Home Forum General Librogame e dintorni I Corti di LGL 2021 Corto 20 - Le ombre del mio gatto
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Play 2022 e Il Salone del Libro hanno avuto altissime adesioni, la stagione delle fiere sembra essere ripartita alla grande. Ritenete che il momento critico sia passato e che il trend dei librogame sarà di nuovo in forte crescita da adesso in poi?

Assolutamente si, i numeri lo dimostrano, i librogame hanno ripreso in pieno l'ascesa - 17.5%
Ci sarà ancora qualche strascico legato al costo dei materiali, ma il trend è comunque positivo - 19.7%
L'emergenza pandemica è finita, ma la situazione internazionale è complessa e il futuro sarà condizionato da continui alti e bassi - 15.3%
La pandemia tornerà in autunno e con la guerra in Ucraina il settore è destinato a un nuovo stop da cui ripartiranno solo in pochi, i meglio organizzati - 16.1%
È solo un fuoco di paglia. I problemi sono troppi, il settore è destinato a implodere e tornare aglli anni pre-Rinascimento - 15.3%
Ci sono eccessive variabili per lanciarsi in previsioni di qualsiasi tipo - 16.1%

Voti totali: 137

Corto 20 - Le ombre del mio gatto

Re: Corto 20 - Le ombre del mio gatto

Recensione: In questo corto vestiamo i panni di una bambina che entra nel mondo delle ombre per salvare il suo gattino, come si può resistere ad un obiettivo tanto nobile? Il linguaggio utilizzato dall’autore è adeguato al personaggio e a giocatori giovani, così come il simpatico disegno iniziale. Di conseguenza anche il regolamento è molto semplice, con un solo valore di cui tenere traccia assieme a delle parole chiave che evitano i loop, e l’assenza di aleatorietà. Però arrivare al finale migliore non è proprio semplice e questo presuppone forse che il racconto sia destinato a un genitore oltre che ad un bambino. Nell’insieme l’ho trovato molto gradevole, ben equilibrato tra lettura e gioco, con diversi finali e bivi che influenzano l’evolversi della storia.

F.A.S.
Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
181 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 20 - Le ombre del mio gatto

Un bel racconto che ondeggia tra tematiche da bambino e un'ambientazione dark. La contrapposizione a volte lascia un po' perplessi, con la sensazione che sia qualcosa che non possa soddisfare in pieno nè un adulto nè un bambino, ma tralasciando le questioni di target il risultato complessivo è molto positivo.
L'autore fa capire di non essere alle prime armi (o quantomeno di aver studiato), con un buon uso delle parole chiave, anche se a volte hanno l'effetto di spoilerare cosa serve per superare un certo ostacolo (la cosa si sarebbe potuta evitare se l'ottenimento delle parole chiave fosse stato relegato a paragrafi specifici DOPO aver scelto quale oggetto prendere, ma questo ovviamente avrebbe causato l'aumento del numero di paragrafi e lo sforamento della lunghezza massima).
In sintesi, una bella trama, una bella ambientazione e una bella trovata (quella dei globi) rendono il corto molto godibile.

giax
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
98 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 20 - Le ombre del mio gatto

Questo Corto secondo me è uno dei migliori del concorso di quest’anno: l’ambientazione e molti dei personaggi che incontriamo sono originali e ben scritti, inoltre a livello di gioco abbiamo una piacevole struttura che ci lascia molta libertà (o almeno ce lo fa immaginare, che poi è la stessa cosa). Anche le regole, molto semplici ma efficacissime per questo contesto, mi sono piaciute. Da non sottovalutare il fatto che pur partendo come storia apparentemente innocua per bambini può anche avere delle diramazioni piuttosto inquietanti, e ovviamente è lodevole la gamma dei tre finali possibili.
Rileggendolo per dargli il voto ho notato però qualche errorino, ad esempio quando incontriamo Berry gli facciamo notare stupiti che può parlare e lui risponde… “Sì, sono io”. Inoltre ho trovato qualche altro erroruccio come “si” al posto di “sì” fino ad arrivare al paragrafo 18 a un “po’” scritto con l’accento e non con l’apostrofo, cosa che grida vendetta contro il cielo. Per questo ho dovuto toglierlo dalla rosa dei migliori, ritenendo corretto premiare invece chi ha posto la giusta cura alla forma.
E adesso VIA! (Vota Inviato ad Adriano)

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2561 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 20 - Le ombre del mio gatto

