Home Forum General Librogame e dintorni I Corti di LGL 2016 I Corti di LGL 2016 - 11° - All'Ombra del Grande Nur
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Si avvicinano le vacanze natalizie: quale delle più amate collane classiche di librogame EL è perfetta da leggere in questo periodo dell'anno?

I Corti di LGL 2016 - 11° - All'Ombra del Grande Nur

Re: I Corti di LGL 2016 - 11° - All'Ombra del Grande Nur

Waaagh!

Scusate quest'introduzione tutta warhammeresca (o warhammeriana?) ma adoro gli orchi! E questo Corto è una delle più belle opere pro-orchi dalla trilogia di Stan Nichols!

Certo, è un fantasy ma non segue le classiche regole del genere. Anzi, le travolge! Gli orchi non sono questi "datori di XP facili" di D&D o i soldati stupidi e brutali che abbiamo conosciuto con Tolkien (e che si fanno fregare da due Hobbit...) ma degli esseri intelligenti con i loro clan, le loro tradizioni, la loro cultura (non ossessionata dalla distruzione dei regni liberi) e... i loro incapaci! Perché questo è il protagonista: un mediocre, il più vigliacco di un clan di vigliacchi, il Fantozzi dalla pelle verde, uno che va contro tutti i cliché che vediamo replicati all'infinito da decenni ormai. Quindi, il nostro vigliacco è stato sorteggiato per essere un guerriero e sta per compiere un viaggio nel quale potrà progredire e diventare... forse non un eroe, ma un orco migliore, forse un esempio per gli altri orchi. Quindi, Josto è un po' il Bilbo Baggings (o il Scuotivento) degli orchi o qualsiasi altro ousider che finisce per vincere la gara. Adoro i protagonisti con un vero background e una forte identità e Josto è precisamente quello che cerco in un LG, GdR, ecc...

Il Regolamento è semplice, efficace, non comporta bugs (almeno, non ne ho trovato) ed è quindi perfettamente funzionale. Non sono riuscito a riempire lo zaino con 10 oggetti, ma ho apprezzato le competenze come Fuga, Inganno ecc... Siamo all'opposto delle discipline Ramas/Kai che mirano a fare di LS un guerriero perfetto perché qui abbiamo l'elenco delle capacità per il miglior fuggiasco del mondo! Mi è piaciuto il sistema delle sfide (più facile che in "Vivi e lascia risorgere"), i combattimenti semi-narrativi che mi hanno ricordato Ninja e le varie possibilità offerte dalle competenze vigliacche di Josto.

La narrazione è bella, l'autore sa creare delle atmosfere uniche con gli animali mutati, i PNG buoni o meno che diventano reali, hanno tutti un'identità ed un carattere, si temono i Persecutori, si ha gli stessi sentimenti di Josto quando "Salvatore" fa le sue cavolate, si cerca di salvare la propria pelle come tutto orco degno del soprannome "Il Vigliacco" dovrebbe fare, ci si stupisce degli strani oggetti trovati durante l'avventura e si scopre questo particolarissimo mondo in compagnia del peggio del clan delle Mosche, un colmo! Ho davvero apprezzato la lettura di questo Corto che mi ha dato quello che cerco nel fantasy: la dismisura, l'avventura, l'umorismo e il non-rispetto dei codici "sacri": degli orchi "eroi" e gli umani predoni o trafficanti di esseri vivi.

In conclusione, questo Corto è stato un bellissimo divertimento pieno zeppo di buone idee e vorrei davvero leggere il resto della Saga di Josto.

VOTO FINALE : 8,5

"We will survive, fighting for our lives, the winds of fortune always lead us on,forever free, for the world to see,the fearless masters, Masters of the sea"

Pirata delle Alpi
Erede di Misson
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1055 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 11° - All'Ombra del Grande Nur

