Home Forum General Librogame e dintorni I Corti di LGL 2020 Corto numero 7: Vetro di Città
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Corto numero 7: Vetro di Città

Re: Corto numero 7: Vetro di Città

Rece:
Wow, un bellissimo corto in stile hard-boiled! Prosa, tono e forma sono più che adatti alla natura del corto (parolacce comprese), l'umorismo permea tutto il corto e mi ha fatto ridere in più occasioni. L'introduzione (quella sotto "L'inchiesta") è perfetta, e in poche parole ("Che bello il post-moderno: niente trama, solo una struttura") ci fa capire metatestualmente lo spirito del corto. L'assenza totale di link è... postmoderna, diciamo. smile2
Un ottimo esercizio di stile che l'intero corto sia scritto senza una lettera dell'alfabeto: in letteratura esistono esempi illustri dell'applicazione di questa tecnica di scrittura costrittiva (Perec, Queneau, ...).
La "Città di vetro" contenuta nella raccolta di New York di Auster l'ho letta (così come la riduzione a fumetto, anch'essa citata nel corto) e tutti i riferimenti nel corto, compreso il fatto stesso che l'inchiesta sia per lo più inconcludente, sono ben calzanti. Purtroppo la citazione me la sono bruciata prima ancora di cominciare la lettura, essendomi per errore caduto l'occhio sulle prime parole della soluzione. sad
Ok, però ho un paio di appunti per l'autore (che penso di sapere chi sia, ci scommetto il jolly del totoautori bigsmile).
Il primo è sul par.20: specificando esplicitamente nel testo che "Nel corso dell’INCHIESTA sono state usate tutte le lettere dell’alfabeto italiano tranne una", si perde il senso di alcuni indizi raccolti in precedenza, che hanno l'unica funzione di dire esattamente questo (su 5 par. di indizi, ce ne sono ben 3 dedicati a questo specifico indizio). Si poteva lasciare ai par. di indizi il compito di indicare che nel testo del corto è assente una lettera (il tono metatestuale di cui è permeato il corto è sufficientemente chiaro in proposito alla (con)fusione tra contenuto semantico del testo e contenitore, cioè il testo stesso), ed evitare di menzionare ciò nel par.20.
Il secondo appunto concerne le indicazioni iniziali del corto. Pretendere che il lettore conosca e abbia presenti durante la lettura i numeri primi fra 3 e 50 è eccessivo: sarebbe stato sufficiente indicare tali numeri direttamente nel testo in qualche modo (ad es. semplicemente evidenziandoli con un asterisco). Inoltre la distinzione tra numeri pari = testimoni e numeri dispari = posti è irrilevante e tra l'altro non sempre rispettata dall'autore: crea solo confusione extra.
Il corto l'ho risolto un po' a ritroso, nel senso che prima ho trovato l'indizio che erano state usate solo 20 lettere, e quindi ne mancava una da cercare, poi ho trovato il piùquesto, poi ho trovato il 17 di "hai risolto il caso". A quel punto ho cercato di capire come arrivare al 17 e ho continuato a cercare fino a trovare l'indovina.
Purtroppo l'aderenza al tema "20" di questo corto mi sembra molto flebile (così flebile che l'ho capita solo ora che sto scrivendo la recensione. Comunque, ora che l'ho capita, a mio parere è sufficientemente accettabile per far stare il corto in concorso).
Il mio voto è

 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 nascosto tra i pezzi di vetro
PS: l'esercizio di scrivere un testo senza una lettera dell'alfabeto si chiama "lipogramma". Questa rece è essa stessa a sua volta un lipogramma in G. cool

Statistiche:
Num. paragrafi: 50
Num. pagine librogame: 6
Num. parole librogame: 972 (48,1%)
Introduzione/regolamento/epilogo: sì
Num. pagine intro/rego/epi: 2
Num. parole intro/rego/epi: 242 (40,3%)
Soluzione: sì
Dadi: no
ID count: 8
Accezione del tema "venti": lettere dell'alfabeto italiano usate per scrivere il corto

Grafo:
Non essendoci link, non c'è nessun grafo. Possiamo tuttavia suddividere i paragrafi nelle seguenti categorie (*: num. primo, §: num. divisibile per 3, ^: num. divisibile per 11):
Par. senza indizi: 2, 5*, 8, 16, 23*, 24§, 25, 26, 27§, 30§, 34, 35, 42§, 46.
Par. senza indizi ma con trama o riferimenti a "Città di vetro": 1, 10, 12§, 14, 15§, 18§, 28, 32, 48§, 50.
Par. con ID: 6§, 9§, 11*^, 22^, 33§^, 39§, 44^, 47*.
Par. con indizi: introduzione ("mio padre ha eliminato un elemento"), 3§ (uccello: "piùquesto"), 21§ ("non esiste più il numero 21! Adesso la strada arriva fino al numero 20"), 38 ("si lamenta perché non trova più una lettera"), 40 (indovina: "una volta trovato l’elemento mancante dovrai raddoppiare anche quello"), 45§ ("anche se alcuni contemplano 26 elementi, tu devi fare riferimento a quello che ne ha “solo” 21. Ma attenzione: in questo caso, e proprio qui sta la soluzione, ne sono stati usati 20").
Par. di aiuto per trovare indizi: 7* ("ascolta l'uccello"), 19* ("cerca tra i numeri bassi"), 29* ("cerca tra i numeri alti. Ma non troppo alti"), 31* ("forse invertendo le cifre"), 36§ ("cerca una indovina [...] poco distante da qui"), 37* ("i multipli di 11 vanno evitati"), 41* ("qui vicino (molto vicino) c’è un aiuto per risolvere il caso"), 43* ("Se da qui sottrai un indizio ne trovi un altro").
Par. più utili per capire la lettera mancante: 9§ (che però è anche di ID, "ti cade in testa uno dei tipici laterizi usati per coprire i tetti"), 13* ("quadrif..."), 49 ("non riesci a cavare il proverbiale aracnide dal buco").
Par. che danno accesso a un numero primo: 4, 43*.
Par. di struttura: 17* (vittoria), 20 (enigma).

