Home Forum General Obiettivo Rolegame Making of. Mizar III - Il Rolegame
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LGL Login



Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Grandi fiere ludiche e interattive nell'era covid: Modena a settembre, Lucca a novembre. Se si dovessero realmente tenere ci andrai?

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 3.235.45.196

Making of. Mizar III - Il Rolegame

Making of. Mizar III - Il Rolegame

Forse avete già avuto modo di vedere il making of che ho aperto qui: http://www.librogame.net/index.php/forum/topic?id=1044 relativamente al mio LibroGame ambientato su Mizar III.

Ebbene in realtà il Rolegame di Mizar III non segue, bensì precede il librogame.
Qualcosa come 15 anni fa io e un caro amico ci mettemmo di buona lena per ideare un GdR che fosse complesso, intrigante e in linea con le migliori produzioni anglosassoni (dell'epoca, s'intende). Tirammo fuori un ambientazione con i controfiocchi e un sistema regolamentistico inadeguato sotto molti punti di vista.

In seguito ripresi in mano il regolamento ampliandolo e dotandolo di un altro sistema, mutuato in parte da USNB. Con questo malloppo ho masterizzato numerose partite nelle quali vennero messe in luce la bontà dell'ambientazione e le carenze del comparto tecnico.

poi un paio d'anni fa mi sono messo a scrivere il mio LibroGame prendendo di peso l'ambientazione di Mizar III. Mano a mano che procedevo con il Libro riprendevo anche in mano il Role aggiornandolo, migliorandolo e, soprattutto, ideando un sistema di regole più raffinato e, spero, funzionale.

Ora l'impegno dedicato al LibroGame diminuirà visto che dovrò occuparmi solo di revisioni e correzioni, per tanto mi piacerebbe riscrivere anche Mizar III - Il Rolegame per farlo diventare un RoleNostro.
Al momento ho rievisionato e riscritto più di metà (circa 75%) della parte dedicata all'ambientazione. Ho una valanga di appunti da applicare per il sistema delle regole e un idea molto interessante e innovativa per la creazione del personaggio (un evoluzione del sistema chè già usai e che mi ha sempre dato soddisfazioni).

Quello che cerco qui sono dei collaboratori, magari persone esperte di GdR che possano aiutarmi, ma anche utenti con bagagli formativi particolari che possano darmi delle consulenze. Ad esempio troverei utile potermi confrontare con qualcuno nei seguenti campi:
Storia
Antropologia
Sociologia
Biologia
genetica
meccanica
preistoria
Storia dell'evoluzione delle armi da fuoco e dei mezzi di trasporto
Sistemi di comunicazione
Cibernetica
ecc. ecc.

Poi, una volta che il Rolegame sarà, sperabilemente, completo mi occorreranno dei master che vogliano testarlo con i loro gruppi di giocatori... ma per adesso questo mi sembra prematuro.

Cosa ne pensate?



EDIT:
ecco i link:
Scheda di Gioco: http://www.2shared.com/document/ZUopALe … gioco.html

Introduzione:  http://www.2shared.com/document/w6OwgHD … zione.html
Cronologia terrestre:  http://www.2shared.com/document/y9D3xUL … estre.html
Cronologia Mizariana:  http://www.2shared.com/document/LLppWQ7 … riana.html
Il Mondo: http://www.2shared.com/document/sFbDolF … Mondo.html
L'Umanità: http://www.2shared.com/document/EV3vXun … manit.html
La Libera Confederazione: http://www.2shared.com/document/GUk9Hjh … zione.html
Impero Vaticano: http://www.2shared.com/document/uoxMPCb … icano.html
Sultanato di Ophir: http://www.2shared.com/document/prZSHSc … Ophir.html
Regno di Nuova Gerusalemme: http://www.2shared.com/document/YUSGJxU … rusal.html
Altre Culture: http://www.2shared.com/document/5ExVpAH … lture.html

Creazione del personaggio: http://www.2shared.com/document/3w52eGU … _Pers.html

Genesi del Personaggio: http://www.2shared.com/document/BMyF3Ry9/Genesi.html

Ultima modifica di: gpet74
Apr-02-13 23:15:24

gpet74
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2141 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Making of. Mizar III - Il Rolegame

Io posso darti una mano per storia. Per playtestare no, perché col gruppo nuovo siamo impegnati per i prossimi due anni.

