Home Forum General Librogame e dintorni I Corti di LGL 2018 III. Corto 2018: Ultima speranza ad Alessandria
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Play 2022 e Il Salone del Libro hanno avuto altissime adesioni, la stagione delle fiere sembra essere ripartita alla grande. Ritenete che il momento critico sia passato e che il trend dei librogame sarà di nuovo in forte crescita da adesso in poi?

Assolutamente si, i numeri lo dimostrano, i librogame hanno ripreso in pieno l'ascesa - 17.5%
Ci sarà ancora qualche strascico legato al costo dei materiali, ma il trend è comunque positivo - 19.7%
L'emergenza pandemica è finita, ma la situazione internazionale è complessa e il futuro sarà condizionato da continui alti e bassi - 15.3%
La pandemia tornerà in autunno e con la guerra in Ucraina il settore è destinato a un nuovo stop da cui ripartiranno solo in pochi, i meglio organizzati - 16.1%
È solo un fuoco di paglia. I problemi sono troppi, il settore è destinato a implodere e tornare aglli anni pre-Rinascimento - 15.3%
Ci sono eccessive variabili per lanciarsi in previsioni di qualsiasi tipo - 16.1%

Voti totali: 137

III. Corto 2018: Ultima speranza ad Alessandria

Re: III. Corto 2018: Ultima speranza ad Alessandria

Zakimos ha scritto:

Kinn, non farti scrupoli a votare negativamente il corto. Io stesso nella mia valutazione l'ho penalizzato - in parte - perché pur avendolo apprezzato avevo dei dubbi sulla sua fruibilità da parte dei "meno avvezzi" a questo tipo di corti, in particolare per quanto riguarda inventario e trasformazione delle parole. Il tuo primo commento mi dimostra che è così e visto che il concorso punta a premiare opere che siano fruibili da più persone possibili non c'è nulla di sbagliato a penalizzare un corto se lo troviamo troppo pesante o poco giocabile ;-). Valutazione che è ovviamente personale e che cambia da persona a persona.

Alla base della mia invocazione della Votazione Jolly di cui all'art.22 ho pensato che tanta letteratura, musica, cinematografia, ecc. merita il riconoscimento oggettivo della sua qualità indipendentemente dalle impressioni personali, sempre ammesso che la levatura dell'opera riesca a trasparire in qualche modo. Un esempio recente che mi è capitato è il Pasto Nudo di Burroughs che mi ha fatto veramente cagare, ma di cui riconosco che non è mai esistita prima una cosa del genere, e di cui comunque ho percepito la forza.
Vediamo come sono gli altri Corti, poi voterò questo più serenamente. Se domani mattina ne presenteranno uno semplice senza regole gli darò un voto alto a prescindere smile2

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2561 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: III. Corto 2018: Ultima speranza ad Alessandria

Ricordo a Kinn, ma anche a GGigassi (se occorre!):

GGigassi ha scritto:

Per questo Corto mi avvalgo della facoltà prevista dal bando 2018 di usare la Votazione Jolly al termine della presentazione di tutti i Corti (cfr. art. 22).

che durante la 'finestra Jolly' potrete anche perfezionare i voti già assegnati, modificandoli di al massimo mezzo punto. Abbiamo introdotto – sperimentalmente – questa norma per permettere ai votanti di riequilibrare i voti alla luce del concorso nel suo complesso, ma anche per calibrare meglio voti che siano stati espressi sull'onda del momento. Spero che questo vi aiuti a vincere le incertezze!

Dario III
Inadatto a regnare
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1014 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: III. Corto 2018: Ultima speranza ad Alessandria

Certo, nel mio giudizio sul Corto citavo appunto la possibilità di dare o togliere mezzo punto e spiegavo perché preferivo temporeggiare teach
Ma essendo stato pubblicato come ultimo della sua pagina quel commento non l'ha letto nessuno smile2

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2561 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: III. Corto 2018: Ultima speranza ad Alessandria

Dario III ha scritto:

anche a GGigassi (se occorre!):

Non occorreva! smile2
Scusa GGigassi!

