Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Play 2022 e Il Salone del Libro hanno avuto altissime adesioni, la stagione delle fiere sembra essere ripartita alla grande. Ritenete che il momento critico sia passato e che il trend dei librogame sarà di nuovo in forte crescita da adesso in poi?

Assolutamente si, i numeri lo dimostrano, i librogame hanno ripreso in pieno l'ascesa - 17.5%
Ci sarà ancora qualche strascico legato al costo dei materiali, ma il trend è comunque positivo - 19.7%
L'emergenza pandemica è finita, ma la situazione internazionale è complessa e il futuro sarà condizionato da continui alti e bassi - 15.3%
La pandemia tornerà in autunno e con la guerra in Ucraina il settore è destinato a un nuovo stop da cui ripartiranno solo in pochi, i meglio organizzati - 16.1%
È solo un fuoco di paglia. I problemi sono troppi, il settore è destinato a implodere e tornare aglli anni pre-Rinascimento - 15.3%
Ci sono eccessive variabili per lanciarsi in previsioni di qualsiasi tipo - 16.1%

Voti totali: 137

Parere sui dadi

Parere sui dadi

Sto iniziando a cimentarmi nella creazione di un lavoretto e vorrei un parere riguardo cosa ne pensate di una questione inerente i dadi. La maggior parte dei librogames che conosco si basano sull'utilizzo dei dadi da 6 e in pochi casi dei dadi da 10 (o delle tabelle del destino, pagine numerate ecc., relative a questi dadi). I due pareri che vorrei sono:

a) Secondo voi infilarci il dado da 20 richiede troppo impegno al lettore/giocatore? Se io lo dovessi giocare non mi darebbe il minimo fastidio, ma mi rendo conto che ad altre persone potrebbe suonare alieno, per quello mi sono posto il dubbio.

b) Come prima: richiede troppo impegno al lettore il fatto di dover utilizzare due tipi di dadi diversi? Esempio: un regolamento che nel complesso richieda sia il dado da 6 che il dado da 10, che vengono usati in situazioni differenti. Anche qua, come prima, ai miei occhi non è nulla di misteriosamente arcano, però chiedo un parere neutrale.

Ci tengo a precisare che, qualunque dado io introduca, intendo anche mettere una relativa tabella del destino PIU' un numero per ogni pagina (stile Terra di mezzo); quindi tenete conto anche di questo nel giudizio sulle due questioni sopra.

Grazie.

jfeddy
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
60 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Parere sui dadi

Ciao.
Dal mio punto di vista se il lettore trova difficoltà ad usare 2 dadi o uno a 20 facce sta messo male veramente...
Cos' è si stanca la mano?
Quindi per me il parere è positivo

lonewolf79
The Black Swordsman
Moderatore
useravatar
Offline
3870 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Parere sui dadi

interessante questione.
Un elemento A MONTE dell'intera questione è quello che oggi il giocatore è molto pigro e, specialmente nel giocare un libro digitale su pdf da tenere sullo schermo,  un regolamento troppo complicato non aiuta alla massima godibilità.

Io stesso mi trovo a giocare librogame cartacei DAVVERO solo se posso trovare quello che mi serve sfogliando le pagine (tipo dadi) e mi scoccio a usare dadi veri e tabelle del destino. Se poi gioco su librogame virtuali gioco solo se i pdf sono già linkati e imbroglio su ogni tiro di dado. E io sono un APPASSIONATO!!!

Inoltre, i numeretti sulle pagine in alto o in basso servono solo se crei un librogame che poi vuoi vedere stampato. Nessuno "sfoglia" un pdf per trovare i numeri giusti.

Detti questi primi consigli, aspetto di capire che ne pensi prima di procedere con una risposta ulteriore...

"Un velo nero ti impedisce di vedere altro. La tua vita termina qui: nel campo di battaglia, con la mitica Blood Sword tra le mani, felice per la sconfitta dei Veri Maghi." Adriano, Blood Sword PBM
http://www.caponatameccanica.com

Mornon
Saccente Supremo
Amministratore
useravatar
Offline
5418 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Parere sui dadi

Secondo me, rispondo a bruciapelo, la questione è che occorre rendere il librogame acessibile a chiunque. Si utilizza il d6 perchè è il dado che più probabilmente un lettore medio avrà in casa (ammesso che ne abbia uno). Quindi il d20 va benissimo, finchè lo metti sotto forma di dado alternativo nella parte superiore della pagina, oppure non escogiti una sorta di tabella con i risultati possibili. Per la faccenda di usare più dadi contemporaneamente, penso sinceramente che non crea alcun fastidio, sempre che ci si attenga a quanto detto sopra.
Lascio ad altri più competenti di me la parola e ti consiglio di fare anche una ricerca tra le vecchie discussioni perche mi sembra che questo argomento sia già stato più volte dibattuto. Ciao wink

monpracem
Scienziato Pazzo
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1614 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Parere sui dadi

Secondo me dobbiamo considerare che nel futuro tutti leggeremo i librogame su tablet o su lettore ebook. Io stesso utilizzo un tablet, e ci sono diverse applicazioni per generale numeri casuali in qualsiasi maniera. Dal mio punto di vista quindi non è complicato, ma secondo me è meglio utilizzarne un solo tipo, perchè altrimenti si complica un po' la cosa. A meno che la giocabilità non risulti in qualche modo compromessa...

