Home Forum General Librogame e dintorni I Corti di LGL 2014 I CORTI 2014 - Cuore di cane - (26 Maggio - 1 Giugno)
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

LGL Login



Segui LGL su Twitter

LGL su Facebook



Utenti online

  • Periodonikes

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Librogame dopo il Corona Virus: che ne sarà del mercato interattivo superata la crisi?

JoomlaStats Visitor Details

Unknown Unknown
Unknown Unknown

Your IP: 3.235.66.217

I CORTI 2014 - Cuore di cane - (26 Maggio - 1 Giugno)

Re: I CORTI 2014 - Cuore di cane - (26 Maggio - 1 Giugno)

Non mi è piaciuto. Lo dico subito, bello chiaro, e dico anche subito il perchè:
Il tema trattato non è emozionante: la giornata di un cane...
Ora, o si ha veramente un guizzo di genio, magari con un interpretazione comica/caricaturale, oppure con un totale straniamento surreale della situazione (chessò un cane che si ritiene un faraone e ritiene il padrone un suo servo...) oppure francamente, vivere la giornata del mio cane, ma perchè...?

Detto questo, e riconoscendo che non ci sono errori grammaticali nè di concatenazione logica. Gli avrei dato 3.
Volendo essere ad ogni costo imparziale mi sono sforzato di rileggerlo più volte, ed alcuni elementi hanno fatto innalzare il mio voto finale:
In primis e forse elemento fondamentale: l'idea di porre al pargrafo 50 una serie di sfide al lettore invitandolo a cimentarsi per ottenere determinati punteggi; veramente un idea carina e che aumenta notevolmente la longevità; Anche io, annoiato dalla prima lettura, l'ho rigiocato un paio di volte, un pò più sveglio, cercando di ottenere qualche obiettivo secondario, in particolare "Cuore di cane".
Secondo poi: buona secondo me come dinamica di gioco la parte del parco con un numero di giri variabili in base a quanto totalizzato nei punteggi di fame e solitudine. Anche qui idea carina.
Infine, l'autore ha dimostrato di avere una certa conoscenza delmondo canino, che viene ben illustrato nel corto rendendo credibile il comportamento di Pallino.

Purtroppo permangono i seguenti problemi:
Tematica: molto poco interessante nella maniera in cui è stata analizzata.
Narrazione: troppo didascalica, i paragrafi si riducono per gran parte a report dell'attività del cane protagonista, con approfondimento solo superficiale delle interiazioni con le comporse del corso.
Illogicità di alcune scelte: su quale base ad esempio dovremmo scegliere il cespuglio anzichè l'albero? Perchè il cespuglio ci serve per defecare, certo, ma chi ci ha detto che avevamo bisogno di defecare? (permettendoci di decidere: ok il cespuglio è un posto più adatto ai bisogni grossi, di un albero...)
In ultimo la dicitura finale del paragrafo 50, una sorta di epilogo, andava inserito in tutti e 3 i finali.
Insomma nel complesso il mio voto arriva a 4,5.

All'autore faccio i complimenti per alcune belle trovate e per il sistema di gioco, tutto sommato fluido e interessante; Ma dal punto di vista narrativo, il tema scelto è a mio avviso poco interessante, e la narrazione non coinvolgente.

ilsaggio79
Principe del Sole
ranks
useravatar
Offline
5867 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I CORTI 2014 - Cuore di cane - (26 Maggio - 1 Giugno)

abeas ha scritto:

Non è possibile prendere il codice "cdc" dell'ultimo achievement, perchè il paragrafo in cui si mangia l'erba è successivo a quello in cui si ottiene il codice come conseguenza per aver mangiato l'erba. C'è stato un errore di concatenazione dei paragrafi?

Abeas continui a vedere errori di concatenazione che esistono solo nella tua mente (non me ne volere) ma il paragrafo CDC si può raggiungere in maniera corretta anche senza aver mangiato dell'erba.