Waaaagh!
Mi accodo al simpatico Pirata delle Alpi

Letto e finito al secondo tentativo (la prima volta sono morto per una gran sfiga nel lancio dei dadi).
Ho molto da dire su questo corto, che chiude col botto questo concorso Corti LGL, che mi ha soddisfatto molto per la qualità dei prodotti esposti, un po’ meno per il numero dei partecipanti, peccato.
Ma concentriamoci su questo “All’Ombra del Grande Nur”. Il mio quinto senso e ¾ mi suggerisce che sia fuori concorso, specialmente per la mole di paragrafi presenti, ma per evitare di fare figuracce, dato che ne ho già fatte tante qui da voi, gli darò comunque un voto.
La prima cosa che mi è balzata alla vista è come si presenta graficamente. Finalmente abbiamo un foglio del personaggio come Allah comanda. Veramente ben fatto, nulla da invidiare a quelli presenti sui librogame EL. Lodevole l’inserimento dei dadi stampati che, insieme al numero di pagine (100 esatte, qui siamo davanti a un autore con manie di ordine, il che coincide spesso con un serial killer, aiuto), il formato A5 e i paragrafi ben disposti sulle pagine (nessuno termina con un “a capo” a fine pagina), nonché la spiritosa retro cover. Tutto ciò mi fa pensare a un corto-lungo che ben si adatta ad essere stampato, e lo farei volentieri se non fossi un tirchiaccio che risparmia su fogli e inchiostro.
Tra l’altro solo stampandolo potremo visionare al meglio la mappa che per ragioni grafiche è disposta rovesciata sulle prime pagine. Volendo possiamo inserirla su paint e capovolgerla, o capovolgere la faccia e poi andare al pronto soccorso.
Andiamo quindi ai contenuti.
Prologo e regolamento: ammetto che è stato l’ostacolo più grande. Entrambi ben scritti, ma essendo io pigro ho dovuto fare uno sforzo per leggerli tutto d’un fiato, capire il regolamento e segnare le varie cose sul “Foglio del Vigliacco”, l’unica pagina che mi sono stampato (ne valeva davvero la pena).
Superata la fatica della lettura del lungo prologo e della comprensione del regolamento, finalmente veniamo catapultati in un’avventura che dire mitica è poco.
Mi è piaciuta…UN CASINO.
Il protagonista è fighissimo, e un po’ ci rivedo me stesso da adolescente (sì, avevo le orecchie a punta e i denti di sotto sporgenti, problemi?), una sorta di nerd fantasy che per cause di forze maggiori è costretto a improvvisarsi eroe. Ambientazione che ricorda un po’ alcuni Fighting Fantasy Fantasy (sembra quasi uno scioglilingua), dove può accadere di tutto e di più. Ma quello che mi è piaciuto maggiormente è la trama, che va in continuo crescendo. Più leggevo più avevo voglia di sapere cosa sarebbe successo al paragrafo successivo, un po’ come avviene alla fine di una puntata di una serie TV avvincente. Si parte con lentezza, (attenzione, spoiler d’ora in poi) col nostro eroe orchetto che percorre la prateria a passo d’orco e schiva pericoli di poco conto, poi dall’epica battaglia contro i predoni è tutto un susseguirsi di episodi da batticuore. Possiamo restarci secchi in ogni momento, non possiamo stare fermi un attimo, dobbiamo fuggire, combattere, usare la testa e così via.
Ma il pregio più grande di questo lungo-corto è secondo me la gran mole di colpi di scena. Davvero tanti, praticamente succede quasi sempre il contrario di quello che ci aspettiamo. Esempio: incontriamo un omone su un cavallo nero, ce la facciamo già nelle mutande e invece si tratta di una brava principessa che ci fa dei doni utilissimi; incontriamo un innocuo geco che ci cammina in testa, e scopriamo che ci sta succhiando energia per diventare enorme e mangiarci; vediamo un’aquila volare allegra nel cielo, e scopriamo che è abbastanza grande da trasformarci in spuntino; incontriamo un orso in mezzo alla giungla e proprio quando siamo sicuri che ci sbranerà, scopriamo che invece è un bravo guardiano che ci vuole salvare dalle api assassine; troviamo una spada nella roccia, la estraiamo sicuri che diventerà la nostra Excalibur personale, e invece scopriamo che è stata conficcata sulla parete per tappare l’apertura di un alveare, e infine si scopre che era la spada del nostro amico uomo rana.
E parliamo di lui, il messere ranocchio smemorato e imbranato, che a fine testo si rivela un ottimo spadaccino. Non posso dirlo con certezza, ma mi gioco almeno un testicolo che l’autore si sia ispirato all’uomo ranocchio del videogioco rpg Chrono Trigger (tra l’altro uno dei miei preferiti). Ricordo ci fosse un personaggio identico nell’aspetto, ma diverso nel carattere. A ogni modo mi è piaciuto molto e ha messo un po’ di brio alla storia. Ben caratterizzati anche i cattivoni, i Persecutori che fanno presto un’orrenda fine.
Tra l’altro mi premeva dirvi che siete tutti degli sfigati culatoni, immondizia fascista, tutti voi lettori, autori e votanti, mi fate schifo, vi voglio morti, spacco familia ammazzo botilia…quello che sto dicendo non è serio, sto solo facendo una prova per capire quanti di voi stanno in realtà leggendo la mia recensione. Sono sicuro che, giudici a parte, gli altri leggano perlopiù i voti finali di ogni votante (siete pigri e irrispettosi! tongue ) .