Dario III
Inadatto a regnare
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1014 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: III. Corto 2018: Ultima speranza ad Alessandria

Mantenendo lo stile della recensione stringata scritta in scioltezza, dirò brevemente che di questo corto mi è piaciuto praticamente tutto. In ordine sparso: lo stile di scrittura, la prosa, l'ambientazione, la cura storica della suddetta, la protagonista, la gestione dell'inventario*, le parole chiave** e lo sviluppo della storia.

Riguardo alle parole chiave c'è da dire che all'inizio avevo creduto che dovessero essere relative agli oggetti raccolti. Non mi è stato chiaro fino a che non ho sbirciato nel forum che invece la parola poteva essere una parola qualsiasi, da pensarsi liberamente.
E anche in tal caso al par. 53, le possibili parole da usare sono così tante, anche avendo capito l'altro modo per entrare in biblioteca, che limitarsi a una sola ricorda un po' le avventure testuali di un tempo in cui bisognava usare necessariamente il comando pensato dall'autore per proseguire nella storia, e non un qualsiasi sinonimo. (Per la cronaca al paragrafo citato ho provato senza successo con "museo", "giardino", "orto", "osservatorio").

* anche se all'inizio non è affatto chiaro che per prendere la pergamena del prologo bisogna abbandonare uno dei 4 oggetti iniziali. Poteva venire esplicitato.
** Forse un po' troppe volte di fila sul finale. Al terzo check consecutivo di questo tipo si viene presi dallo sconforto.

In definitiva il mio voto è

 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 stato inviato via PM ad Adriano, che spero non l'abbia perso per strada!

A un certo punto esce fori un vecchio che fà dice: “Presto chiamate un’ambulanza”, dico “Ma che chiami? Non lo vedi che questi c’hanno si e no trenta secondi de vita?”. Aò so passati venti secondi, so’ spirati proprio così, all’unisono… Mortacci l£%0%0%0%0%0

¿„ãßꪧ¬
Arkham Lêgãcy ¬
Arcimaestro
ranks
useravatar
Offline
739 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: III. Corto 2018: Ultima speranza ad Alessandria

Dario III ha scritto:

Ricordo a Kinn, ma anche a GGigassi (se occorre!):

GGigassi ha scritto:

Per questo Corto mi avvalgo della facoltà prevista dal bando 2018 di usare la Votazione Jolly al termine della presentazione di tutti i Corti (cfr. art. 22).

che durante la 'finestra Jolly' potrete anche perfezionare i voti già assegnati, modificandoli di al massimo mezzo punto. Abbiamo introdotto – sperimentalmente – questa norma per permettere ai votanti di riequilibrare i voti alla luce del concorso nel suo complesso, ma anche per calibrare meglio voti che siano stati espressi sull'onda del momento. Spero che questo vi aiuti a vincere le incertezze!

Confesso, questo passaggio mi era sfuggito. Veramente un'ottima idea che sfrutterò sicuramente: bravissimi organizzatori.

Prodo
Direttore
Amministratore
useravatar
Offline
10790 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: III. Corto 2018: Ultima speranza ad Alessandria

Grazie a Dario per aver sottolineato il discorso dei voti.

Ci ho pensanto un po' e ho deciso il mio voto, lo invio a Pirata delle Alpi

Kinn
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
88 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: III. Corto 2018: Ultima speranza ad Alessandria

Ho sempre amato i racconti con un'ambientazione storica perché denotano un lavoro extra di documentazione da parte dell'autore. Questa opera, ne sono certo, è frutto (anche) di una minuziosa ricerca, a partire dalla topografia di Alessandria. Tra l'altro quella citata non è UNA biblioteca ma LA biblioteca: l'attinenza al tema c'è tutta.