EDIT: ho finito di leggere adesso i commenti di tutti (come ben saprete NON leggo mai i giudizi altrui prima del voto) e sono allibito, i gusti son gusti, ma veramente voi leggereste una serie di racconti così? voglio dire Guerre civili, la lacrima di Nyxator, il prescelto, sull'orlo del buco (solo per citare i corti di quest'anno),  avevano oltre ilsistema di gioco, una trama, chi più chi meno, emozionante. In questo corto (l'autore non me ne voglia) non accade NULLA!
Vabbè, evidentemente abbiamo sensibilità diverse, ma non m'era mai capitato di essere così tanto in disaccordo con gli altri votanti (eccetto forse per kraan quest).
E' il trionfo della Pimpa contro il Duce, SuperFantozzi, il Fantadrago della storia infinita, e Mark Renton di Trainspotting... mad

ilsaggio79
Principe del Sole
ranks
useravatar
Offline
5867 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I CORTI 2014 - Cuore di cane - (26 Maggio - 1 Giugno)

ilsaggio79 ha scritto:

abeas ha scritto:

Non è possibile prendere il codice "cdc" dell'ultimo achievement, perchè il paragrafo in cui si mangia l'erba è successivo a quello in cui si ottiene il codice come conseguenza per aver mangiato l'erba. C'è stato un errore di concatenazione dei paragrafi?

Abeas continui a vedere errori di concatenazione che esistono solo nella tua mente (non me ne volere) ma il paragrafo CDC si può raggiungere in maniera corretta anche senza aver mangiato dell'erba.

EDIT: ho finito di leggere adesso i commenti di tutti (come ben saprete NON leggo mai i giudizi altrui prima del voto) e sono allibito, i gusti son gusti, ma veramente voi leggereste una serie di racconti così? voglio dire Guerre civili, la lacrima di Nyxator, il prescelto, sull'orlo del buco (solo per citare i corti di quest'anno),  avevano oltre ilsistema di gioco, una trama, chi più chi meno, emozionante. In questo corto (l'autore non me ne voglia) non accade NULLA!
Vabbè, evidentemente abbiamo sensibilità diverse, ma non m'era mai capitato di essere così tanto in disaccordo con gli altri votanti (eccetto forse per kraan quest).
E' il trionfo della Pimpa contro il Duce, SuperFantozzi, il Fantadrago della storia infinita, e Mark Renton di Trainspotting... mad

A me la pimpa come peppa pig mi fa abbastanza pena... ma sono per target bassi.
Questo corto mi è piaciuto in generale per la capacità dimostrata dall' autore di prendere un soggetto come un cane e metterlo in un racconto gioco lineare e ben fatto.
Secondo me per un target per bambini piccoli andrebbe benissimo e sarebbe un modo per farli avvicinare pian piano a tematiche piu' adulti.
In sostanza i miei parametri di giudizio hanno valutato anche questo aspetto.

lonewolf79
The Black Swordsman
Moderatore
useravatar
Offline
3857 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I CORTI 2014 - Cuore di cane - (26 Maggio - 1 Giugno)

Ti dico la verità: anche io ho pensato che per bambini fosse perfetto (come scritto, dal punto di vista ludico, è molto ben fatto) solo che qui (per lo meno io) non valuto la commerciabilità o l'educatività di un prodotto per l'infanzia, giudico l'opera come se fosse diretta a me.

ilsaggio79
Principe del Sole
ranks
useravatar
Offline
5867 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I CORTI 2014 - Cuore di cane - (26 Maggio - 1 Giugno)

ilsaggio79 ha scritto:

Ti dico la verità: anche io ho pensato che per bambini fosse perfetto (come scritto, dal punto di vista ludico, è molto ben fatto) solo che qui (per lo meno io) non valuto la commerciabilità o l'educatività di un prodotto per l'infanzia, giudico l'opera come se fosse diretta a me.

avendo visto svariati eventi di settore libri/giochi e altro sono portato a prendere in esame anche quell' aspetto come altri.  wink

lonewolf79
The Black Swordsman
Moderatore
useravatar
Offline
3857 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I CORTI 2014 - Cuore di cane - (26 Maggio - 1 Giugno)