Quando hai poche carte è importante sapere in che modo ed in quale istante giocarle...

babacampione
Assassino della Grammatica
Grande Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
908 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Parere sui dadi

Anzitutto ringrazio per le risposte.
I commenti sono tutti utili e interessanti.
Incrociavo le dita per sentirmi dire "uh? è che problema c'è? io gioco ai librogame col dado percentuale!" bigsmile ma sapevo già che non sarebbe stato così. In particolare non avevo riflettuto sulla questione del formato virtuale per quanto riguarda lo "sfogliare la pagina a caso" tongue
Ora sono sono molto combattuto: di primo impatto mi viene da pensare di creare due regolamenti, uno base e uno avanzato, anche se questo comunque porterebbe a dover impostare il gioco o per l'uno o per l'altro. Il regolamento che ho in mente non è proprio dei più easy, quindi se voglio anche solo avvicinarmici, l'idea di usare solo d6 è da scartare. Probabilmente a sto punto creerò qualcosa di elaborato per il giocatore più accanito, ben sapendo che se lo aprono in due è già un successone! Vaglierò anche l'idea di creare delle tabelle, anche se non credo che mi porterà lontano.

E se assieme al book (che sto pensando solo per pc per ora), allegassi un tool semplicissimo (sono sicuro che ne esistono) che tira i dadi per te? Mi ricordo di una roba che avevo visto anni fa che c'era una specie di programmino grande come la calcolatrice di windows che aveva 5,6 pulsanti ciascuno con su scritto d3, d6, d8 ecc... che cliccavi e ti compariva la dadata; pensate che influirebbe molto o poco sullo sconfiggere la pigrizia del player?

Ah ecco non avevo ancora letto la risposta di Baba, cmq ha confermato la cosa del software lanciadadi.

jfeddy
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
60 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Parere sui dadi

Dico anche io la mia: secondo me se ti limiti a due soli dadi, fornisci gli stessi stampati a bordo pagina nel caso tu voglia creare un'edizione cartacea della tua opera, e alleghi a un eventuale edizione in formati elettronici un tool per lanciare i dadi puoi tranquillamente implementare il secondo dado.
Tieni conto comunque che un eventuale versione pdf del tuo libro si presterebbe poco sia a impiegare i dadi stampati su pagina, sia un software di lancio degli stessi, a meno che non si legga il libro direttamente su pc e non su un ebook reader.
Se vuoi dare un'occhiata, questo è un software che simula il lancio di dadi che io uso da tempo e con cui mi sono sempre trovato bene.

Prodo
Direttore
Amministratore
useravatar
Offline
10790 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Parere sui dadi

Mi è sorto un domandone che potrebbe risolvere molti dei miei dubbi:

Ma secondo voi, il sistema avanzato di La Terra di Mezzo, è un regolamento complesso/pesante per un giocatore pigro? e per un giocatore non pigro?

Esponetemi la vostra opinione. Non intendo solo per la questione dadi, è una domanda assolutamente generica da leggere così come l'ho scritta, senza riferimento al discorso precedente.

jfeddy
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
60 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Parere sui dadi

io non capisco pero' un punto.
Se questo giocatore pigro prende in mano un volume con piu' lanci di dadi e gli pare complesso allora non puo' tornare al gioco dell' oca o al monopoly ? (ops forse pure passare dal parco della vittoria sarebbe complesso per questo giocatore)
Dico: se ti piace giocare, sperimenti anche elementi piu' complessi.

lonewolf79
The Black Swordsman
Moderatore
useravatar
Offline
3870 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Parere sui dadi

lonewolf79 ha scritto:

Dico: se ti piace giocare, sperimenti anche elementi piu' complessi.

Perfettamente d'accordo con te, però io ho sempre notato parecchia chiusura mentale da parte della gente nei confronti dei giochi, appena c'è da far capire un paio di regolette del cavolo in più già rinunciano. Io sono di quelli da "50 pagine di regolamento senza problemi", però ne ho conosciuta ben poca di gente così in vita mia.

jfeddy
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
60 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5509
Totale Sondaggi:
100
Totale Messaggi:
149633
Totale Messaggi Oggi:
1
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
8399
Ultimo Utente Registrato:
Lynn