Home Forum General Librogame e dintorni librogamisti d'annata o novelli?
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Inizia il 2023: cosa accadrà nel settore librogame secondo voi?

librogamisti d'annata o novelli?

librogamisti d'annata o novelli?

Sono più che sicuro che la stargrande maggioranza dei frequentatori del sito, come ovvio, sono persone che la passione per i librogame l'hanno acquisita quando la EL imperversava, tuttavia mi sono posto alcune domande: Quando esattamente vi siete accostati ai librogame? ossia siete stati tra i primi in assoluto quando "librogame" era ancora un termine arcano, siete stati fan più tardivi trascinati dalla moda del momento, o purtroppo siete stati gli ultimi seguaci di una tendenza ormai morente? o addirittura la vostra è stata una passione per così dire " archeolocica", ovvero i librogame l'avete scoperti quando ormai erano belli che morti e sepolti?
E ancora: tra di voi qualcuno è riuscito a trasmettere la passione  dei librogame  a qualcuno che non ne aveva mai sentito parlare (mi riferisco all'oggi)

Ultima modifica di: ilsaggio79
Feb-01-10 14:21:56

ilsaggio79
Principe del Sole
ranks
useravatar
Offline
5880 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: librogamisti d'annata o novelli?

Io li scoprii nel lontano 1989 quando mio padre acquisto i primi tre Lupo Solitario. Avevo solo cinque anni e, nonostante sapessi leggere, fu mia madre ad aiutarmi nel gioco (memorabile la sua imitazione del Kraan nella cucina di casa nostra).
Più tardi li ripresi in mano alle elementari e contagiai un po' tutta la classe (vi parlo della metà maschile). Ormai purtroppo era la metà degli anni '90 e il prodotto era in declino.
Negli ultimi tempi volevo passare ad alcuni amici che praticano arti marziali questa mia passione, grazie alla serie Ninja, ma non ho avuto modo.

"Se non volete sentir ragioni, sentirete il filo delle nostre spade!"

Rygar
Tetro Lettore / Grim Reader
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1989 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: librogamisti d'annata o novelli?

io li ho scoperti appena arrivati a messina.. in un'unica libreria..
credo fossimo a metà dell'epoca d'oro perchè c'era già Misteri d'Oriente 5 e Alla corte di re artù 7.. sono stati i librogame, per tramite di Uno Sguardo nel Buio, a farmi scoprire i giochi di ruolo..

"Un velo nero ti impedisce di vedere altro. La tua vita termina qui: nel campo di battaglia, con la mitica Blood Sword tra le mani, felice per la sconfitta dei Veri Maghi." Adriano, Blood Sword PBM
http://www.caponatameccanica.com

Mornon
Saccente Supremo
Amministratore
useravatar
Offline
5418 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: librogamisti d'annata o novelli?

La mia origine risale al 1991. Alla Metro (un rivenditore all'ingrosso) di Roma i miei stranamente acconsentirono a comprarmi un libricino fantasy che costava 10.000 lire e che aveva una copertina poco rassicurante. Trattavasi di Blood Sword 1. Dopo pochi mesi, in classe eravamo tre o quattro a giocare, ma nell'estate successiva avevo infettato anche gli amici del mare e quelli della campagna, e nel corso dell'anno successivo scrissi due librogame (di pochi paragrafi) che somministrai "live" (nel senso che io leggevo) ai miei amici. Li scrissi su fogli ad anello a quadretti con le illustrazioni a pennarello... roba seria!

Da li' in poi per i 3 anni successivi fu un fiorire di librogame, dopodiche' piu' nulla per anni, soppiantati prima dai GdR e poi da niente. Negli anni di buco ho scoperto (non ricordo come) Project Aon e ogni tanto mi leggevo qualche cosa.

Poi un paio di anni fa, grazie a questo sito e ad eBay, ho tirato fuori i librogame dalla libreria e ho ricominciato a leggere e ad acquistare. Primo librogame giocato (senza barare!) nella "nuova fase": Misteri d'Oriente 1.

Valens

Valens
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
87 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: librogamisti d'annata o novelli?