Chiusa parentesi test sociale, torniamo al cortone. Devo dire che mi ricorda molto alcuni manga, quei manga tipo Naruto o One Piece dove abbiamo un protagonista che segue il percorso “dalle stalle alle stelle”. Josto è vigliacco e buono a nulla, ma quando si trova davanti a situazioni pericolose, fa di tutto per uscirne vivo, e grazie ai suoi pregi, che comunque ha, riesce in qualche modo a cavarsela (lancio di dadi fortunosi permettendo). Mi ricorda alcuni manga perché da una parte abbiamo scene epiche e dall’altra scene comiche e imbarazzanti. Questo alternarsi io l’ho sempre trovato ammirevole. Detesto quei romanzi d’avventura monotoni, dove o si è sempre e solo “seri” o si è sempre e solo ironici. La vita è sia uno che l’altro, quindi per me deve esserlo così anche nei testi scritti.
Parte ludica e giocabilità. Reputo il regolamento funzionale e ben strutturato, anche se non particolarmente originale. È un po’ un misto di regolamenti già visti su alcune serie uscite per EL. C’è però da dire che il sistema di combattimento, per quanto semplice, mi ha dato soddisfazione. La pecca maggiore dei librogame con combattimenti, così come per molti gdr, è fondamentalmente questa: tu lanci dei dadi e a seconda di quello che ottieni, togli punti vita all’avversario, oppure li perdi tu, ma non sai mai cosa stai effettivamente facendo. Non sai dove hai colpito l’avversario, e con che tipo di colpo, ecc.
In questo lungo-corto invece sai tutto, sai se dai un colpo di punta o di taglio, sai se il tuo avversario perde sangue, se si piega in due dal dolore, se gli manca per un attimo il respiro, se gli hai lussato una spalla, ecc.
Ogni combattimento è una storia a sé, e questo mi è piaciuto molto.
Per quanto riguarda il resto…l’avventura spesso ci regala più domande che risposte. Esempio: sto ranocchio è vittima del polline del Grande Nur o è proprio nato così? Gli stivali di Uglak serviranno davvero a qualcosa? Come mai è l’unico sopravvissuto all’attacco della api assassine? Quale è il segreto della polvere magica? Gli orchi anziani stanno davvero spiando ogni nostro movimento o era una balla per non farci infrangere le regole della prova? Come mai le due spade (quella del ranocchio e l’affettatrice), venite a contatto hanno scaturito un fulmine? Dipende da una di loro, da entrambe, o è stato solo un caso? Ecc. ecc.
Per me questo corto è solo la prima parte di qualcosa di molto più lungo, e lo si capisce infatti a fine testo, dove ci viene preannunciato il secondo capitolo. Sono rimasto infatti con l’amaro in bocca, già mi vedevo sulla cima del grande albero a raccogliere frutta, ma mi toccherà aspettare. A sto punto spero che l’autore ci procuri il resto della storia, altrimenti sono affari suoi, ha già 29 punti tragedia sulla testa dopo questo affronto.
Pecche del corto (prezzo di copertina a parte): io personalmente non ho trovato refusi e difetti gravi, un applauso a sto autore. Segnalo giusto il termine “mesi” pronunciato dagli orchi, che secondo me non ci sta bene in un’ambientazione fantasy (al massimo tra gli uomini, ma gli orchi ce li vedo male a usare calendari) e poi l’errorino notato da uno di voi sulla lancia affilata anziché acuminata. Sicuramente difetti da migliorare ma niente di che. Se proprio devo essere pignolo parlerei degli oggetti nello zaino e degli oggetti speciali. Dalle due leggiocate che ho fatto, prendendo la seconda volta scelte diverse e usando caratteristiche diverse,  ho constatato che gli oggetti speciali sono ben di più di quelli “normali”. Non perdonerei questo difetto all’autore se questo fosse un corto a se stante, ma visto che si tratta del primo capitolo di qualcosa di sicuramente molto grosso, lo perdono. Mi piace immaginare che più avanti nella storia ci saranno più oggetti che oggetti speciali, magari quest’ultimi sono stati inseriti all’inizio proprio perché molto importanti, non so.
A ogni modo concludo, scusate la corposità del commento, ma dato che il corto era lungo e che siamo a fine concorso (sigh), fatemi spendere le ultime abbondanti parole, perché poi dovrò aspettare un altro anno, uff.
Dicevo, in conclusione mi sono divertito un mondo a leggere questo cortone che, ripeto, mi ha spaventato un po’ all’inizio per via della lunghezza di prologo e regolamento, ma superato lo scoglio iniziale poi veniamo ben ripagati.
Non ho mai dato un 10 durante il concorso e non lo darò ora, voto 9,5. Il mezzo punto in meno è per via della tragica morte che l’autore ha destinato al lombrico. Non se lo meritava! Sino a quel momento era il mio personaggio preferito. Riposa in pace piccolino.
Tornando seri, questa non sarà la Divina Commedia dei librogame, ma per essere l’opera di un autore sicuramente dilettante, ha dimostrato di avere classe da vendere, e con qualche piccola aggiustatina lo vedrei bene stampato e pubblicato da una casa editrice. Io personalmente lo acquisterei, a patto che abbia una bella copertina colorata e delle illustrazioni interne degne di questa storia. Ci sono in giro librogame pubblicati ben più scadenti, e non devo essere io a dirvi quali, sapete bene quali ciofeche la EL e altre case editrici ci hanno proposto in passato.
Insomma, anche questo concorso si è quasi concluso, dico quasi perché poi ci saranno i playoff. Magari farò un ultimo intervento più avanti. Per ora ringrazio tutti gli autori (bravi, complimenti a ognuno di voi, sono serio), e tutti i votanti. Come sempre mi son divertito un mondo sia a scrivere che a leggere, l’unica nota stonata è che siamo troppo pochi, e spero che per il prossimo concorso si faccia più promozione; penso che ne valga la pena.
Ciao a tutti, ancora grazie.

