Home Forum General Librogame e dintorni I Corti di LGL 2015 I Corti 2015 - La locanda nella nebbia
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Inizia il 2023: cosa accadrà nel settore librogame secondo voi?

I Corti 2015 - La locanda nella nebbia

Re: I Corti 2015 - La locanda nella nebbia

Giudizio di Mornon
Parto subito con le conclusioni. Un racconto-game non riuscito pienamente, per via della sua palese semplicità, di molte approssimazioni, di diversi errori di design e di una forma italiana non eccelsa.
Ho potuto giocare il Corto solo un paio di volte e in entrambi i casi non sono rimasto molto soddisfatto. La storia ha un bel twist solo al momento della rivelazione del sogno, ma la parte precedente, invece che far comprendere che "c'è qualcosa che non va" sembra solo purtroppo una giostra di situazioni generiche mal scritte.
Inoltre, in un corto così breve, per me c'è troppa roba: i samurai, gli elfi, i nani sventrademoni, gli orchi, i vampiri, i sogni tutti matti. mi piacciono tutti questi elementi ma, per citare Guzzanti, "purchè tutti questi elementi non si presentino insieme". O comunque in un numero di pagine e paragrafi così limitato e risicato.
Chiedo scusa all'autore ma motivi di famiglia (lieti) mi impediscono per questo Corto di approfondire il discorso, ma la sostanza è per me la seguente:

Un Corto tutto da rifare, con un design generale migliore, una nuova progettazione che sfrutti meglio i 50 paragrafi, un italiano letterario migliore.

Giocabilità 5: ci sono molte scelte discutibili (6 porte, ma due sono chiuse? Le prove basate solo su un D6 random?) e le potenzialità "ludiche" sono sfruttate male.

Narrazione 5: un italiano un po' stentato, che si fa fatica ad apprezzare. Da migliorare.

Divertimento 6: purtroppo i primi due elementi contribuiscono ad abbassare il piacere puro del gioco e della lettura.

Voto finale: 5.5 Rimandato al prossimo concorso!

In caso di eventuale pubblicazione: mettersi l'anima in pace e ricominciare da capo. Ci sono dentro delle buone idee, ma vanno estratte nuovamente dal caos incompiuto di questo testo.

"Un velo nero ti impedisce di vedere altro. La tua vita termina qui: nel campo di battaglia, con la mitica Blood Sword tra le mani, felice per la sconfitta dei Veri Maghi." Adriano, Blood Sword PBM
http://www.caponatameccanica.com

Mornon
Saccente Supremo
Amministratore
useravatar
Offline
5418 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti 2015 - La locanda nella nebbia

Giudizio di Heimdall di Bifrost
Con “La Locanda nella nebbia” ci addentriamo nel terreno che, almeno inizialmente, dato il tema, avevo supposto sarebbe andato per la maggiore: quello dei racconti dell’orrore e del mistero. Questi temi, peraltro, sono qui tutt’altro che ostentati, ma sono lasciati sottesi, a creare nel lettore una sottile inquietudine che non si scioglie sino all’ultimo paragrafo.

Narrazione. Quando ci si trova di fronte a uno stile così asciutto ci si domanda sempre se sia voluto o dovuto alla fretta. Personalmente, vista la proprietà e ricchezza di linguaggio utilizzate laddove necessario, propendo per una scelta stilistica: anche sottrarre non è facile. Una sottile inquietudine rimane sottesa all’intera narrazione; l’elemento fantastico pervade tutta la narrazione, tenendo il lettore sospeso sino alla rivelazione finale.
Mi sento però di penalizzare qualche errore di troppo (grammatica, qualche inciampo di sintassi), dovuto penso a una mancata revisione.
Voto: 8.

Giocabilità. Il corto, nella sua essenzialità, privo di regolamento (cosa che, come ho già avuto modo di specificare, normalmente non mi disturba, anche perché spesso permette di concentrarsi maggiormente sul contenuto).  Il problema è che questo è un bel racconto (anche se alla fine l’idea non è così inedita), ma si fatica a considerarlo un corto da giocare: le scelte del lettore infatti sono quasi tutte ininfluenti, visto che il flusso della narrazione conduce inesorabilmente agli snodi che l’autore aveva già pensato e, alla fine, ci si rassegna a non giocare rimanendo a guardare ciò che l’autore ha pensato per noi. Alcuni passaggi, in tal senso, sono veramente frustranti, arrivando a configurare dei veri controsensi dal punto di vista ludico (e pure logico): se arriviamo alla locanda provenendo dalla sequenza dell’ inseguimento, giungiamo ad un punto in cui il nostro protagonista, dopo avere inseguito il fuggitivo sino al retro della locanda, desiste dalla ricerca in maniera del tutto repentina e abbastanza gratuita (“[…] dopo tutto quello che è successo, un’elfa può anche andare al diavolo”).
Purtroppo – e dico purtroppo perché si capisce sin troppo bene che l’autore è valido – trattandosi di un concorso di racconti - gioco, il giudizio complessivo non può non tenerne conto.
Voto: 3