A causa della mia giovine età ( sono segretamente convinto di essere il più "piccolo" del forum smile ), scoprii i librogame ormai a metà degli anni '90, e l'unica cosa che trovavo in giro con facilità era Lupo Solitario. Mi ricordo quel giorno come fosse ieri: alla vecchia Rinascente di Brescia fu mio padre ( uomo di larghe vedute, a quanto pare) a farmi notare il mio primo Librogame, LS 17. All'inizio non ci capii granchè, ma poi grazie anche all'amorevole aiuto di mia madre, finalmente riuscii a capire bene come diavolo si leggesse un libro simile! smile. Ricordo ancora come cercavo di rimandare ogni giorno la partenza per la scuola, giusto per leggere qualche paragrafo in più! Anche se a causa del fatto  che il mio primo librogame sia stato uno dei quasi impossibili a terminare se non letti in sequenza, sono stato per lungo tempo convinto dell'impossibilità di terminare un librogame senza barare! ( cosa che in alcuni casi continua ad essere vera!). Per non parlare del fatto che per completare la serie ho dovuto acquistare numerosi famigerati LS 2000! Riguardo ai quaderni ad anelli, non posso che ricordare con affetto il mio primo supporto per librogame amatoriali, prima di scoprire l'ottimo LGC: ancora oggi a volte sfoglio con nostalgia le pagine ingiallite dal tempo, ricordando la mia ormai lontana infanzia felice... Riguardo al fatto di averli fatti conoscere ad amici, effettivamente qualche compagno delle medie aveva iniziato la collezione di LS, ma credo che ormai tutto sia finito nell'imbuto del dimenticatoio... sad

firebead_elvenhair
Ultimo Vero Eroe
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2789 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: librogamisti d'annata o novelli?

Non mi ricordo l'anno preciso, ma ero alle medie, quindi dopo il 90, quando un mio amico mi passò il numero di Lupo Solitario dicendomi che di sicuro mi sarebbe piaciuto. Di lì a poco ho comprato il mio primo (Horror classic 2) e sono rimasto stupito dal fatto che fosse completamente diverso come regole. smile
Dopo aver messo insieme diverse altre serie (Misteri d'oriente, Horror classic, Robin Hood, Alla corte di re Artù e Ninja), stavo iniziando finalmente con LS, così tardi perché prima m'impressionava il numero altissimo di volumi, quando un brutto giorno andando nell'unica libreria in cui li trovavo erano tutti scomparsi. Di lì a poco ci dovemmo trasferire e dovetti buttare via tutti i miei librogame per motivi di spazio.
Molti anni dopo, ormai alla fine delle superiori, trovo per caso il sito del Project Aon e di lì a poco in un remainder diversi volumi sparsi ed è il ritorno di un grande amore e in poco tempo nelle mie ricerche capito sul vecchio forum.

In quanto al farli conoscere ad altri, per provarci ci ho provato, solitamente regalando volumi messi non troppo bene ai figli di alcuni conoscenti, ma ai genitori la cosa non è molto piaciuta e mi sono davvero seccato, principalmente perché era piuttosto palese che giudicavano il libro solo dalle illustrazioni. Il dialogo più o meno è stato questo:


Lui: E poi guarda, è troppo violento, gli vengono gli incubi.
Io: Oddio, gli avete regalato pure Salgari da leggere, non credevo aveste problemi.
Lui: Ma Salgari è per bambini.
Io: Certo, la scena in cui l'indiano strappa il cuore dal petto di Custer e se lo mangia è solo un ottimo esempio di educazione infantile, per non parlare del primo libro con Sandokan, che finisce con un genocidio.
Lui: ...
Io: Non li hai mai letti vero?

Da allora quelli messi male tendo a portarli in biblioteca.

"Sono un padre putativo come San Giuseppe, devo fare una fatica della Madonna per tirar su un Cristo di figlio come te."
-Andrea G. Pinketts

Krenim
Illuminato
ranks
useravatar
Offline
376 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: librogamisti d'annata o novelli?

Per quanto mi riguarda direi che sono stato contagiato (da mio fratello maggiore e dal suo amico Igor) già a cavallo tra gli anni '80 e '90, con i primi LS, DA e Oberon della E. Elle (avevo 10, 11 anni).
Poi la passione mi è rimasta fino a poco prima dell'implosione del fenomeno... più o meno a metà degli anni '90.
E negli ultimi anni (dal 2000 in poi, a dire il vero) il ritorno di fiamma è coinciso con uno spirito collezionistico e nostalgico che non guasta mai.
Sul discorso della trasmissione ad altri di questa "malattia" non sono mai riuscito a combinare granché... mah, c'erano miei compagni di classe che proprio non si applicavano e che già facevano fatica con i Time Machine... Ho provato anche con la mia ragazza, ma al di là di un DA e un Realtà & Fantasia non sono riuscito a trascinarla, sigh.

Silvio52
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
76 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: librogamisti d'annata o novelli?

Krenim ha scritto:


Lui: E poi guarda, è troppo violento, gli vengono gli incubi.
Io: Oddio, gli avete regalato pure Salgari da leggere, non credevo aveste problemi.
Lui: Ma Salgari è per bambini.
Io: Certo, la scena in cui l'indiano strappa il cuore dal petto di Custer e se lo mangia è solo un ottimo esempio di educazione infantile, per non parlare del primo libro con Sandokan, che finisce con un genocidio.
Lui: ...
Io: Non li hai mai letti vero?