Questo racconto è molto bello, non c'è che dire. Ho finito la prima partita perdendo e la seconda con la vittoria al paragrafo 3 perché avevo soltanto 6 globi, me ne mancava solo uno per arrivare a 7 e dunque raggiungere il miglior finale, segno che da qualche parte ho fatto un passaggio di troppo tra i due mondi. Non l'ho rigiocato ma non serve, avendo già esplorato tutti i paragrafi. Paradossalmente, mi ha fatto apprezzare ancora di più l'opera aver "perso". 
La prosa è perfetta, accattivante e intrigante, mi ha interessato sapere dove si andava a finire e ho apprezzato l'interazione, seppur in poche parole, con i vari personaggi. La giocabilità è altrettanto perfetta e ben bilanciata, così come la difficoltà generale. Quindi in questo Corto si è raggiunto l'equilibrio tra tutti i fattori e potrebbe per me prendere 10 ed essere il vincitore ma... questo racconto è palesemente per bambini! Le tematiche e il tono della scrittura sono infantili. Decisamente un'età molto bassa, che non va bene nemmeno per gli adolescenti (sempre che ci siano ancora adolescenti che leggono!). L'unica parte della tematica che forse fa storcere un po' il naso a consegnarla ai bambini riguarda tutto il discorso delle ombre che però ha una connotazione Dark molto lieve, quindi forse ci può anche stare. Tutto ciò cozza anche un po' con la giocabilità da adulti.
Mi ha ricordato i racconti delle coccinelle scritti e pubblicati da Adriano, che però ho trovato più semplici. Comunque, al di là della giocabilità e della difficoltà (che hanno pure un risvolto soggettivo), mi domando se le tematiche infantili non debbano gareggiare da sole, in una categoria a parte. Perché ovviamente la mia sensibilità nel valutare un'opera con tematiche da adulto e un'opera con tematiche da bambino è diversa.
Non so quindi se sia giusto far vincere un'opera per bambini in un Concorso per adulti ma, in attesa che si faccia luce sulla questione (semmai si farà luce sulla questione...), credo che assegnerò il massimo dei voti. Voto inviato ad Adriano.

Fa che ciò che ami sia il tuo rifugio

Anima di Lupo
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2539 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 20 - Le ombre del mio gatto

RECENSIONE



I gatti... cosa sarebbe la vita senza di loro?

Questo corto è scritto bene e i suoi meccanismi sono oleati come un orologio svizzero. Anche se il concetto è semplice, il gioco presenta qualche sfida al lettore e finirlo non è semplice come si pensa.

Amico autore (credo di averti smascherato), quello che mi è piaciuto di più di questa tua opera è il suo lato finto infantile: va bene, si tratta di una bambina che vuole ritrovare il gatto di casa e il campo d'azione è molto ridotto, i PNG sono principalmente i familiari, ma c'è un piccolo tocco horror che non guasta. Nella versione "negativa" della casa, ritroviamo i familari sotto un altro aspetto e qualche strambo alleato e un micidiale nemico. Salvare il gatto non è facile e la forza di questo corto (oltre alle sue interessanti dinamiche di gioco) è questo salto nel buio: i finali fanno rabbrividire e la bella e pacifica casa diventa un po' d'Inferno sulla Terra...

Quindi, una bella doppia storia, un aspetto ludico interessante e un corto che spiazza il lettore... bravo!

Voto inviato a Adriano

"We will survive, fighting for our lives, the winds of fortune always lead us on,forever free, for the world to see,the fearless masters, Masters of the sea"

Pirata delle Alpi
Erede di Misson
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1043 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 20 - Le ombre del mio gatto

Primo Corto 2021 che ho letto. Lo stile non mi ha colpito positivamente, soprattutto nelle prime righe del regolamento, mantenendosi sempre piuttosto semplice e con un uso della punteggiatura che personalmente trovo irritante (troppe, troppe virgole). L’ingenuità e la semplicità generale del racconto sono però facilmente inquadrabili nel contesto di un racconto-gioco visibilmente dedicato a una bambina (e a un gatto!) che presumo esistere davvero nel nostro “mondo della luce”.
Lo svolgimento è comunque carino, semplicissimo ma sicuramente molto adatto al probabile target di riferimento. Non c’è da scervellarsi troppo per risolvere il gioco, ma una “morte” l’ho subìta comunque.
Con un po’ più di spazio a disposizione e un po’ più di esperienza con la penna da parte dell’autore, sarebbe più coinvolgente, anche per un bambino. In ogni caso penso che raggiunga in pieno lo scopo prefissato, non essendo un racconto che cerca di fare il passo più lungo della gamba, e per questo nel complesso lo apprezzo più di altri tentativi meno riusciti di quest’anno.