Se posso (di nuovo), non sono del tutto d'accordo nemmeno col VOTO del Saggio: per me comunque il racconto è grazioso e ho valutato SOPRATTUTTO l'idea che come raccontogame per bambini potrebbe essere perfetto. Anzi, spero che lo diventi e spero che magari si possa ripetere l'operazione per altri animali, a mo' di serie educativo-naturalista. Però non posso che concordare su una serie di questioni: il contesto l'avete citato voi, non io… ebbene il contesto non è "raccontogame per bambini", ma Corti generali. Ora, come Corto è molto carino ma rispetto AGLI ALTRI ESAMINATI (non rispetto a scrittori esterni al concorso) manca appunto di originalità, non c'è un'idea inattesa e ricercata del soggetto (come per esempio ne "La lacrima di Nyxator"), non c'è la drammaticità de "Sull'orlo del buco" e non c'è la complessità e soprattutto l'atmosfera alienante e la ricerca storica di "Guerre Civili" (pur se fuori concorso, conta). Dare 9… 9,5… a questo racconto significa ignorare totalmente questi aspetti, come il fatto che delle pecche tecniche ci siano. E significa che, considerando invece questi aspetti, gli altri Corti avrebbero dovuto prendere almeno 12. COMUNQUE, sempre per amor di precisione e perché l'autore non mi odi del tutto alla fine del concorso, non mi sono trovata in disaccordo solo sui voti di questo. In generale, mi è parso che il voto emotivo abbia cancellato totalmente certi aspetti anche "gravi", un esempio su tutti: "Sull'orlo del buco". Lo prendo proprio perché mi è piaciuto e gli ho dato un voto per me alto, quindi lo trovo un bellissimo lavoro, ma non posso leggere valutazioni come: "c'è lo spiegone finale in stile Disney dei cattivi" e "alcuni personaggi sono totalmente sopra le righe"… poi si va al voto: 9,5/ è un capolavoro. Un racconto che ha due scivoloni così grossi NON può definirsi un capolavoro. E' ben fatto e con del lavoro di aggiustamento può venire una bomba o anche un capolavoro, ma questo è azzerare gli aspetti oggettivo-tecnici in favore del solo "voto emotivo". E, sempre secondo me, questo non è favorevole per un autore: vincerà pure il nostro modesto concorso (potrebbe farcela anche con valutazioni meno sgravate eh), ma non vedrà in cosa deve migliorare. Spero che ora il mio pensiero sia più chiaro.

A head full of dreams

Aloona
1° Direttrice della Gazzetta
Moderatore
useravatar
Offline
7594 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I CORTI 2014 - Cuore di cane - (26 Maggio - 1 Giugno)

ilsaggio79 ha scritto:

Secondo poi: buona secondo me come dinamica di gioco la parte del parco con un numero di giri variabili in base a quanto totalizzato nei punteggi di fame e solitudine. Anche qui idea carina

Questa idea è molto buona, carina mi sembra riduttivo.
Anche se sono in gran parte d'accordo con la tua analisi credo che dando 4,5 ti comporti come quelli che hanno dato 9.
Scusa ma assegna 6 almeno,  l'insufficienza secondo me si dà con gravi errori nella tecnica, nella logica o nella trama.
Io volevo dare 7, poi ho aggiunto mezzo punto perchè ritengo che l'autore, che certamente sapeva di andare incontro ad un tema semplice parlando della giornata di un cane, ha avuto il coraggio di farlo ugualmente.
(Scusa se mi sono permesso, lungi da me criticarti wink )

Fa che ciò che ami sia il tuo rifugio

Anima di Lupo
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2445 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I CORTI 2014 - Cuore di cane - (26 Maggio - 1 Giugno)

Il discorso però rischia di ampliarsi parecchio. Molte delle tare che  - immancabilmente - stanno emergendo in questa edizione erano già venute in evidenza in passato e ricordo che a suo tempo si era discusso di come modificare o migliorare il regolamento dei Corti.

