Home Forum General Librogame e dintorni I Corti di LGL 2021 Corto 04 - Demoniache presenze
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Play 2022 e Il Salone del Libro hanno avuto altissime adesioni, la stagione delle fiere sembra essere ripartita alla grande. Ritenete che il momento critico sia passato e che il trend dei librogame sarà di nuovo in forte crescita da adesso in poi?

Assolutamente si, i numeri lo dimostrano, i librogame hanno ripreso in pieno l'ascesa - 17.5%
Ci sarà ancora qualche strascico legato al costo dei materiali, ma il trend è comunque positivo - 19.7%
L'emergenza pandemica è finita, ma la situazione internazionale è complessa e il futuro sarà condizionato da continui alti e bassi - 15.3%
La pandemia tornerà in autunno e con la guerra in Ucraina il settore è destinato a un nuovo stop da cui ripartiranno solo in pochi, i meglio organizzati - 16.1%
È solo un fuoco di paglia. I problemi sono troppi, il settore è destinato a implodere e tornare aglli anni pre-Rinascimento - 15.3%
Ci sono eccessive variabili per lanciarsi in previsioni di qualsiasi tipo - 16.1%

Voti totali: 137

Corto 04 - Demoniache presenze

Re: Corto 04 - Demoniache presenze

Recensione di Prodo (già pubblicata sulla pagina Fb di LGL, ma la riporto anche qui):


04 Demoniache presenze: Un corto che somiglia più a un videogioco che a un LG: mi ha ricordato un survival horror dove è possibile switchare da un mondo “normale” a uno delle tenebre e viceversa, trovando situazioni e ambienti diverse che, combinati insieme, ti conducono all’epilogo. Bella trovata, ma non completamente sfruttata.
PRO
1)    L’idea del doppio mondo è proposta bene. Sebbene giocando in modalità facile (con 5 passaggi di dominio) sia piuttosto semplice arrivare all’epilogo, la necessità di traslare da un mondo all’altro è gestita con sagacia, e non è possibile avanzare se non si impiega questo “potere”. Per fallire con il pieno di tentativi bisogna farlo almeno una volta a sproposito, mentre se optiamo per la modalità hard dovremo essere molto abili a decidere se e quando sfruttare il salto, perché non credo sia possibile farcela con meno di 4 cambi di mondo. L’approccio aggiunge strategia al racconto, soprattutto se leggiocato al livello difficile.
2)    L’atmosfera orrorifica è resa adeguatamente. Durante il nostro peregrinare gli ambienti vuoti, il male che ci circonda, il pericolo dietro l’angolo si percepiscono bene. Il contesto aiuta il lettore a immedesimarsi e sicuramente aumenta la godibilità del corto; questa sospensione lo rende più divertente e crea anche quel minimo di ansia che ci sta.
3)    Il regolamento, nella sua semplicità, è ben pensato. Qui probabilmente esprime poco le sue potenzialità per ragioni di spazio, ma secondo me un libro più lungo e articolato, a tema horror, con la gestione del doppio mondo e di un inventario fondamentale per avanzare sarebbe veramente accattivante. Se l’autore mi sta leggendo lo prenda come un consiglio a cimentarsi in qualcosa di simile nel prossimo futuro.
CONTRO
1)    Il corto è pieno di ingenuità ed errori “tecnici” che sono perdonabili in un racconto breve, ma che non potrebbero essere altrettanto tollerati in un’opera più lunga, magari con velleità commerciali. Faccio un paio di esempi: se trovo l’accendino passando per un determinato ambiente e lo raccolgo, non posso poi ritrovarlo lì se ci passo di nuovo senza che ci sia alcuna indicazione in tal senso. Ancor peggiore l’incongruenza si avverte quando tiriamo fuori Robbie dallo specchio. Capisco lo spazio ridotto con cui bisogna lottare per non essere esclusi dal concorso, ma un po’ più di cura in questo senso ci sarebbe dovuta essere.
2)    Il contesto narrativo è veramente ridotto ai minimi termini. Anche qui, il sistema del doppio mondo si è mangiato tutto lo spazio, e lo capisco. Però paragrafi in media di due righe, con descrizioni stringate e fatte di corsa non aiutano a immedesimarsi nel protagonista. E questo sarebbe quantomai importante in un racconto a sfondo horror, dove il coinvolgimento emotivo è fondamentale, potersi sentire più parte della storia, e viverla immedesimandosi maggiormente.
3)    Il finale è veramente poco curato. Peccato perché è stata forse la più grande delusione. Più in generale il sistema impiegato lo vedo adatto a un’opera lunga, dove può essere utilizzato ipotizzando evoluzioni strategiche, una narrazione accurata e una storia più articolata, tutte qui mancanti per carenza di spazio. L’epilogo probabilmente risente dello stesso problema, ma l’estrema sintesi con cui è chiusa la narrazione pesa sul giudizio finale e lascia un po’ di amaro in bocca.
GLOBALE: Plauso all’idea, al tentativo di commistione tra LG e videogioco, alle componenti strategiche ben gestite e allo spirito di innovazione. Il racconto però complessivamente risente dello spazio compresso. Un’opera più lunga, curata con maggiore attenzione, basata su questo concept potrebbe veramente spopolare. Giudizio comunque positivo, perché i pregi superano i difetti, ma per quanto mi riguarda il podio resta lontano.