ORCO NON LASCIARE CHE IL SOLE TRAMONTI SU DI TE DA QUESTE PARTI.
-Scritta in elfico incisa su un tronco d'albero in una foresta incantata

Conigliomannaro
Fan della serie Squilibrio.
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1150 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Making of. Mizar III - Il Rolegame

Conigliomannaro, io seguo assiduamente le tue riflessioni sui GdR qui sul forum e per quanto mi riguarda ti considero un esperto di tale media. Davvero. Per quanto riguarda il playtest non è detto che questo Rolegame sia pronto prima di due anni per cui...

Sarei felice di sottoporre alle tue conoscenze storiche, e alle tue competenze in campo Gidierristico, il mio lavoro.
P.S. hai modo di leggere file .Pub? Si tratta di file editati con Microsoft Publisher

P.P.S. anche competenze su storia e evoluzione delle religioni sarebbero davvero bene accette

gpet74
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2141 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Making of. Mizar III - Il Rolegame

Lusingato. bigsmile2

gpet74 ha scritto:

P.S. hai modo di leggere file .Pub? Si tratta di file editati con Microsoft Publisher

Credo di no, a casa ho un sistema operativo molto vecchio, fuori mi viene complicato leggere e sviscerare dei testi molto lunghi poi non mi piace farmi beccare a scaricare roba personale.
Se ce la fai a passarmi un pdf attraverso il forum, perché mi è andata a gambe all'aria anche la casella postale un'occhiata, all'ambientazione, la darei, ma pianin pianino che sto' un po' in crisi.

P.P.S. anche competenze su storia e evoluzione delle religioni sarebbero davvero bene accette

Mi auguro di potermi rendere utile.

ORCO NON LASCIARE CHE IL SOLE TRAMONTI SU DI TE DA QUESTE PARTI.
-Scritta in elfico incisa su un tronco d'albero in una foresta incantata

Conigliomannaro
Fan della serie Squilibrio.
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1150 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Making of. Mizar III - Il Rolegame

io purtroppo devo passare... un in bocca al lupo e teneteci aggiornati!!!

"Un velo nero ti impedisce di vedere altro. La tua vita termina qui: nel campo di battaglia, con la mitica Blood Sword tra le mani, felice per la sconfitta dei Veri Maghi." Adriano, Blood Sword PBM
http://www.caponatameccanica.com

Mornon
Saccente Supremo
Amministratore
useravatar
Offline
5353 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Making of. Mizar III - Il Rolegame

Per chi fosse interessato (pochini, temo) ho messo su megaupload l'Introduzione e i primi due capitoli dedicati alla Cronologia del mio RoleGame di Mizar.
I file non sono ancora nella loro versione definitiva e, se qualcuno volesse leggerli, sappiate che sono molto estesi. E' un po' come leggere un libro di storia futura. O interessa e affascina oppure no. Vedete un po' voi.

ecco i link:
Introduzione:  http://www.megaupload.com/?d=REEMEDPM
Cronologia terrestre:  http://www.megaupload.com/?d=AL6I4SI0
Cronologia Mizariana:  http://www.megaupload.com/?d=H16R2T59

Fatemi sapere se qualcuno ha trovato il coraggio di studiarsi approfonditamente i prossimi mille anni (+ o -) di storia dell'umanità!
Ciao.

gpet74
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2141 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Making of. Mizar III - Il Rolegame

La mia valutazione è positiva ma essendo io uno scassapaglia dirò quello che ho da dire in fatto di critiche:

il terraforming delle lune di Giove a quanto ne so Giove è fuori dalla biozona l'area in cui è possibile l'esistenza di acqua allo stato liquido, inoltre le lune di Giove non dovrebbero avere una massa e quindi una gravità sufficiente a trattenere un'atmosfera abbastanza densa da permettere l'esistenza di acqua allo stato liquido (questa cosa la leverei proprio perché è fisicamente impossibile);
il terraforming di Marte in meno di due secoli lo vedo improbabile su tutti gli articoli\ trasmissioni che ho guardato gli esperti sono d'accordo che anche contando gli avanzamenti tecnologici 6000 anni di lavoro continuato ci vorrebbero (però per esigenze di trama si potrebbe anche tenere la cosa così, magari il marte del GdR era un po' di verso o i calcoli che abbiam fatto fin'ora erano cazziati, ma poi chissenefrega, Marte si è vaporizzato);
Città abitate continuativamente sulla Luna e sulle Lune di Giove, a meno che qualcuno non abbia scoperto la gravità artificiale, non ce le vedo tanto, lì la gravità è un sesto di quella terrestre al massimo, alla lunga i muscoli diventano pastella in quelle condizioni stesso problema ma elevato all'ennesima potenza per le stazioni spaziali e le navi generazionali (tutte a gravità 0);
l'ibernazione per 400 a meno che non funzionasse con un sistema che bloccasse, localmente, sia pure in un'area molto ristretta, il tempo, non la vedo plausibile come sopra ci sarebbe il problema che quei corpi lì resterebbero 400 anni in salamoia a gravità zero e riadattarlia a 1 G, sarebbe un bell'inghippo, poi c'è il problema che l'ibernazione alla lunga danneggia le strutture cellulari (ma se il meccanismo fosse stato qualcosa che arrestava proprio lo scorrere del tempo o lo rallentava a uno scorrimento prossimo allo 0 il problema non si porrebbe).
Non ho idea di quanto fosse fattibile mettere in piedi delle grosse basi con ecosistemi con entropia prossima allo zero ma secondo me se riuscivano a fare strutture di quella portata qualche metropoli a tenuta stagna sui pianeti più esterni potrebbe anche essere sopravvissuta: tanto fino a che hai qualche fonte di energia e qualche astronavetta che ti procura acqua e materie prime da comete e meteoriti e lune dei giganti gassosi, riesci a sopravvivere, non bene, ma sempre meglio che finire vaporizzati (ma comunque chissenefrega, l'ambientazione vera è su Mizar III).

Detto ciò queste qui sono le uniche obbiezioni che ho da fare in proposito, le si potrebbe anche cassare allegramente perché in fondo stiam parlando di fantascienza. A livello di fantascienza è un buon prodotto paragonabile a quella estera vecchio stampo, su quella italiana (Primo Levi a parte, stenderei un pietoso velo). Si vede che un progetto ben meditato con una catena d'eventi consequenziale coerente, il che non è poco.

Sulla parte relativa agli scontri di civiltà devo un attimo ragionarci su meglio.

Fin'ora nella fantascenza da GdR Made in Italy  ho sempre visto progetti finiti a metà e time line stralunate ma non è questo il caso, direi che Mizar III insieme ad Eden riesce a tirarsi un gradino sopra, quindi direi che promette bene bravo, ottimo lavoro.

ORCO NON LASCIARE CHE IL SOLE TRAMONTI SU DI TE DA QUESTE PARTI.
-Scritta in elfico incisa su un tronco d'albero in una foresta incantata

Conigliomannaro
Fan della serie Squilibrio.
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1150 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Making of. Mizar III - Il Rolegame

Grazie mille per le osservazioni, Conigliomannaro. Non dire di essere uno scassa. Hai semplicemente fatto quello che io desideravo: delle osservazioni pertinenti su un mio lavoro.

il terraforming delle lune di Giove a quanto ne so Giove è fuori dalla biozona l'area in cui è possibile l'esistenza di acqua allo stato liquido, inoltre le lune di Giove non dovrebbero avere una massa e quindi una gravità sufficiente a trattenere un'atmosfera abbastanza densa da permettere l'esistenza di acqua allo stato liquido (questa cosa la leverei proprio perché è fisicamente impossibile);

A dire il vero il satellite gioviani chiamato Europa non solo possiede oceani di acqua liquida, sotto uno strato ghiacciato spesso qualche chilometro, ma addirittura dispone di una atmosfera molto volatile di... ossigeno! Il satellite Io, invece, possiede un'atmosfera a base di anidride carbonica (grazie ai suoi vulcani attivi) e anch'esso ha degli oceani di h2o ghiacciati in superficie ma liquidi in profondità.
Dettagli a parte comunque se hai reputato inverosimile il terraforming di questi due satelliti gioviani (che hanno comunque diametri planetari) posso cambiare senza arrecare nessun danno dicendo che i satelliti vengono "colonizzati" e non terraformati. In fondo cambia poco e nulla.

il terraforming di Marte in meno di due secoli lo vedo improbabile su tutti gli articoli\ trasmissioni che ho guardato gli esperti sono d'accordo che anche contando gli avanzamenti tecnologici 6000 anni di lavoro continuato ci vorrebbero