Hieronymus
Maestro Nabbo
Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
138 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 11° - All'Ombra del Grande Nur

Mi spiace, ma questa settimana temo che avrò troppo poco tempo per lgl e il poco vorrei dedicarlo per completare il betatest di fabbiuzz0.

Tuttavia non posso rinunciare a fare le pulci in maniera ingiustificata e gratuita: caro autore, tu hai un potenziale straordinario, un vantaggio che tutti gli altri vorrebbero avere, e non lo metti neppure in bella mostra?

 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 
Tu che hai spazio infinito, metti una bella pagina dedicata al titolo in grassetto centrato all'inizio!
Fallo anche per noi poveracci che per guadagnare una pagina abbiamo dovuto vendere l'anima (e non solo)

FinalFabbiX
Signore del Totoautori 2016
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1388 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 11° - All'Ombra del Grande Nur

Aloona ha scritto:

No, un momento: dove stava scritto questo?? O_O
Ma nooooooooo, rosico!
Va beh, almeno mi consola sia la prova che qualcosa ci capisco... certo, rapportato in assoluto ai disegni presenti in rete sarebbe stato un 5.

non ne discuto, ma almeno leggete il post principale di abeas
Se ci fate caso non c' era la nota di prodo con "votate anche l' illustrazione"

lonewolf79
The Black Swordsman
Moderatore
useravatar
Offline
3870 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 11° - All'Ombra del Grande Nur

Hieronymus ha scritto:

Tra l’altro mi premeva dirvi che
 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 siete tutti

Certo che la leggo tutta e tutta intera  angry

To serve and correct

Mancolista/Doppiolista

gabrieleud
Lo scopavirgole
Principe del Sole
ranks
useravatar
Offline
6450 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 11° - All'Ombra del Grande Nur

Hieronymus ha scritto:

Pecche del corto (prezzo di copertina a parte)

Su ebay lo trovi a 6 Ducati, col registro pulito.

Quasi quasi faccio la recensione alla recensione di Hieronymus...

To serve and correct

Mancolista/Doppiolista

gabrieleud
Lo scopavirgole
Principe del Sole
ranks
useravatar
Offline
6450 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 11° - All'Ombra del Grande Nur

vedo voti insolitamente alti per questi ultimi corti... chi aveva decreto l'edizione come del tutto "stanca" dovra' ricredersi?  tongue

Seven_Legion
100% SIMPY CERTIFIED
Moderatore
useravatar
Offline
4178 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 11° - All'Ombra del Grande Nur

Gabrieleud tu sei un grande (ma mai quanto il tuo gatto tongue )

Hieronymus
Maestro Nabbo
Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
138 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 11° - All'Ombra del Grande Nur

Anche se Festivo oggi è pur sempre lunedì, me ne ero scordato!
Ottimo, dopo le abbondanti libagioni fare questo Corto sarà un bel modo di digerire (spero). wink

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2579 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: I Corti di LGL 2016 - 11° - All'Ombra del Grande Nur

fatti giusto quei 4-5 paragrafi e...

Non saprai mai chi ti abbia ucciso, ma una cosa è certa: te lo sei meritato.
La tua avventura finisce qui. yikes2

Adesso ci riprovo cool2

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2579 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5539
Totale Sondaggi:
100
Totale Messaggi:
149906
Totale Messaggi Oggi:
1
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
8637
Ultimo Utente Registrato:
Fabio79