"Lo sai come dev'esse lo sguardo del carabiniere? Pronto, acuto e profondo".

Adriano
Amministratore
useravatar
Offline
5301 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 04 - Demoniache presenze

Per chi fosse collegato, ora questo corto sta venendo giocato in diretta dal canale https://www.twitch.tv/al4opiu

FinalFabbiX
Signore del Totoautori 2016
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1379 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 04 - Demoniache presenze

concorso sempre più social cool2

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2560 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 04 - Demoniache presenze

Recensione: Demoniache presenze è un corto a mappa dove si esplora una casa sulla scia di famosi film anni ‘80 dove malvagie presenze si annidano negli elettrodomestici. La storia a tinte horror non presenta grandi spaventi per il lettore, la prosa è scarna sicuramente a causa dello spazio limitato, e il sistema di gioco, con un numero limitato di passaggi da un mondo all’altro, è penalizzato dal basso numero di paragrafi che non consentono di ampliare la mappa e le combinazioni possibili. Infatti esplorando la zona di partenza a fondo mi è stato possibile risolvere il corto alla prima lettura programmando bene i salti nell’altro universo. Una volta esplorate completamente le due versioni della casa, non si ha la possibilità di rigiocare proficuamente il corto. Inoltre il corto non è stato revisionato e sembra realizzato in maniera affrettata per le preposizioni che precedono i rimandi sbagliate in gran parte.

F.A.S.
Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
181 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 04 - Demoniache presenze

Un altro bel corto. Il tema è riportato alla perfezione grazie alla dualità fra i due mondi.
La regola per muoversi da un mondo all'altro è semplicemente bellissima, nella sua semplicità. Ogni volta che leggi un paragrafo sai di avere questa possibilità "nascosta", e la sensazione è di avere una grande libertà di movimento.
Quando si torna in un paragrafo dove si è già raccolto un oggetto si ha la sensazione invece che qualcosa non porti, però è un difetto davvero secondario.
La parte narrativa invece presenta delle lacune, a mio parere. I paragrafi non sono lunghi e quindi le descrizioni sono ridotte, ma il vero problema è che non si ha mai paura. Il corto è dichiaratamente horror, ma nulla nel testo mette tensione, ansia, terrore o altro, al massimo proviamo disgusto. La creatura non si vede mai, e non abbiamo mai la sensazione che possa venir fuori da un momento all'altro: unica eccezione la scritta sulla finestra, scena non originale ma che funziona benissimo, e sottolinea secondo me cosa manca in tutti gli altri paragrafi.
Resta comunque un ottimo corto, soprattutto dal lato puramente ludico.

giax
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
98 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 04 - Demoniache presenze

Un racconto davvero ben fatto e molto avvincente. Mi ha divertito cercare la "soluzione" e osservare come l'autore abbia trasformato i vari ambienti da "normali" a "horror". Il fatto che le descrizioni siano scarne è normale con il poco spazio a disposizione e non mi ha pesato.
Gli incastri vanno tutti al loro posto e la storia ha una sua logica. Regolamento chiaro e atmosfera resa bene. Direi che è giusto assegnare un votone.
Voto inviato ad Adriano.

Fa che ciò che ami sia il tuo rifugio

Anima di Lupo
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2539 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 04 - Demoniache presenze