Divertimento. Non sono un grande esperto (né un grande appassionato) di racconti dell’orrore o del mistero, avendo letto i grandi classici (soprattutto Poe e qualcosa di Lovecraft), quindi sicuramente qualche riferimento mi è sfuggito. Tuttavia, l’impostazione del racconto, pur strizzando l’occhio ad alcuni archetipi del genere, evita di rimanerne intrappolato, mostrando anzi una certa originalità. Più che altro, inviterei l’autore a fornire di motivazioni le azioni dei suoi personaggi, perché in alcuni momenti ne sembrano privi. Anche qui l’impressione data da alcuni riferimenti è che alle spalle del racconto vi sia un disegno più ampio: il  fatto, però, è che si giudica per quello che si legge e non per le intenzioni. In vista di prossime opere (la base c’è: vai avanti!) mi sento di raccomandare un maggiore lavoro di lima sui particolari.
Voto: 6,5.
Voto complessivo: 6

"Un velo nero ti impedisce di vedere altro. La tua vita termina qui: nel campo di battaglia, con la mitica Blood Sword tra le mani, felice per la sconfitta dei Veri Maghi." Adriano, Blood Sword PBM
http://www.caponatameccanica.com

Mornon
Saccente Supremo
Amministratore
useravatar
Offline
5418 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti 2015 - La locanda nella nebbia

Giudizio di Apologeta
Consiglio all'autore di leggere il mio commento solo se ha voglia di mettersi in discussione.

Questo racconto è da rivedere completamente.
La struttura è connotata dall'assenza di vera interattività. Il racconto viaggia su binari già definiti, togliendo ogni iniziativa al lettore: l'unico bivio reale è quello iniziale. Non è una colpa usare meno di 50 paragrafi (anzi, potrebbe essere un merito) ma bisogna farlo bene, cosa che qui non accade. Inoltre, spezzare senza motivo paragrafi come l'1 e il 4, o il 7 e il 10, fa "perdere" un'opzione senza guadagnare nulla in cambio.
Va bene che l'ambientazione è onirica, ma le cose succedono "così", "perché sì". Dov'è quel minimo di causalità che rende piacevole la partecipazione del lettore? Dove si trovano le giuste spiegazioni ai dubbi che sorgono? La trama, così com'è, è frustrante.
Lo stile è balbettante, con molte frasi che lasciano completamente spiazzato il lettore: "Ti svegli di soprassalto senza capire che cosa è successo, se di qualcosa si tratta". Eh?
Non mi dilungo, perché non avrebbe senso. Ci siamo capiti.
Tutto ciò mi spinge a pensare che l'autore sia all'esordio - bene, molto bene - ma che non abbia letto nessuno dei Corti presentati in passato - male, molto male. Prima di scrivere si deve leggere, non ci sono alternative: è un atto d'umiltà che ogni scrittore deve compiere, sia un Nobel per la letteratura, sia un appassionato qualunque.
La colpa più grave che imputo al racconto, però, è la svogliatezza che traspare. Magari mi sbaglio e l'autore ci ha perso sopra un sacco di tempo, ma l'impressione è tutt'altra. E la cosa mi indispettisce.

Fra le poche cose che mi piacciono: la poesia/citazione introduttiva (ma c'è un refuso); la partenza immediata, senza regolamento; il lancio del legnetto, delizioso; il tono ironico che affiora qua e là, che poteva diventare un punto di forza e che invece si perde nel marasma.

Il mio sport preferito è il rugby. Nel rugby, quando c'è una totale disparità di forze in campo, e magari la squadra A sta battendo la B 30-0, la squadra A ha un solo modo per mostrare il proprio rispetto verso la B: continuare a giocare e continuare a segnare punti, finisse anche 101-3 - es. NZ-ITA negli anni '90. Questo equivale a considerare lo sfidante sul proprio stesso livello, non uno sparring-partner qualsiasi.
Con un parallelismo forse balzano, a ragione o a torto, io ritengo sia corretto non dare voti "di incoraggiamento": l'autore ha presentato un proprio racconto, che io valuto con gli stessi criteri di tutti gli altri. Il migliore incoraggiamento per l'autore non è un 6 politico, ma aver ricevuto tanti feedback onesti, da cui ripartire per scrivere meglio in futuro. E io sarò il primo a essere felice di valutare positivamente le sue prossime prove. Questo, però, è un compito in classe completamente sbagliato, e il voto numerico rispecchia la differenza con gli altri compiti presentati.

