Home Enciclopedia Editori
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Si avvicinano le vacanze natalizie: quale delle più amate collane classiche di librogame EL è perfetta da leggere in questo periodo dell'anno?

dettaglio libro

titolo Moonrunner
volume 48
titolo originale Moonrunner
serie Fighting Fantasy
autore/i Stephen Hand
illustratore/i Martin McKenna
traduttore/i
paragrafi 400
genere Fantasy/Horror
protagonista/i Un cacciatore di taglie del Vecchio Mondo
trama La guerra tra i regni è terminata, ma c’è ancora molto da fare. I malvagi generali che si sono insediati nelle Badlands oltre Gallantaria sono stati rintracciati dai cacciatori di taglie. Il temuto Generale Inquisitore, Karam Gruul, ha eluso la cattura per molto tempo, tanto che in molti lo ritengono ormai morto. Solo tu la pensi diversamente. Gruul è in carne ed ossa, e complotta di ravvivare le fiamme di guerra ancora una volta. Dovrai usare le tue abilità di cacciatore di taglie per rintracciarlo e condurlo, finalmente, alla giustizia.
note Terzo contributo di Stephen Hand alla serie, dopo Dead of Night (FF 40) e Legend of the Shadow Warriors (FF 44, edito in italia come I guerrieri ombra, DA 11). Il libro condivide una serie di elementi narrativi con I guerrieri ombra, che avrebbero dovuto culminare con un ulteriore volume, dal titolo ventilato di Blood of the Mandrake, a chiudere un’ideale trilogia, libro purtroppo mai realizzato anche per colpa della chiusura della serie.
Edizioni
Penguin Books Puffin Imprints1992
media voto
8.8
Per questo libro é presente 1 recensione (leggi recensione)

commenti
Gott
9
2016-08-26 12:40:55
Ottimo
Atmosfere gotiche e vagamente vittoriane, un'avventura sul filo del rasoio che strizza l'occhio a Blade Runner, una corsa contro il tempo durante la quale avremo grande libertà di pianificare le nostre azioni: tutto questo genera una miscela esplosiva per un librogame validissimo, che comunque non è esente da difetti. I principali punti deboli sono: lo scarso sviluppo di alcuni espedienti narrativi bellissimi ma lasciati allo stato embrionale, e il fatto che alcune delle "imprese" che sceglieremo di compiere si risolvano troppo brevemente e troppo facilmente, manco si stesse comprando una lattina da un distributore. La difficoltà è complessivamente medio-alta ma genera poca frustrazione, anzi ricominciare in seguito a una fine prematura regala la soddisfazione di effettuare delle scelte molto diverse sin dall'inizio. Degno di nota è il sistema di abilità a differenza di altre saghe (Oberon su tutte), qui sono davvero tutte utili e non esistono le "peggiori" o "migliori"!
Yaztromo
8.5
2016-08-28 22:41:38
Il migliore di Stephen Hand
Peccato che la Puffin abbia interrotto la serie e non gli abbia consentito di finire il suo ultimo librogame, che avrebbe dovuto portare a termine certe trame ancora aperte a partire da Legend of the Shadow Warriors.
aggiungi commento