Questo Corto per me avrebbe potuto ambire a salire sul podio, ma qualche dettaglio me l’ha fatto scendere in seconda fascia (seconda fascia dignitosissima, roba da solo mezzo voto in meno, ma comunque un po’ mi spiace).
Il soggetto di partenza è obiettivamente banale, però il gioco è condotto bene e il meccanismo introdotto dall’autore per muoversi tra le realtà è semplice ed efficacissimo. La ricerca è molto impegnativa e di certo non ci si annoia a leggiocarlo, la chiave è nascosta bene. La prosa, pur costretta nei confini del bando, è buona ed evocativa.
I motivi che lo hanno spodestato dal mio Olimpo sono due (e probabilmente molti utenti li considereranno delle sciocchezze): per prima cosa, visto che questo Corto potrebbe essere un omaggio ai film horror anni ’80 il protagonista avrebbe dovuto essere una fanciulla. Anche perché, sarò reazionario io, ma di babysitter maschi non è che ce ne siano molti, almeno nella fiction.
In secondo luogo, il termine “ferro” è davvero improprio, quasi sgradevole direi: se come successo a me viene richiesto prima di averlo trovato non si capisce cosa diavolo sia, “ferro” è un termine troppo generico. L’autore avrebbe dovuto usare “attizzatoio” oppure “alare” (o così almeno ho trovato in un cruciverba) o anche “ferro da camino” per esteso. Che poi ripensandoci forse l’autore ha chiamato “camino” quello che in realtà è un caminetto.
In ogni caso, VIA! (Voto Inviato ad Adriano)

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2560 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 04 - Demoniache presenze

RECENSIONE


Ci ritroviamo di nuovo con un corto concepito come una escape room, ma con molti elementi horror e fantastici.

Con questo corto, ho avuto l'impressione di giocare a un gioco point n'click: le varie stanze da visitare, trovare degli oggetti che sbloccano altri oggetti che permettono di trovare la soluzione ad ulteriori enigmi fino alla risoluzione finale del problema. Mi è piaciuta tanta questa possibilità di passare da un mondo all'altro per sbloccare alcune situazioni, ma con la spada di Damocle del demone-predator che ci cattura dopo un certo numero di visite nel suo mondo.

Questo racconto è accattivante e divertente, non da il senso di clasutrofobia di "Blue Screens" e ci si può giocare varie volte prima di arrivare alla soluzione. Bene l'ultima azione per risolvere la situazione. La narrazione è bella, occhio ai refusi (che non influenzno mai il mio voto) e la versione "Infernale" della casa è molto interessante.

Ahimè, penso che scrivere un paragrafo speciale nel quale il demone ci ghermisce dopo la quinta visita nel mondo infernale sarebbe stata interessante, per concretizzare la minaccia di quell'essere di pura malvagità. Ma lo spazio per scrivere era poco e ogni paragrafo è vitale per questo tipo di racconto.

Per me è un sì, amico autore!

Voto inviato a Adriano.

"We will survive, fighting for our lives, the winds of fortune always lead us on,forever free, for the world to see,the fearless masters, Masters of the sea"

Pirata delle Alpi
Erede di Misson
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1043 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 04 - Demoniache presenze

Buona partenza, svolgimento così così. Lo stile, molto corretto, ha del potenziale; si vede, però, che in ogni paragrafo l’estro dell’autore scalpita per aggiungere altro ma non ha spazio per esprimersi. Un peccato, perché in questo modo il Corto si rassegna ad essere un’avventurina punta-e-clicca senza grandi sviluppi e senza guizzi eclatanti.
La strutturazione del gioco non è affatto male, anche se viene lasciata briglia troppo sciolta ai “salti” tra le dimensioni, cosicché il grafo dei paragrafi va a riempirsi di curiosi sensi unici. Non è molto coerente poter uscire da una stanza ma non potervi rientrare, o per lo meno, le descrizioni stringate a cui l’autore è costretto non gli permettono di giustificare appieno la cosa. Inoltre, con una struttura del genere è difficile tenere traccia di dove si è già entrati, perché i “salti” sono strettamente legati al numero dei paragrafi, costringendo il lettore a concentrarsi sui numeri piuttosto che sulle ambientazioni. Facendo invece molta attenzione ai numeri, non è improbabile (come è successo a me) terminare il gioco al primo tentativo entro il limite dei 5 “salti” concessi (se avessi scelto la “modalità difficile” avrei fallito, però).
Questo è proprio un Corto a cui è mancato lo spazio. Peccato, perché l’idea era buona.

EGO
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2114 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 04 - Demoniache presenze

Un Corto interessante per la meccanica del cambio di mondo dove ci si può spostare a piacimento tra mondo reale e demoniaco (e viceversa) in modo molto semplice (+20 / -20), presente anche una dinamica di gestione degli oggetti (per quanto uno di essi non lo sia...) ed è stato un attimo impegnativo nel trovare un oggetto in particolare che mi ha costretto a rigirare un po' in giro.
Avrei preferito però delle scene maggiormente descritte mentre attualmente sono troppo sintetiche.

Filippo
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
90 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5509
Totale Sondaggi:
100
Totale Messaggi:
149632
Messaggi di questa settimana:
12
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
8399
Ultimo Utente Registrato:
Lynn