Posso allungare un po' la tempistica. Anche qui che siano 200 anni o 500 cambia davvero poco. L'importante è che ciò avvenga per dare senso al fatto che le tecniche di terraforming sono state sviluppate e rifinite dall'umanità nei secoli a venire. Certo, 6000 anni mi sembrano troppi, soprattutto se si pensa ad un terraforming imposto dagli uomini con l'uso di tecnologie futuristiche. Non sono entrato in dettaglio (era inutile) ma ho presunto che, invece di immettere oper secoli licheni e altre forme di vita terrestri in grado di sopravvivere su marte, aspettare che si formi un mantello di anidride carbonica, inserire specie progressivamente più evolute, ecc. ecc. l'uomo avesse sviluppatio tramite manipolazione genetica dei batteri resistenti alle radiazioni in grado di metabolizzare silicati trasformandoli in Co2, in modo da greare a velocità di record un atmosfera vitale. poi, sembre con l'uso di strumetazioni futuristiche, benchè plausibili, come piante create all'uopo, si sarebbe proceduto a forzare un'atmosfera di tipo terrestre.
Certo, parliamo di ipotesi. ma dalle mie conoscenze risultava che fossero ipotesi plausibili (la differenza tra la buona fantascienza e quella cattiva sta tutta qua, in fondo. No?)

Città abitate continuativamente sulla Luna e sulle Lune di Giove, a meno che qualcuno non abbia scoperto la gravità artificiale, non ce le vedo tanto, lì la gravità è un sesto di quella terrestre al massimo, alla lunga i muscoli diventano pastella in quelle condizion

Ottima argomentazione. Basta accenanre allo sviluppo di un sistema di gravità artificiale e sono a posto.

i stesso problema ma elevato all'ennesima potenza per le stazioni spaziali e le navi generazionali (tutte a gravità 0

E qui, invece, non sono più d'accordo. una struttura nello spazio viene fatta ruotare attorno al suo asse centrale ed ecco che gli esseri umani che vivono con i piedi appoggiati alla sua superficie interna hanno la gravità perfettamente identica a quella terrestre. Spostandosi verso il fulcro della struttura la gravità diminuisce fino ad essere pari a 0 in prossimità di esso.

l'ibernazione per 400 a meno che non funzionasse con un sistema che bloccasse, localmente, sia pure in un'area molto ristretta, il tempo, non la vedo plausibile come sopra ci sarebbe il problema che quei corpi lì resterebbero 400 anni in salamoia a gravità zero e riadattarlia a 1 G, sarebbe un bell'inghippo, poi c'è il problema che l'ibernazione alla lunga danneggia le strutture cellulari (ma se il meccanismo fosse stato qualcosa che arrestava proprio lo scorrere del tempo o lo rallentava a uno scorrimento prossimo allo 0 il problema non si porrebbe).

Ummmm, ummm. Mumble mumble. Tecnologie che alterino lo scorrere del tempo non mi piacciono. Creano casini con le ambientazioni (a meno che, ovviamente, non sia quello lo scopo). Riguardo alla gravità 0 sulle navi ti ho già risposto prima. Riguardo alle cellule danneggiate... come si potrebbe ovviare? Se la criostasi consistesse nel ridurre i segni vitali a 1/50? In pratica 200 anni di viaggio equivarrebbero a 4 anni di sonno indotto. Gente rimasta per tale periodo in coma poi riesce a riprendersi egregiamente... e con le tecnologie odierne. Pensa alla teconologia sviluppata tra un mllennio...

Non ho idea di quanto fosse fattibile mettere in piedi delle grosse basi con ecosistemi con entropia prossima allo zero ma secondo me se riuscivano a fare strutture di quella portata qualche metropoli a tenuta stagna sui pianeti più esterni potrebbe anche essere sopravvissuta: tanto fino a che hai qualche fonte di energia e qualche astronavetta che ti procura acqua e materie prime da comete e meteoriti e lune dei giganti gassosi, riesci a sopravvivere, non bene, ma sempre meglio che finire vaporizzati

Un ipotesi davvero affascinante... Purtroppo ai fini dell'ambientazione mizariana la cosa è priva di interesse e non ha applicazioni. Diversamente alla Nave generazionale indo-cinese...  rolleyes

Detto ciò queste qui sono le uniche obbiezioni che ho da fare in proposito, le si potrebbe anche cassare allegramente perché in fondo stiam parlando di fantascienza.