Sullo stile non ho molto da dire. Forse avrei preferito qualcosa di più mostrato e meno raccontato, soprattutto perché abbondano i discorsi indiretti ma mi rendo conto che i limiti di spazio del bando portano a effettuare dei "tagli" inevitabili.
Segnalo solo un orrido "obiettare le" al 25.

Sulla meccanica del gioco cominciano i problemi perché i true path di questo tipo non mi sono mai piaciuti. È pur vero che qui non si fanno scelte alla cieca (le c.d. scelte "à la Livingstone") ma il margine di errore è inesistente. Inoltre gli enigmi mi sono risultati ostici e ho dovuto leggere l'ottima soluzione di Prodo.

Una menzione di dis-onore va alla gestione dell'equipaggiamento, che ho trovato una complicazione inutile. A parte il succitato problema di iniziare il gioco buttando via roba (ma perché non si è presa una sacca più grande?) c'è il problema di avere oggetti di dimensioni diverse che occupano lo stesso spazio.
Inoltre non è chiaro se al 62 si perda o meno l'anello, in caso negativo uno degli enigmi sarebbe superfluo.
Altra cosa che mi ha indispettito è il paragrafo 53 al quale si accede tramite il possesso di un oggetto che però rappresenta un'informazione acquisita. E se uno non raccoglie il coccio? Si dimentica di ciò che ha visto il giorno prima? Io capisco che il bando attuale non preveda codici o altro ma a questo punto tanto sarebbe valso non mettere limiti all'equipaggiamento.

Comunque, al netto di queste critiche, il racconto mi è piaciuto molto e non posso che dare una valutazione positiva.

Voto inviato a Pirata delle Alpi.

"Se non volete sentir ragioni, sentirete il filo delle nostre spade!"

Rygar
Tetro Lettore / Grim Reader
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1989 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: III. Corto 2018: Ultima speranza ad Alessandria

Forza ragazzi! Ricordatevi di votare!
Parlo del Corto, ovviamente.

Dario III
Inadatto a regnare
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1014 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: III. Corto 2018: Ultima speranza ad Alessandria

Davvero un bel libro, complimenti all'autore.
L'ambientazione storica è fatta molto bene, ed è davvero godibile. Ed è anche calibrato bene, difficile, ma non impossibile. Le scelte sbagliate si pagano care (forse, alcune, pure troppo), ma il sistema dà gusto mentre lo si gioca.
L'avventura è divertente e si delinea bene sia all'interno della biblioteca che fuori, negli incontri coi personaggi e nelle altre situazioni.

Dal mio personale punto di vista non mancano i difetti. Il primo e per me il "peggiore", ma anche legato al mio gusto, è che è un true path, e secondo me limita molto la giocabilità e la rigiocabilità.

 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
  nella fuga finale non avere l'amuleto di sobek equivale a morte certa. Non mi sarebbe dispiaciuta invece una strada alternativa per la fuga, magari difficile, complicata, quasi impossibile, ma un'altra possibilità l'avrei data.
.

Il sistema della ricerca dei libri è fatto bene e funzionale, forse alla fine un po' ripetitivo, per alcune situazioni si poteva trovare un sistema alternativo, ma questo è davvero un appunto per chi ha voglia di trovare il pelo nell'uovo! bigsmile

 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
  nella ricerca del tocco di RA non avrei mai pensato a Cucina! per me il nome è fuorviante.
In ogni caso un corto fatto bene, che si presta anche ad una versione più ampia ed estesa.
Giudizio più che positivo (per amore degli amici latini e romani avrei voluto scrivere piuccheperfetto, ma mi sembrava un po' esagerato! bigsmile )

voto mandato ad Adriano

Klaatu Barada Nikto

sterosso
Novizio
ranks
useravatar
Offline
8 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5510
Totale Sondaggi:
100
Totale Messaggi:
149638
Totale Messaggi Oggi:
2
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
8411
Ultimo Utente Registrato:
Spoletu