Non avevo partecipato a quella discussione perché frequentavo il forum da poco e avevo votato giusto un paio di corti dell'edizione precedente, ma l'avevo letta con interesse. Ad esempio trovavo condivisibile l'idea di rendere tutti i corti disponibili da subito aprendo ogni settimana un topic di votazione dedicato ogni volta ad un racconto differente. Alla fine si è optato per mantenere sostanzialmente invariata l'architettura del regolamento, muovendo dal fatto che ognuno si deve sentir libero di esprimere un voto da 1 a 10 basandosi sulla propria percezione e valutazione individuale, purché ci sforzi di dare un minimo di contestualizzazione. Chiaramente non è possibile definire a priori quale possa essere un livello accettabile di contestualizzazione, e quindi i voti sono di fatto rimessi all'arbitrio di ciascun votante: del resto si è fatto così per diverse edizioni e pare che nessuno sia rimasto più scontento di tanto.

Una cosa che personalmente mi sentirei di suggerire caldamente per il futuro è quella di mantenere segreti i voti espressi: ciascun partecipante potrebbe inviare il proprio voto ai giudici e sarebbero poi costoro a renderli pubblici alla fine di ogni singola votazione o anche alla fine di tutte le votazioni, anche perché è fuori discussione che ciascuno di noi venga influenzato dai voti espressi in precedenza: sia dai propri dati pubblicamente agli altri corti, sia da quelli espressi dagli altri votanti, sui quali magari si finisce col regolarsi andando, più o meno inconsciamente, ad alzare o abbassare oltre misura il proprio voto per adeguarsi o bilanciare quello degli altri.

Detto questo, però, una volta che il regolamento è stato pubblicato ed è chiaro e noto a tutti, ritengo che ciascun votante dovrebbe esimersi dal giudicare il merito dei giudizi proposti dagli altri votanti, anche perché personalmente non trovo corretto che i primi corti si siano visti attribuire un determinato voto e quelli che usciranno da qui in poi debbano fare i conti con le critiche espresse e, di conseguenza, con un criterio di valutazione inevitabilmente 'aggiustato'.

Ribadisco quanto espresso sinora: ho citato provocatoriamente Calvino e Dostoevskij come iperboli proprio perché, nel dare giudizi, non penso né a Joe Dever né a Steve Jackson, ma neppure ai Librinostri: penso ai corti di questo concorso e basta, anzi: penso a quel singolo corto che sto votando. Ho cercato di agire con criterio avendo come unico ed esclusivo orizzonte il bando: nella mia valutazione cerco di fare confluire criteri oggettivi, quali il rispetto delle condizioni date, ma è chiarissimo che ve ne sono altrettanti, se non di più, puramente soggettivi.

Nel sondaggio qui a fianco sono elencati chiaramente se non tutti buona parte dei criteri che ci spingono a valutare positivamente o negativamente un LG: ve ne sono di diversissimi tra di loro, ma tutti - mi pare - egualmente validi. Io stesso, se devo pensare ai libri più amati, talora ne prendo maggiormente in considerazione uno, talaltra un altro, a seconda del momento, del contesto, dell'insieme del libro, dell'ispirazione.

Vi sono libri di Steve Jackson che appassionano per la perfezione del meccanismo, ma sicuramente meno per la giocabilità o il coinvolgimento che operano sul lettore; vi sono gioielli come i volumi di Grail Quest di Brennan che ho amato alla follia da ragazzo, e che tutt'ora ritengo dei gioielli di umorismo e di stile, i quali tuttavia presentano alcune incongruenze notevoli, svarioni clamorosi e in diversi casi un'evidente ingiocabilità, ma se dovessi valutarli attribuirei loro comunque dei punteggi piuttosto alti.

Sono criteri miei e, finché i patti (si legga: il bando e il regolamento) sono questi, non ritengo di dovermi giustificare più di tanto. Se in futuro si deciderà di essere più stringenti o più precisi oppure di votare puntualmente determinate caratteristiche, quali la giocabilità, il regolamento, lo stile, sarò felice di adeguarmi.