EGO
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2114 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 20 - Le ombre del mio gatto

Questo è tra i Corti che mi sono piaciuti particolarmente, probabilmente merito del gatto, un gatto in una storia la migliora anche solo facendo presenza bigsmile
Un Corto per i più giovani (ma che mi sono goduto anche se sono "meno giovane") e adeguato nella scrittura (nei contenuti e anche nella lunghezza dei paragrafi non troppo elevata per tenere alta l'attenzione dei più piccoli) e nella difficoltà, sono presenti delle regole (poche) ma abbastanza chiare anche per i più piccoli.
Erano sorti dei dubbi nella lettura ma che sono stati già chiariti con gli altri commenti.

Filippo
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
90 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 20 - Le ombre del mio gatto

Voti dei Giudici:


Adriano:

Altro corto che si presenta bene sia dal titolo che dalla prima pagina, dando l’impressione di essere un’opera adatta davvero a tutte le età (quindi ottima anche per i più piccoli!).
Devo subito fare un piccolo appunto che forse sarà superfluo per molti, ma a me la presentazione di un librogame (o di un corto) è molto importante: in questo caso, complice forse la fretta, l’autore non ha impostato il “giustificato” a tutti i paragrafi, così che in molti di essi le righe non vanno a capo per tutti i paragrafi in modo uniforme. Ripeto, non che sia un errore mortale, è sicuramente un peccato veniale: a parità di contenuti, sono sempre convinto che l’attenzione a questi particolari possa alzare o abbassare il voto di quei mezzi punti utilissimi al giudizio finale.
Il corto ha lo stesso format visto in altri corti di questa edizione, cioè il passaggio tra due realtà con questa specie di struttura a “tempo” (in questo caso, la “discriminante” è lo scurimento di tutti i globi).
REGOLAMENTO: Spiccano sicuramente le parole-chiave, i corsivi a la tabella con i globi da colorare durante l’avanzamento della partita.
Non nego che mi sarebbe piaciuto avere le prime due pagine un po’ più “piene”, però l’atmosfera leggera che si respira nel corto è in linea con quanto presente in questa sezione.
TRAMA: Praticamente dobbiamo ritrovare il nostro amico a 4 zampe. Trama semplice ma efficace, divertente, allegra, adatta a tutte le situazioni (quindi il corto è perfetto anche per chi non ha voglia di scervellarsi troppo).
STRUTTURA: La struttura non è niente di complesso, però ripeto funziona alla grande nella sua semplicità.
PARTE LUDICA: Praticamente il fulcro del gioco è cambiare mondo nei momenti giusti, così da sbloccare parole d’ordine e sezioni di gioco, il tutto consumando il minor numero di globi possibile.
Anche in questo caso, il corto è stato strutturato per avere una buona rigiocabilità.
Anche qui, pollice in su per i 4 finali, anche se in realtà i due finali “negativi” sono un po’ in conflitto con l’atmosfera generale del corto.
NARRAZIONE: non è niente di particolarmente complesso, ma è perfetto per il tipo di racconto: termini semplici, frasi non troppo complesse o contorte, descrizioni lineari e allegre. Mi piace.

Insomma, un’opera fresca e allegra, che è in grado di far passare dei minuti piacevoli di gioco e di lettura.
Bravo all’autore.

Aloona:

Quando un racconto per bambini è ben realizzato, lo si vede dal fatto che piace anche agli adulti. Motto personale. Non so se io conti come tale, almeno emotivamente, ma a me è piaciuto moltissimo: semplice nel linguaggio, ma efficace nella resa visiva, mescola con sapienza momenti di leggerezza e incubi famelici, senza scadere in censure scontate, che rendano la protagonista immune al pericolo solo perché “piccola”. Finalmente, qualcuno che ha il coraggio di osare dopo i fratelli Grimm. Né, per quanto ciò mi ferisca (autore maledetto!) ne è immune il gattino solo perché è un “gattino”. Non so se qualcosa di simile alla lanterna di globi si sia già vista in qualche altro librogame che non conosca, ma, se così non fosse, è di certo una delle trovate più originali per viaggiare tra i mondi che abbia visto finora in concorso; soprattutto il fatto di estendere l’utilizzo dei globi in modo interattivo nel gioco, rendendoli complici di alcune azioni determinanti. Certo, non ci sono molte varianti nel percorso giusto da fare, ma la risoluzione può richiedere almeno un buon paio di letture o tre, se si è sfortunati.  Anche il sistema delle parole da collezionare, ma anche da accoppiare perché assumano il proprio potere, è molto sfizioso. Nel complesso, godibilissimo, con quel tocco di tenerezzo e di sano dark perfettamente nelle mie corde.