NB: se il par.32 contiene un indizio, non l'ho capito.

A un certo punto esce fori un vecchio che fà dice: “Presto chiamate un’ambulanza”, dico “Ma che chiami? Non lo vedi che questi c’hanno si e no trenta secondi de vita?”. Aò so passati venti secondi, so’ spirati proprio così, all’unisono… Mortacci l£%0%0%0%0%0

¿„ãßꪧ¬
Arkham Lêgãcy ¬
Arcimaestro
ranks
useravatar
Offline
739 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto numero 7: Vetro di Città

Leggendo questo corto mi sono sentito spaesato, vagando tra i paragrafi a casaccio, stando attento a non “calpestare” quelli sbagliati: la sensazione di indagare alla cieca mi è stata trasmessa, ma la mancanza di rimandi tra i paragrafi mi ha disorientato facendomi perdere l’immersività.
Le scelte presenti sono implicite nel regolamento (mi arrischio nei paragrafi divisibili per 3?) ma obbligate, una volta letto il resto. Ho apprezzato l’estrema libertà data al lettore però, a mio avviso, un po’ mal gestita.
A dispetto della lettura frammentaria e casuale, il corto mi ha divertito: una volta dentro alle meccaniche è stato sfidante trovare la soluzione (e appagante esserci riuscito senza soluzione, prima volta per me in questo concorso!).
Ricorderò questo corto per la sperimentazione della libertà totale al lettore e per l’enigma molto carino.
P.S. Essendo nuovo di questo forum non ho colto la/le citazioni e ora sono curioso di recuperare smile

Periodonikes
Illuminato
ranks
useravatar
Offline
250 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto numero 7: Vetro di Città

mah questo corto mi ha mandato in tilt
non ci ho capito molto neanche leggendo la soluzione finale
la mia mente non è pronta per queste strutture narrative

voto inviato a Gabriele

DC One

mark phoenix 79
SIGN DEI TOTOAUTORI 2018/2020
Arcimaestro
ranks
useravatar
Offline
639 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto numero 7: Vetro di Città

Si spengono le luci

Dragan ha scritto:


Un’indagine da condurre sul filo della metanarrazione, tanto che il protagonista è il lettore di un Corto scambiato per un detective. Un sistema di gioco talmente libero da risultare inesistente, concedendo libertà sconfinate al lettore, a partire da quella, inusitata ed eretica, di saltare di paragrafo in paragrafo, senza bivi, rispettando “solo” qualche regola matematica. Uno stile di scrittura assurdo, pieno di costrutti e situazioni nonsense che riecheggiano vagamente, ma in modo più parco e meno sguaiato, l’epopea di Squilibrio. Un senso di straniamento che comincia subito e rimane in chi (più o meno) legge e gioca fino al finale, quale che sia tra i tanti negativi e quell’unico positivo che può essere raggiunto dopo un ampio giro oppure in quattro mosse furbette. Boh.

Pro:
> La navigazione libera senza bivi è una suggestione coraggiosa che merita di essere studiata
> Il tono ironico infarcito di passaggi nonsense può deliziare molti lettori

Contro:
> La storia è troppo ermetica, trama incomprensibile, non si capisce dove vuole andare a parare
> Si approda alla soluzione anche forzando i paletti o per pura fortuna
> L’assenza di regole induce a leggere i paragrafi uno dopo l’altro

Kenfalco ha scritto:


Devo dire la verità, dopo una prima lettura sono passato direttamente alle soluzioni e poi ho rigiocato. Ho dovuto fare un lavoro di ingegneria inversa, cioè smontare il meccanismo, capire come incastrare i pezzi e dire.. ah ecco! manca una lettera, e quindi questo va qui, e quest'altro funziona così...

Il regolamento ci spiega le regole per viaggiare tra i paragrafi e ci lascia la libertà di farlo, questo è già spiazzante. La prima parte del gioco è capire cosa stiamo leggendo, dove ci troviamo? Non basta perché bisogna andare oltre, il personaggio non è umano ma rappresenta un concetto astratto.  Senza soluzione non l'avrei mai capito.