Heimdall di Bifrost
Langravio di Analand
Moderatore
useravatar
Offline
749 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I CORTI 2014 - Cuore di cane - (26 Maggio - 1 Giugno)

Heimdall di Bifrost ha scritto:

è fuori discussione che ciascuno di noi venga influenzato dai voti espressi in precedenza: sia dai propri dati pubblicamente agli altri corti, sia da quelli espressi dagli altri votanti, sui quali magari si finisce col regolarsi andando, più o meno inconsciamente, ad alzare o abbassare oltre misura il proprio voto per adeguarsi o bilanciare quello degli altri.

Basta esimersi dal leggere il voto altrui prima di esprimere il proprio; non vedo dove sia la difficoltà.

ilsaggio79
Principe del Sole
ranks
useravatar
Offline
5867 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I CORTI 2014 - Cuore di cane - (26 Maggio - 1 Giugno)

Anima di Lupo ha scritto:

ilsaggio79 ha scritto:

Secondo poi: buona secondo me come dinamica di gioco la parte del parco con un numero di giri variabili in base a quanto totalizzato nei punteggi di fame e solitudine. Anche qui idea carina

Questa idea è molto buona, carina mi sembra riduttivo.
Anche se sono in gran parte d'accordo con la tua analisi credo che dando 4,5 ti comporti come quelli che hanno dato 9.
Scusa ma assegna 6 almeno,  l'insufficienza secondo me si dà con gravi errori nella tecnica, nella logica o nella trama.
Io volevo dare 7, poi ho aggiunto mezzo punto perchè ritengo che l'autore, che certamente sapeva di andare incontro ad un tema semplice parlando della giornata di un cane, ha avuto il coraggio di farlo ugualmente.
(Scusa se mi sono permesso, lungi da me criticarti wink )

Anima (ehehhe pare un invocazione  smile2 ) per me c'è un grave errore nella trama: non c'è! il risultato è che il racconto mi ha sinceramente annoiato, soprattutto alla prima lettura, e per questo gli avrei dato 3, il voto è lievitato per i punti evidenziati nel mio commento, avrei potuto forse arrivare a 5, ma a 6 mai. I metri di giudizio son diversi, al di là dei corti, se leggi anche le mie recensioni, l'aspetto narrativo ha sempre la precedenza sul gioco, e qui secondo me la narrazione pecca e parecchio. Agli altri corti si son fatti pelo e contropelo su un sacco di cose (e l'ho fatto anche io) ma la "storia" in sè era più interessante; Qui non so se ci siano errori grammaticali (ci bado sempre molto poco), nella dinamica di gioco non ne ho ravvisati, ma la vicenda, come è stata narrata, è molto fiacca, da qui il mio voto. L'anno scorso molti si lamentarono del corto "Ultimo giorno di festa" dicendo che le vicende narrate non erano interessanti, trattandosi della storia di un infatuazione e dei suoi risvolti. io al corto in questione diedi 9 se non erro, perchè sebbene l'incip fosse effettivamente poco coinvolgente Gpet lo plasmò in una storia più che interessante, con delle pennellate sparse qua e là da vero maestro della penna. il voto positivo fu in quel caso ampliato proprio dalla considerazione che il materiale di partenza fosse di per sè scarsamente interessante. Ed è quello che dicevo anche qui: se l'autore avesse saputo stupirmi con grande maestria narrativa inventando l'avventurosa storia di un cane che smarrito dal padrone deve destreggiarsi in un quartiere sconosciuto, evitando gli altri cani vagabondi, rubando cibo, corteggiando barboncine, insomma se ci fose stato del pathos! ma qui cosa abbiamo? un cocker che fa i bisogni, li fa bene o li fa male, ma rimangono pipì e pupù...

ilsaggio79
Principe del Sole
ranks
useravatar
Offline
5867 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
4962
Totale Sondaggi:
98
Totale Messaggi:
143199
Media messaggi per ora:
1.0
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
5992
Ultimo Utente Registrato:
BlandoZ