Son mica d'accordo. Non facciamo i ragionamenti (tutti italiani) del Perchè Si!!!! o Perché  tanto è fantasy!!!! Una storia, ambientazione, trama, personaggio, avventura di GdR ecc. DEVE avere una rigidissima coerenza interna. Se postula che gli uomini nel mio universo hanno tre gambe va benissimo, però poi devo andare avanti attenendomi a una rigorosa coerenza. Devo capire, e spiegare perchè hanno tre gambe, come si muovono rispetto a noi, quali conseguenze sul mercato della moda questo fatto possa avere ecc. ecc. ecc.

Ringrazio sentitamente Conigliomannaro e Apologeta pe per gli incoraggiammenti, le belle parole e, soprattuto, per i suggerimenti pratici.
provvedo subito a apportarte qualche modifica al testo aspettando di sentire cosa ne pensate della (più corposa) cronologia Mizariana.

gpet74
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2141 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Making of. Mizar III - Il Rolegame

Io in fatto di planetologia non mi ci giocherei la testa perché quando l'anno scorso han scoperto i primi esopianeti di tipo super terrestre ci sono rimasto con un palmo di naso. Io ho sempre pensato che, salvo accidenti, che un cosi col diametro doppio rispetto alla terra erano destinati a diventare giganti gassosi.
Ma sulle biozone, pur non giocandomi un centesimo, sono abbastanza sicuro, la biozona è l'area in cui è possibile l'esistenza di acqua allo stato licquido in superficie. Quella del Sole, fino a 10 anni fa mi pare fosse calcolata tra 0,7 e 2 virgola qualcosa unità astronomiche, per cui comprenderebbe: Venere di sguincio che se avesse un atmosfera tipo quella terrestre nelle regioni attorno ai Poli avrebbe una temperatura sui 70° gradi e Marte in Pieno, Marte sarebbe molto freddo ma l'acqua, poli a parte, sarebbe licquida tutto l'anno. Da lì in poi o ti serve un crosta ghiacciata del diametro 10, 20 Km tipo quello di Europa (su Le Scienze l'ultima volta che ne ho letto me lo davano come un bel crostone ridondante) o una qualcosa tipo la marea gravitazionale di giove che ti tiene mescolato il mantello (come su Io). Ma per trattenere acqua licquida ti servono: un'atmosfera e del calore. Tenere un'Atmosfera ti serve una bella massa e gli astri medicei non ce l'hanno (hanno diametri che vanno da Mercurio circa alla Luna circa e non sono poi molto densi) e una magnetosfera che impedisca al vento solare di strappare via l'atmosfera (alcuni astri Medicei ce l'hanno, Marte ad esempio non ce l'ha più). Le atmosfere naturali degli astri medicei sono solo qualche decina di millibar (la Terra ha un bar) tra massa e magnetosfera forse 1000 bar di ossigeno azoto li tratterebbero pure, dopo un Terraforming davvero intenso, anche se Io a lasciarsi terraformare non ce la vedo tanto, infondo Titano ha un'atmosfera densa 1500 millibar di azoto al 90% e non ha magnetosfera propria (quando esce da quando esce da quella di Saturno fa una specie di coda di cometa osservabile solo con strumenti appositi), ma il problema è che punto primo la temperatura in superficie anche andandoci giù pesante con l'effetto serra difficilemente si alzerebbe fino ad avvicinarsi agli 0 gradi centigradi e poi comunque Europa resterebbe comunque coperto interamente da un oceano profondo qualcosa come 600 km e Io una specie di anticamera dell'inferno dove comunque sia ci devi tenere installazioni a tenuta stagna.

Il problemino principale su Marte del terraforming è che è molto grosso: per aumentare la densità atmosferica, innescare l'effetto serra abbastanza da cominciare a costruire un'ecosistema artificiale ci vuole tempo. Poi, bho, la butto lì può essere che i viaggi spaziali fossero più facili di quanto preventivato dagli scenziati e che magari si erano scoperti dei processi industriali per cui si producevano i gas sera necessari alla terraformazione, può anche essere che la Terra pur di non puntare sullo sviluppo sostenibile si è messa a sfruttare Marte in modo forsennato investendo cifre da capogiro nelle infrastrutture mentre sfruttava le varie risorse e ci delocalizzava i processi industriali più deleterei per la Terra (ma utili ai fini della terraformazione) cioé se invece ci qualche sonda e tot. astronauti come stimato dagli esperti nella tua amibentazione ci arrivano migliaia di coloni che si metto a lavorare come dei forsennati forse 200-500 (fabbricando concime seminando licheni, pianticelle e via dicendo) anni diventa una cifra realistica magari no, ma da fantascenza fatta bene direi proprio di si.