Ecco il voto ai singoli parametri aggiuntivi:
Giocabilità: 2
Narrazione: 3
Divertimento: 3

Per questi motivi e ciononostante, il mio voto è 3.

"Un velo nero ti impedisce di vedere altro. La tua vita termina qui: nel campo di battaglia, con la mitica Blood Sword tra le mani, felice per la sconfitta dei Veri Maghi." Adriano, Blood Sword PBM
http://www.caponatameccanica.com

Mornon
Saccente Supremo
Amministratore
useravatar
Offline
5418 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti 2015 - La locanda nella nebbia

Apologeta ha scritto:

La colpa più grave che imputo al racconto, però, è la svogliatezza che traspare. Magari mi sbaglio e l'autore ci ha perso sopra un sacco di tempo, ma l'impressione è tutt'altra. E la cosa mi indispettisce.

Non che ci sia nulla di particolarmente sbagliato in quello che scrive Apologeta, ma temo negli anni che si sia sempre piu' sdoganato il concetto che per partecipare senza prendersi improperi al "Concorso dei Corti di LGL" sia necessario spenderci sopra un monte di ore e di giornate.
Questo si evince non solo dai commenti (ho preso quello di Apologeta come esempio, ma ce ne sono a volonta'), ma anche da come si e' evoluto il regolamento nel tempo.

La cosa non mi entusiasma molto, perche' crea una barriera non solo pratica ma anche psicologica a chi non ha molto tempo a disposizione.
Tanto piu' che, in parallelo, ci vuole anche molto piu' tempo libero per leggere e votare, per cui si crea in parallelo una barriera a chi forse vorrebbe partecipare esprimendo giudizi, ma non se la sente di giudicare in un quarto d'ora quello che e' stato scritto in molti giorni.

Parere personale, certo, anche chiaramente contraddetto dal fatto che quest'anno abbiamo un sacco di corti in gara, se volete. Pero' il mio parere resta quello.

Un' idea, un concetto, un' idea, finche' resta un' idea e' soltanto un' astrazione.
Se potessi mangiare un' idea avrei fatto la mia rivoluzione.

Yaztromo
re fuso
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
4444 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti 2015 - La locanda nella nebbia

Scusa yaztromo ma mi pare che hai scelto l'esempio sbagliato. Cosa centra in numero di ore impiegate, che appunto nessuno dice debbano per forza essere tante (magari uno e' particolamente abile e/o ha avuto l'ispirazione giusta e scrive un buon corto in breve tempo)
Apologeta invece ha parlato di "svogliatezza", che e' tutt'altro paio di maniche.

Seven_Legion
100% SIMPY CERTIFIED
Moderatore
useravatar
Offline
4181 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti 2015 - La locanda nella nebbia

Sono d'accordo sul fatto che avrei potuto scegliere esempi migliori (anch'io, evidentemente sono svogliato wink ), ma Apologeta ha parlato di "svogliatezza" e poi ha aggiunto che magari "l'autore ci ha perso sopra un sacco di tempo, ma l'impressione è tutt'altra", per cui si ritorna a parlare di numero di ore spese.

Magari sono io ipersensibile a certi temi...

Un' idea, un concetto, un' idea, finche' resta un' idea e' soltanto un' astrazione.
Se potessi mangiare un' idea avrei fatto la mia rivoluzione.

Yaztromo
re fuso
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
4444 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti 2015 - La locanda nella nebbia

Carissimi, per il primo Corto in concorso abbiamo totalizzato 29 votanti e le seguenti medie. Come sempre, invito tutti a controllare se il proprio voto è presente ed è stato correttamente riportato.

TOTALI    Generale    4,862
Giocabilità    4,294
Divertimento    4,647
Narrazione     4,441