FinalFabbiX:

“Le ombre del mio gatto” mi è piaciuto molto, ma allo stesso tempo mi ha un po’ deluso : il racconto in sé è molto buono, e infatti darò comunque un voto alto, ma non ci ho trovato quella scintilla che mi aspettavo.

Mi spiego meglio: si inizia a pagina 1 con un titolo particolare e un’immagine che rasenta lo scarabocchio. Un inizio così di solito preannuncia un capolavoro o un disastro totale (o entrambi), invece il corto, tutto sommato, è molto classico.
L’originalità c’è, ma è presente solo nell’atmosfera del mondo di gioco.
L’ambientazione è quasi inedita (dico quasi, perché dopo 13 anni di concorso, inevitabilmente qualche idea simile si trova, come ad esempio ne “Il Guardiano”), suggestiva e affascinante, si sposa molto bene anche con la storia raccontata. Protagonista, antagonista e personaggi sono tutti memorabili e ben caratterizzati e c’è anche un uso saggio di personaggi stereotipi e personaggi-archetipo, che risultano sempre contestualizzati e mai sgradevoli. Anche enigmi e struttura, pur non raggiungendo vette di difficoltà o trovate particolarmente geniali, sono ben pensati e risolverli è soddisfacente. Bella anche la declinazione del tema.

Il problema principale che ho riscontrato nel racconto è che questa trama particolare e interessante non è affiancata a un sistema di gioco altrettanto particolare e interessante. Al contrario, le regole sono molto invadenti e, a mio parere, in alcuni passaggi starci dietro diventa persino fastidioso. Su 32 paragrafi, tutti molto brevi, più della metà richiedono di armeggiare con la scheda di gioco. Ci sono 10 parole chiave e può accadere che lo stesso paragrafo chieda tre azioni fra verifica e scrittura. Avere troppe parole d’ordine è un problema comune a tutti i librogame a mappa, per cui non posso penalizzare eccessivamente il corto per questo, ma è anche vero che qui non si è fatto alcuno sforzo per risolvere la situazione.
Ad esempio, la struttura poteva essere modificata in modo da avere un sistema più semplice del tipo “segna con una X tutti i luoghi che hai completato”, o si sarebbe potuta bilanciare la situazione togliendo qualche enigma e aggiungendo parti narrative.

È un peccato che non lo si sia fatto, perché, ripeto, il corto a mio parere è fra quelli con più potenziale dell’edizione e riesce comunque a creare un’atmosfera unica e suggestiva.

"Lo sai come dev'esse lo sguardo del carabiniere? Pronto, acuto e profondo".

Adriano
Amministratore
useravatar
Offline
5301 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 20 - Le ombre del mio gatto

Due (mondi di) parole sul corto: Il disegno in prima pagina mi fa capire che il pubblico a cui questo corto è indirizzato sono i più piccoli, per questo rimango piacevolmente colpito dalla struttura del regolamento, semplice ma non per questo banale. Non so perché, ma dal titolo mi aspettavo di interpretare un gatto, non di doverlo salvare! Poco male. Durante la lettura, ahimè, non rimango molto colpito dallo stile di scrittura. Ammetto di non leggere quasi mai libri per bambini, quindi lungi da me giudicare lo stile di scrittura che, vista la piccola protagonista, probabilmente è molto azzeccato. Il corto poi è pieno di buone trovate ma, sempre in linea con il target, la difficoltà del corto è impostata verso il basso: l’ho finito alla prima run senza difficoltà. Vista la mia scarsa esperienza e competenza sul target, sono contento di aver deciso, per questo concorso, di non dare voti. Sono certo che non avrei saputo dare un voto “giusto” a questo corto.

La prima cosa bella: Un plauso ai finali. Nonostante abbia terminato il corto nel migliore dei modi, ho riletto con piacere i finali più negativi, che giustamente danno un tocco più oscuro al racconto.

Un pelo nell’uovo: Il bivio iniziale non mi è piaciuto. Non aggiunge nulla né alla storia, né a livello di meccaniche.

Ricorderò questo corto per… il mondo delle ombre, semplice e affascinante.

Periodonikes
Illuminato
ranks
useravatar
Offline
251 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5511
Totale Sondaggi:
100
Totale Messaggi:
149638
Totale Messaggi Oggi:
1
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
8413
Ultimo Utente Registrato:
HexErre