiedere in giro, ma a quanto pare l'argomento non è mai stato affrontato.

Qualcuno ha opizioni/ideo/informazioni in merito?

Evernight
Arcimaestro
ranks
useravatar
Offline
624 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: metodi di elaborazione di un librogame

Personalmente, un metodo che sto utilizzando nella scrittura del mio librogame è la suddivisione in checkpoint. Realizzare un unico schema è dopotutto molto complesso da gestire, ma se si organizzasse in modo tale da avere piccoli schemi, è meglio. Anche se le strade si diradano nel corso dell'avventura, ci saranno sempre dei collegamenti in comune... E ogni volta che c'è un ritorno del capitolo, si crea un checkpoint. Così, poi, a fine libro, basta sommare i vari schemi per avere lo scheletro complessivo dell'opera.

powerbob
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
77 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: metodi di elaborazione di un librogame

Nella mia esperienza personale, con Progetto Mortale ho sempre ideato prima gli spostamenti nel dungeon (corridoi, bivi, piani, ecc.). Una volta organizzato questo, le varie stanze erano luoghi isolati da gestire una per volta. Tutti i vari passaggi e le varie sotto-quest le ho create di volta in volta: ad esempio, facevo trovare un oggetto nella stanza X, lo segnavo in una lista a parte e sapevo che prima o poi dovevo utilizzarlo, quando se ne presentava l'occasione giusta, lo inserivo come requisito.
Insomma, pianificazione si, ma anche molota improvvisazione e cambi di programma, se trovavo idee alternative più valide.
I paragrafi, quindi, li scrivevo di volta in volta.

Nella prossima serie, invece, proverò a cambiare approccio: voglio provare a creare tutta la struttura (quest, oggetti, ecc.), senza scrivere "fisicamente" nessuno dei paragrafi, ma solo qualche parola per descriverli. Creata tutta la struttura, passerò a scriverli solo una volta trasferiti in Word. Il vantaggio credo possa essere quello di poter scrivere anche 100-200 paragrafi al giorno in questo modo, tanto va trascritta solo l'idea di trama, così da gestire i vari libri in un lasso di tempo relativamente breve (sennò va a finire che, tempo finisco un libro e inizio il secondo passano 3-4 mesi e mi perdo in qualche passaggio).

"Lo sai come dev'esse lo sguardo del carabiniere? Pronto, acuto e profondo".

Adriano
Amministratore
useravatar
Offline
4789 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: metodi di elaborazione di un librogame

Non scriverei mai di getto nulla che sia più di un racconto flash (1000 caratteri)

Per ogni cosa serve una preparazione se vuoi mantenere una coerenza e un minimo di controllo.
Per un libro game è ancora più complesso perché ogni dettaglio diviene via via più importante.
Sarebbe come scrivere un giallo o un horror di getto senza avere uno schema prima, il risultato sarebbe come minimo pessimo.

Per ogni racconto che faccio preparo prima una mappa mentale di massima, magari una cosa rapida giusto per avere una idea di cosa voglio fare e dove voglio andare a parare.
Poi faccio una checklist degli elementi principali e un pitch (metti mai che mi viene l'occasione di presentarlo a un editore o un possibile 'compratore')
Poi, se decido di andar avanti, riprendo la mappa mentale e la espando arrivando a una timeline più o meno definita, riprendo la checklist e la dettaglio e inizio a valutare la struttura da usare (genere, morale, 3 o 4 atti, flusso di coscienza, 1-2-3 bang e via dicendo)
Solo a questo punto inizio a fare qualche ricerca per capire cosa posso usare e fin dove posso spingermi e poi inizio a scrivere.
Nel corso della scrittura le cose possono cambiare e anche tanto ma ciò che conta è avere una mappa su cui muoversi fin dall'inizio, un progetto definito se vogliamo chiamarlo così

Poi, una volta finito il lavoro vado a vedere quanto è diverso dall'idea iniziale. ^__^

Ogni storia è vera, alcune semplicemente non sono mai accadute [Sandman]

lordmax
Novizio
ranks
useravatar
Offline
45 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: metodi di elaborazione di un librogame

Io sono molto metodico, lavoro sempre in quattro fasi (con tempi medi di lavorazione):
1)Abstract della storia (solitamente divisa in 4 parti) -1 settimana.
2)Design con mappa logica del libro + creazione di un foglio excel con tutti gli oggetti/prove/note di gioco. - 4 settimane (contando 2 iterazioni) e bozza di art request per gli artisti.
3)Scrittura (e creazione di un albero di paragrafi) + secondo excel definitivo con tutti gli oggetti/prove/note di gioco e art request definitive per gli artisti. (2 settimane per parte = 8 settimane in tutto)
Totale 17 settimane circa (diciamo tra 15 e 19 per avere un po' di tolleranza).

Solitamente alla fine esce fuori un libro di circa 500 paragrafi, tra le 70000 e 120000 parole (per le mie corde l'optimum e` stare sulle 90k).

kaltorak
Arcimaestro
ranks
useravatar
Offline
610 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: metodi di elaborazione di un librogame

Per farti capire, questa e la mappa astratta della prima parte de Il Torneo della Regina Bella dove c'e` tutto il design del libro.
http://www.librogame.net/components/com_agora/img/members/613/mini_MappaAstratta-Cavaliere-2-Parte-1.png


E questa e` la mappa dei paragrafi


http://www.librogame.net/components/com_agora/img/members/613/mini_MappaParagrafi-Cavaliere-2-Parte-1.png

kaltorak
Arcimaestro
ranks
useravatar
Offline
610 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: metodi di elaborazione di un librogame

Spezzare il libro in piu` parti, con dei checkpoint, rende piu` facile gestire le varie parti.

kaltorak
Arcimaestro
ranks
useravatar
Offline
610 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: metodi di elaborazione di un librogame

Scrivo e faccio degli schizzi su ciò che dovrebbe capitare negli interni, i luoghi di un librogame
Altro foglio sugli oggetti e sul bestiario.
La scrittura procede molto libera, seguendo di massima uno scheletro che ho scritto come bozza.
Massima libertà creativa/espressiva.
Pro: più divertimento e sperimentazione; Contro: vai molto lento e necessiti di impegno maggiore.

sortylife
Magician Lord
Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
160 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
4872
Totale Sondaggi:
98
Totale Messaggi:
141599
Totale Messaggi Oggi:
1
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
5654
Ultimo Utente Registrato:
SManico89