Mha, guarda sulla fantascenza io la vedo così le Lune di Giove penso che:
1) non siano terraformabili
2) hanno delle gravità che girano su un sesto di quella terrestre
...Eppure, e non sto' scherzando, il mio libro di fantascenza preferito rimane i Signori dell'Atomo, un vecchio libro di fantascienza, dove c'erano i barbari delle lune di Giove grandi, grossi e cattivi e c'era perfino Titano terraformato & abitabile.
Ce n'erano altri scentificamente relativamente più sensati, tipo, la Furia dei Berseker, ma mi è piaciuto di meno fa sognare di meno, è più freddino nelle descrizioni un po' meno esuberante con le trame e forse le cose più evocative erano quelle meno verosimili: l'armata di macchine assassine, le protesi cyborg alimentate ad energia bio-chimica et coetera.
Pattume come quello di certe puntate di star trek dove ci sono i virus che volano per l'astronave ronzando non mi piace ma penso che il bello della fantascienza sia farla anche un po' fuori dal vasetto.

Una domanda: ma voi il sistema Mizar-Alcor come ve lo immaginavate? Perché nella realtà, si è scoperto da poco che è un ammasso costituito da ben tre stelle A (stelle molto grosse e luminose che sbrilluccicano di luce gialla) e di una stella di tipo A con una compagna di tipo M (una stellina piccola che butta fuori luce rossa). No, non sto' facendo questa domanda per sfottere è che forse-forse posso cercare se mi riesce di trovare qualche dato fisico sul pianeta.
Dato il tipo di stella trovo la biozona, poi il periodo di rivoluzione e di lì i cicli stagionali.
Se volete tenere le stagioni come quelle Terrestri vi conviene partire dall'assunto che Mizar e Alcor siano in realtà due stelle gialle e Mizar sia uguale al sole così si ha una distanza di 1 UA, 365 circa di rivoluzione (tanto la massa solare di Mizzar è sempre 1Ms) e il gioco è fatto.

A me piace la fantascenza, ci ho anche giocato un po', mastico anche un po' di astronomia da scuole superiori, però tanto è un argomento che se lo filano in quattro gatti  sad

ORCO NON LASCIARE CHE IL SOLE TRAMONTI SU DI TE DA QUESTE PARTI.
-Scritta in elfico incisa su un tronco d'albero in una foresta incantata

Conigliomannaro
Fan della serie Squilibrio.
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1150 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Making of. Mizar III - Il Rolegame

Scontri di civiltà & compagnia bella
Allora l'ho letto. Premetto io di religione in genere non ne parlo un motivo pratico (sensibilità mia) e contingente (non mi va di avere noie da quel punto divista) per una volta farò un ecc'ezione.
Nel merito ci sono due o tre cose che non capisco perché siano state evitate se per un motivo pratico (non erano utili ai fini del gioco) o piuttosto contingente (si andava a mettere troppo il dito nella piaga). Ad ogni modo, cercherò di essere più preciso nel prossimo intervento cercherò di essere più chiaro, più che stati confessionali medioevali, a giudicare dalla time line mi sono sembrati degli stati moderni laici forse era una cosa voluta, forse no, non lo so. A parte il fatto che non so quanto è grande il pianeta e la scala delle mappe, forse si potrebbe, conoscendo meglio la struttura del pianeta, aggiungerci qualche altro evento minore.

Pignolerie
Razzismo è usato impropriamente perché è un'aggettivo relativo o pertinente alla razza o all'etnia, nei contesti confessionali non va bene.

ORCO NON LASCIARE CHE IL SOLE TRAMONTI SU DI TE DA QUESTE PARTI.
-Scritta in elfico incisa su un tronco d'albero in una foresta incantata

Conigliomannaro
Fan della serie Squilibrio.
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1150 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5061
Totale Sondaggi:
98
Totale Messaggi:
144840
Totale Messaggi Oggi:
2
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
6537
Ultimo Utente Registrato:
Ombraverde