Da allora quelli messi male tendo a portarli in biblioteca.

Ahahah!
Eh, già, purtroppo i pregiudizi sui librogame c'erano e ci sono ancora...
Col senno di poi c'è da ritenersi fortunati che qualche simpatico "comitato per la salvaguardia dei minori" non sia saltano fuori al momento del boom per metterli al bando (come è stato fatto e rifatto per esempio nei confronti del wrestling sulla TV in chiaro)...

Silvio52
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
76 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: librogamisti d'annata o novelli?

io risalgo all'anno del contagio dalla copertina del mio primo librogame acquistato che è la versione francese di citadel of chaos ed è del 1985.
molti di voi sanno che la mia passione è iniziata da piccino quando ero un emigrante in francia, all'epoca questi libri erano una novità assoluta e ne erano pieni perfino i supermercati.
io li vedevo con queste copertine scintillanti sugli scaffali e li sfogliavo incuriosito ma poi preferivo farmi comprare un giochino qualsiasi o delle caramelle a mia mamma che assillavo quando andava a fare la spesa.

un bel giorno il maestro delle elementari però ci fece vedere questi libri che erano disponibili anche nella biblioteca della scuola e tutta la classe maschile si fiondò a farne man bassa. il primo che mi capitò tra le mani fu talisman of death e poi ne seguirono molti altri.
da quel giorno ogni volta che mia madre andava a fare spese io con le scuse più fantasiose gli andavo dietro e non la mollavo finchè non mi comprava uno di questi libretti (il primo fu citadel of chaos) smile

infine con la paghetta settimanale mi ricordo ancora bene quando trotterellavo anzi praticamente mi facevo correndo i due chilometri a piedi verso la libreria più vicina e quando entravo con gli occhi scintillanti mi ricordo ancora la libraia che mi indicava su un rotondo tavolo di legno i libri messi alla rinfusa lì, libri che arrivavano ogni settimana (o almeno così mi pare id ricordare) e io mi mettevo a sfogiarli per tutto il pomeriggio, incapace di sceglierne uno. ricordo ancora l'odore del legno e della carta di quella libreria...e ricordo che ancora più veloce di come ero arrivato, schizzavo poi fuori con un nuovo libro in mano!!!

una volta tornato qui in italia erano gli anni 90 inoltrati e fui ben contento di ritrovare i miei amati libri avventurosi ! qualcuno di questi lo ammetto... li rubai anche al supermercato... smile2 


Rygar ha scritto:

fu mia madre ad aiutarmi nel gioco (memorabile la sua imitazione del Kraan nella cucina di casa nostra).

bellissima questa cosa, tua madre è stata un mito in quella circostanza smile

Mornon ha scritto:

sono stati i librogame, per tramite di Uno Sguardo nel Buio, a farmi scoprire i giochi di ruolo..

anche io dopo aver letto lo sguardo nel buio mi addentrai in questo mondo: presi un quadernino a quadretti, ci disegnai la mappa di una torre e inventai mostri con le caratteristiche di uno sguardo nel buio (la versione francese si chiama l'oeil noir), feci anche dei segnalini con il cartone, calcai poi con della carta trasparente le illustirazione dei vari fighting fantasy che avevo e l imisi nel quadernino/modulo fatto in casa e che dovrei ancora avere in giro.
quando poi qualche anno dopo conobbi D&D rifeci le regole con quel set.
avevo una decina di anni!

Yanez
Chiamami Iena
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1812 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: librogamisti d'annata o novelli?

Per fortuna i miei genitori non hanno mai ostacolato questa mia passione,anzi quando capitavamo in una libreria o in un supermercato me ne compravano quasi sempre uno!! Questa passione me l'ha trasmessa mio fratello anche se all'epoca(primi anni 90)i soldi che avevo erano pochini e collezzionavo solo Lupo solitario...tra l'altro avendo 8-9 anni non tutte le regole mi erano chiare e ricordo ancora che mi sono fatto spiegare non so quante volte come funzionavano i combattimenti,se ci penso oggi mi viene ancora da ridere! smile  Qualche mese fa ho regalato un librogame che avevo doppio ad un mio collega di lavoro appassionato ai GDR sperando di attaccargli questa passione anche se non credo sia andata bene visto che non mi ha fatto sapere più niente..rolleyes

Fly
Arcimaestro
ranks
useravatar
Offline
638 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5563
Totale Sondaggi:
100
Totale Messaggi:
150298
Totale Messaggi Oggi:
18
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
8778
Ultimo Utente Registrato:
S.T.