Abeas    Generale    5
    Giocabilità    5,5
    Divertimento    7
    Narrazione     4
Adriano    Generale    6
    Giocabilità    5,5
    Divertimento    6
    Narrazione     6
Aloona    Generale    5
    Giocabilità    *
    Divertimento    *
    Narrazione     *
Anima di Lupo    Generale    5,5
    Giocabilità    6
    Divertimento    5
    Narrazione     5
Apologeta    Generale    3
    Giocabilità    2
    Divertimento    3
    Narrazione     3
Babacampione    Generale    5
    Giocabilità    *
    Divertimento    *
    Narrazione     *
Charles Petrie-Smith    Generale    5
    Giocabilità    *
    Divertimento    *
    Narrazione     *
Dario III    Generale    5,5
    Giocabilità    *
    Divertimento    *
    Narrazione     *
E. A. Cookhob    Generale    6
    Giocabilità    *
    Divertimento    *
    Narrazione     *
EGO    Generale    5
    Giocabilità    *
    Divertimento    *
    Narrazione     *
El_Tipo    Generale    6,5
    Giocabilità    7
    Divertimento    6,5
    Narrazione     4,5
Filippo    Generale    6
    Giocabilità    *
    Divertimento    *
    Narrazione     *
Gabrielelud    Generale    3
    Giocabilità    3
    Divertimento    2
    Narrazione     3
Gpet74    Generale    4
    Giocabilità    4,5
    Divertimento    4
    Narrazione     3
Heimdall    Generale    6
    Giocabilità    3
    Divertimento    6,5
    Narrazione     8
Hyeronimus    Generale    5
    Giocabilità    *
    Divertimento    *
    Narrazione     *
IlSaggio79    Generale    1
    Giocabilità    1
    Divertimento    1
    Narrazione     1
Jhongalli    Generale    5,5
    Giocabilità    *
    Divertimento    *
    Narrazione     *
Monpracem    Generale    5
    Giocabilità    4
    Divertimento    3
    Narrazione     5,5
Mornon    Generale    5,5
    Giocabilità    5
    Divertimento    6
    Narrazione     5
Phantomfh    Generale    4,5
    Giocabilità    *
    Divertimento    *
    Narrazione     *
Pirata delle Alpi    Generale    5
    Giocabilità    5
    Divertimento    5
    Narrazione     6
Prodo    Generale    5
    Giocabilità    5
    Divertimento    5
    Narrazione     5
Rygar    Generale    4
    Giocabilità    5
    Divertimento    4
    Narrazione     3
Sabretooth    Generale    4
    Giocabilità    3
    Divertimento    5
    Narrazione     4
Sancio    Generale    5,5
    Giocabilità    5
    Divertimento    6
    Narrazione     5,5
Seven_Legion    Generale    5,5
    Giocabilità    *
    Divertimento    *
    Narrazione     *
SkarnTaskai    Generale    4
    Giocabilità    3
    Divertimento    4
    Narrazione     4
Suaimondi    Generale    5
    Giocabilità    *
    Divertimento    *
    Narrazione     *

Ultima modifica di: Heimdall di Bifrost
Mag-25-15 22:58:20
Heimdall di Bifrost
Langravio di Analand
Moderatore
useravatar
Offline
755 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti 2015 - La locanda nella nebbia

29 votanti è un nuovo incredibile record!
Speriamo che il livello dei votanti rimanga così fino alla fine smile

Riguardo alla questione sollevata da Yaztromo, in qualità di partecipante di questa edizione vorrei dire la mia, ma prima è meglio attendere che la gara si concluda. Ne riparliamo fra due mesi.

Gran Contab"\uFFFD"0x0000FFFDýýý
  var _gaq = _gaq || [];
  _gaq.push(['_setAccount', 'UA-20389873-1']);
  _gaq.push(['_trackPageview']);

abeas
ýýýý
Arcimaestro
ranks
useravatar
Offline
666 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti 2015 - La locanda nella nebbia

L'interpretazione corretta del mio commento è quella di Seven. La mia impressione è stata quella di un Corto "tirato via", dove non si è verificata nessuna delle due condizioni:
1) "uno è particolarmente abile e/o ha avuto l'ispirazione giusta e scrive un buon corto in breve tempo" (cit. Seven)
2) l'autore ha speso tempo per controllare quello che ha fatto
La confusione forse è nata dal fatto che, con me, la condizione 1) non si verifica mai... sad

Ben vengano nuove opinioni su come si può evolvere il Concorso! smile
Il thread generale è sempre aperto alle valutazioni di chiunque, anche se personalmente la vedo come Abeas: meglio parlarne a bocce ferme.

Spade saranno sguainate per dimostrare che le foglie sono verdi in estate.

I miei racconti

Apologeta
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1724 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti 2015 - La locanda nella nebbia

Mi sono morso a lungo le mani ma non resisto, pur non essendo più mio compito:
ci sono due errori nel recap finale (e di conseguenza nel calcolo delle medie):

- Hyeronimus ha votato 5, e non 6;
- Sancio ha votato 5 alla giocabilità, e non 5,5.

Quindi la media finale corretta è 4,862.
La media di "giocabilità" è 4,265.

Per amor di PDF.

Gran Contab"\uFFFD"0x0000FFFDýýý
  var _gaq = _gaq || [];
  _gaq.push(['_setAccount', 'UA-20389873-1']);
  _gaq.push(['_trackPageview']);

abeas
ýýýý
Arcimaestro
ranks
useravatar
Offline
666 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5563
Totale Sondaggi:
100
Totale Messaggi:
150294
Totale Messaggi Oggi:
14
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
8778
Ultimo Utente Registrato:
S.T.