Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Play 2022 e Il Salone del Libro hanno avuto altissime adesioni, la stagione delle fiere sembra essere ripartita alla grande. Ritenete che il momento critico sia passato e che il trend dei librogame sarà di nuovo in forte crescita da adesso in poi?

Assolutamente si, i numeri lo dimostrano, i librogame hanno ripreso in pieno l'ascesa - 17.5%
Ci sarà ancora qualche strascico legato al costo dei materiali, ma il trend è comunque positivo - 19.7%
L'emergenza pandemica è finita, ma la situazione internazionale è complessa e il futuro sarà condizionato da continui alti e bassi - 15.3%
La pandemia tornerà in autunno e con la guerra in Ucraina il settore è destinato a un nuovo stop da cui ripartiranno solo in pochi, i meglio organizzati - 16.1%
È solo un fuoco di paglia. I problemi sono troppi, il settore è destinato a implodere e tornare aglli anni pre-Rinascimento - 15.3%
Ci sono eccessive variabili per lanciarsi in previsioni di qualsiasi tipo - 16.1%

Voti totali: 137

Libronostro audio

Re: Libronostro audio

...e' invece c'e' l'ho! Parola di Seven, il demiurgo del forum.  teach

 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 ...nel senso di "quello che fa le demo"  smile
Finito ieri con un tour de force, per fortuna m'era venuta l'ispirazione buona nel weekend.
Sono venuti 20 paragrafi giusti, piu' due per spiegare al giocatore un paio di limiti della demo stessa.
-la demo e' un estratto di un libro completo, in fase di scrittura. E' tutta azione: vi giocate la pelle in un duello contro un avversario sovrannaturale. La partita e' completa pur se semplificata, in ogni momento potete ripiegare, avanzare o studiare meglio la situazione. Nel gioco completo, oltre all'attacco diretto, potete passare alla strategia di aggiramento, qui rimossa per semplicita'.
-Ho cercato di massimizzare l'aspetto audio (spari, corse e cadute, lanci di coltelli...) l'atmosfera (bosco, animali notturni, elementi horror) e minimizzare le possibili difficolta' (ambientazione semplice, max due voci necessarie e senza dialoghi a botta/risposta)
-La struttura di gioco la ritengo tra il meglio realizzabile con i limiti imposti. Non potendo usare registro, tiri di casualita' ne' test di alcun genere ho fatto ricorso a varie teorie messe insieme negli anni. E' tutto basato su indizi descrittivi, magari sibillini ma sempre presenti, per cui le scelte non sono mai arbitrarie. Sta al lettore ragionare sulle regole implicite della situazione. Sostanzialmente, pur nei limiti di uno SLTA, credo ne esca un coinvolgimento del giocatore nettamente migliorato. La demo e' a svolgimento quasi lineare (pur con la possibilita' di andare aventi e indietro, utile pero' solo nel gioco completo) ma contiene alcuni trappoloni per il lettore distratto, per cui spero non sia cosi' immediata da concludere.

Fin qui, tutto bene... pero':

-quanto sopra, anche se scritto ad hoc per eventuale sonorizzazione, al momento non e' altro che un corto "cartaceo". La scrittura, tolte un paio di esclamazioni del protagonista, e' praticamente tutta affidata al "narratore" (anche perche', in questo "action-demo" non vi sono praticamente dialoghi). Mompracen intenderebbe realizzare una sorta di "Cine-AudioLG", ovvero non limitarsi a leggere un libro com'e', ma farne un adattamento che privilegi la sensazione di reale presenza del giocatore. Questo sostanzialmente si ottiene eliminando intere parti di narrazione per sostituirle con una recitazione esplicativa. Un esempio chiaro lo avete  proprio con l'audio paragrafo sceneggiato da Mompracen e Surama: tutta le descrizione del cielo e degli oppressivi stormi di uccelli e' stata sostituita da rumori di penne e dal protagonista che impreca. "maledetti uccellacci!"
Io lo trovo eccezionale (me lo saro' riascoltato 20 volte), tuttavia si capisce che l'idea e' ambiziosa e comporta un certo impegno. Quanto spingere a fondo tale discorso non posso deciderlo io. Se prendo un mio paragrafo "tutto narratore", possiamo andare da mettere un' esclamazione del protagonista per sostituire giusto un pezzettino, fino a farne una completa versione "show, dont tell" di recitazione.
E' quindi una variabile libera, e sopratutto poi proporzionale al lavoro richiesto. Infatti sceneggiare / recitare richiede molto piu' impegno che descrivere / leggere. (Anche se poi ovviamente il risultato ripaga alla grande.)

-Altro problema di cui mi son reso conto e' che: la demo di un videogioco e' un conto, ma la demo di un racconto basato su indizi logici, depistaggi e "sopresoni" significa fare una spolerata micidiale al gioco completo. Sostanzialmente, giocando alla demo, vi bruciate quella parte di libro in futuro.
Per cui se Mompracen al momento ha altri impegni, ne approfitterei per studiare la possibilita di "snaturare" la demo per limitare tale inconveniente. In caso contrario, se e' pronto e vuol cominciare, posso mandargli tutto in settimana e tanto meglio... (meglio concretizzare, senno'...)

Seven_Legion
100% SIMPY CERTIFIED
Moderatore
useravatar
Offline
4170 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Libronostro audio

Caspita che velocità! Per questa settimana sarò un po a rilento per quanto riguarda la faccenda del libroaudio. Mi riservo di risponderti con cura tra qualche giorno. wink Intanto: ottimo lavoro. Spero di essere altrettanto celere quando toccherà a me.

monpracem
Scienziato Pazzo
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1614 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Libronostro audio

l'unico fastidio e' stato di non poter disporre di un dizionario dei sinonimi mentre scrivevo (avendo reistallato il PC, da zero win mi ha dato ogni sorta di strano problema)
Comunque ora mi dedichero' a pensare a qualche tool per poter mettere insieme un audioLG senza impazzire per gestire centinaia di file audio.
A proposito, per i tool di lavoro pensavo si dovrebbe lavorare con lo standard da "CD": cioe' i classici file wav 44kHz, stereo 16 bit. Solo all'ultimo uno comprime eventualmente in mp3 per il rilascio del prodotto finito. Ti va bene come standard qualitativo?

Seven_Legion
100% SIMPY CERTIFIED
Moderatore
useravatar
Offline
4170 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5509
Totale Sondaggi:
100
Totale Messaggi:
149633
Totale Messaggi Oggi:
1
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
8399
Ultimo Utente Registrato:
Lynn