Siamo a livelli di sperimentazione e l'idea di non mettere i link ai paragrafi è originale, anche se in passato era già stato fatto. Può essere un passatempo per chi risolve indovinelli enigmistici. Per me è un si, l'autore ha voluto rischiare sfruttando un'idea innovativa e questo Cortissimo è la dimostrazione che il librogame sperimentale può ancora evolversi.

Pro:
- Originale, senza rimandi ai paragrafi.
- Bisogna fare un salto logico per capire di cosa si tratti.

Contro:
- Impossibile da risolvere se non hai la chiave mentale giusta.
- Alcuni enigmi sono proprio difficili perché non sai che sono enigmi.
- Non per tutti.

Tema Venti:
- Per scrivere il racconto sono state utilizzate solo venti lettere dell'alfabeto.

Test rompi-tema:
L'idea del gioco si basa sul numero di lettere dell'alfabeto italiano, ventuno, meno una che non viene mai utilizzata nel racconto. Non è possibile sostituire la chiave Venti con un altro numero.

gabrieleud ha scritto:


Se nell’ambito della nostra narrativa è cosa comune abbattere la quarta parete, meno abituale è abbattere la terza, la seconda, la prima, il palcoscenico, tutto il teatro e financo il botteghino, lasciandoci in mano solo l'invito allo spettacolo.
“To’, lettore, questo è lo scheletro, al resto pensaci tu.”
E sì, ecco le gioie del post-modernismo, dove il fruitore dell’opera è anche il suo realizzatore. Pensate a youtube quando era solo una pagina bianca nel browser. Chi ci ha “visto” una cosa, chi ne ha “vista” un’altra… e poi i contenuti sono arrivati.
E Vetro di Città si colloca in questo reame dove l’autore non fa nemmeno la fatica di inventare il caso, ci lascia informazioni contorte su come risolverlo, ma senza fornirci neppure le indicazioni su cosa dobbiamo cercare, né su come. “Be’, girando a caso fra i paragrafi, no? Io mi sono permesso di sperimentare, potresti fare qualcosina anche tu. Cos’è, non hai mai barato prima in un librogame?
E così, forte del monologo interiore con l’autore che immaginavo nella stanza, mi sono deciso a leggere i paragrafi uno di seguito all’altro (saltando attentamente quelli primi, sbirciandoli soltanto). Tanto poi al paragrafo 4 scopro che posso leggere qualsiasi numero primo avendo l’accortezza di rileggere il 4.
“E che senso ha la regola che non si possono leggere i numeri pari fino a nuovo ordine?” chiedevo alla proiezione astrale dell’autore.
E mi sono risposto che la regola era solo nella mia testa. L’autore, con le sue istruzioni si stava facendo beffe dei paletti imposti dalle Regole del concorso, e lo faceva rispettando le Regole!
E allora via libera, lettura libera, vediamo cosa salta fuori. Come sospettavo: nulla, ma un percorso arzigogolato per farmelo capire. La Soluzione (o meglio, l’Assoluzione dal peccato di aver barato) arriva a conferma: questo corto è una presa in giro che può andare a fare il paio con l’Io Sto In Crisi (quello vecchio, non quello di quest’anno) e sarà ricordato per [inserisci il motivo per cui, secondo te, stiamo ancora parlando di Io Sto In Crisi].
Mi ha indispettito però vedere che l’autore non ha nemmeno rispettato la propria regola per cui i paragrafi pari sono testimoni e i dispari sono luoghi, ma magari anche questo era uno dei red herring col quale ha attirato in trappola i suoi lettori.

To serve and correct

Mancolista/Doppiolista

gabrieleud
Lo scopavirgole
Principe del Sole
ranks
useravatar
Offline
6447 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto numero 7: Vetro di Città

Consueta spiegazione di fine concorso:

C’è poco da dire: questo Cortissimo è il mio capolavoro. Tra dieci anni lo capirete. wink
Se avete domande io sono qui.

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2548 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto numero 7: Vetro di Città

Cos'altro chiedere? Hai già spiegato tutto tu nel tuo post-fiume! smile2

Per quel che vale questo corto mi è piaciuto molto (ma credo si sia capito dalla mia recensione), con le uniche "pecche" che ho espresso nella rece. E' stato uno dei miei corti preferiti dell'edizione e quello a cui ho dato il voto più alto. applauso

A un certo punto esce fori un vecchio che fà dice: “Presto chiamate un’ambulanza”, dico “Ma che chiami? Non lo vedi che questi c’hanno si e no trenta secondi de vita?”. Aò so passati venti secondi, so’ spirati proprio così, all’unisono… Mortacci l£%0%0%0%0%0

¿„ãßꪧ¬
Arkham Lêgãcy ¬
Arcimaestro
ranks
useravatar
Offline
739 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto numero 7: Vetro di Città

Il confine tra la follia e la genialità è sottile. A volte GGigassi diventa la Lega della follia. Gli vogliamo bene anche per questo!

Zakimos
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1665 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5481
Totale Sondaggi:
100
Totale Messaggi:
149472
Totale Messaggi Oggi:
3
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
8199
Ultimo Utente Registrato:
Voregon