Home Forum General Librogame e dintorni I Corti di LGL 2021 Corto 21 - L'Eroe dei Due Mondi
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Si avvicinano le vacanze natalizie: quale delle più amate collane classiche di librogame EL è perfetta da leggere in questo periodo dell'anno?

Corto 21 - L'Eroe dei Due Mondi

Re: Corto 21 - L'Eroe dei Due Mondi

L’aderenza al bando potrebbe non essere centrata in pieno, non mi pare che i due mondi siano poi così immediatamente distinti come richiesto, inoltre se voleva essere un Corto umoristico sicuramente è simpatico ma non ci si sganascia dalle risate. Il giochino è però piacevolmente ipnotico, anche se il meccanismo avrebbe reso di più se il Corto fosse stato più lungo.
Le soluzioni che citano/omaggiano quelle dell’anno scorso del Corto sull’Ulisse gli valgono mezzo punto in più. wink  VIA! (Voto Inviato ad Adriano)

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2580 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 21 - L'Eroe dei Due Mondi

RECENSIONE



Amico autore, ti ho beccato!

Questo Corto è uno dei migliori di quest'anno e, forse, il vincitore per me (anche se è difficile stabilire un podio).

Il tema dei "due mondi" applicato alla situazione più classica della letteratura: la doppia vita. Come si fa ad avere una moglie e un'amante in due realtà diverse? Beh, l'autore ce lo spiega in questo Corto.

La prosa è bella e avvincente, le meccaniche di gioco sono chiare e senza pecca, le trappole dell'autore non così tanto misterioso sono davvero diaboliche e i finali sono belli. Non ho niente da dire di male su questa opera, tranne che somiglia molto alla scena del ristorante in "Mrs. Doubtfire" quando Robin Williams deve assistere a due cene contemporaneamente.

Bel lavoro, davvero!

Voto inviato a Adriano

"We will survive, fighting for our lives, the winds of fortune always lead us on,forever free, for the world to see,the fearless masters, Masters of the sea"

Pirata delle Alpi
Erede di Misson
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1055 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 21 - L'Eroe dei Due Mondi

Pirata delle Alpi ha scritto:

Non ho niente da dire di male su questa opera, tranne che somiglia molto alla scena del ristorante in "Mrs. Doubtfire" quando Robin Williams deve assistere a due cene contemporaneamente.

È vero, anche a me l'ha ricordata.

Questo Corto, oltre a essere stato costruito molto bene, è davvero molto divertente! Si basa essenzialmente sulla nostra memoria e ci fa anche riflettere su quanto siamo attenti ai particolari e su quanto possiamo "spingerci" nel ricordare. Alcuni passaggi li ho trovati davvero ostici, avendo solo la nostra memoria da usare, nessun escamotage a parte quello dell'esclusione. Cioè, se non ricordiamo esattamente il dettaglio, possiamo aiutarci pensando a quale "blocco" ho risposto precedentemente. Se prima ho risposto (male o bene) al blocco anni 70, ora per forza di cose sarò in quello anni '80 perché si alternano sempre uno alla volta. È anche grazie a ciò che me la sono cavata nella domanda dove viene chiesto il nome della moglie.
Quindi, ironia di fondo e meccaniche ben incastrate rendono il Corto divertente e anche discretamente longevo. Nulla da dire, voto alto.
Voto inviato ad Adriano.

Fa che ciò che ami sia il tuo rifugio

Anima di Lupo
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2539 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 21 - L'Eroe dei Due Mondi

F.A.S. ha scritto:

Viaggio nel tempo e linee temporali differenti sono il tema portante di questo corto il cui protagonista è uno scienziato che deve barcamenarsi nel doppio anniversario di matrimonio in due linee temporali differenti, evitando gaffe ed errori che potrebbero rovinare i suoi due matrimoni. Il regolamento è inesistente e si viene proiettati subito nell’azione, non c’è aleatorietà, però l’accesso all’introduzione, e alle informazioni in essa contenute, viene gradualmente limitato durante il racconto per rendere difficile capire come evitare situazioni imbarazzanti tipiche dei fedifraghi. Una volta capito il meccanismo e memorizzate le informazioni, il corto perde interesse e la longevità è limitata da questo stratagemma. A parte l’imbarazzo iniziale nel capire quale delle due moglie fosse, la storia procede poi facilmente tenendo traccia dei passaggi da un universo all’altro. Quello che proprio non capisco è come il protagonista sia stato così geniale da inventare il viaggio nel tempo, ma non abbia inventato una macchina così precisa da creare un passaggio preciso al minuto voluto che gli avrebbe consentito di passare due serate di anniversario differenti senza dover scappare da un universo ad un altro, ma semplicemente sfalsandole di qualche ora o di un giorno. In fondo, se viaggi tra anni diversi, perché non dovresti viaggiare anche tra giorni o ore diverse?

Non voglio leggere lo spoiler, ci vado di intuito: se viaggiare tra due mondi diversi anche poche volte ti frigge parzialmente la memoria, pensa che ti può fare se sbagli e torni indietro al minuto/ora precedente per ripetere da capo PIÙ il resto! Ho visto maghi mangiati dal Paradosso per molto meno. xD

Risposta seria: una piccola "sospensione della realtà" a fini comici (trattandosi di un racconto del genere) ci può stare; se guardiamo "Ritorno al Futuro" ha MOLTI più buchi di logica. Anzi, quasi tutti i racconti basati sui viaggi nel tempo, seri o meno, per funzionare devono ricorrere a qualche buco di logica.

A head full of dreams

Aloona
1° Direttrice della Gazzetta
Moderatore
useravatar
Offline
7672 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 21 - L'Eroe dei Due Mondi

V-v-v-venerabile Aloona, c-c-c-che enorme onore (m-m-misto a panico timore) mi fate a d-d-d-dedicare una delle Vostre ormai rare apparizioni nel forum p-p-p-per rispondere ad un mio c-c-c-commento! V-v-v-vi prego Somma Aloona, non d-d-d-distruggete la mia città con un’alluvione di fango o con una p-p-p-pioggia di fuoco, modificherò immediatamente il mio giudizio secondo la Vostra volontà.

Vedendo le risposte al mio commento ho paura di aver dato l’idea di non aver apprezzato il racconto che invece mi ha fatto piegare dalle risate, ho solo espresso quel dubbio perché non mi aveva mai sfiorato la mente che il tempo potesse essere sincronico tra realtà differenti. In tanti film o telefilm basati sul viaggio nel tempo che ho visto, non avevo mai trovato questo problema della sincronia, ma il tempo era sempre concepito come lineare e il viaggio libero fino al momento voluto, mentre la creazione di linee temporali differenti era sempre soggetta ad un cambiamento grande, quindi non ad un evento mondano come una sera d’anniversario. Per dire, nella concezione diacronica che ho sempre visto, il protagonista avrebbe potuto passare la serata con una moglie, poi viaggiare indietro nel tempo di qualche ora, e nello spazio verso l’altro universo generato dall’altra linea temporale, per passare la serata con l’altra moglie. Il protagonista al massimo avrebbe fatto indigestione per le due cene ravvicinate, quindi ho capito perfettamente che era una “sospensione della realtà a fini comici”, mi è sembrato solo troppo “forzato” come pretesto per creare la situazione imbarazzante. Tutto qui, comunque sto ancora approfondendo l’argomento e devo ancora esprimere i miei voti.

F.A.S.
Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
183 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 21 - L'Eroe dei Due Mondi

Eh be’. Eh be’. Qui c’è la classe!
Questo è forse il Corto che meglio di tutti esprime lo spirito dei “due mondi”. L’idea di base è brillantissima, e la realizzazione ancora migliore. Scrittura superlativa (con un’eccezione: “mangiare la foglia” vuol dire “fiutare l’imbroglio”, ma qui l’espressione è usata per esprimere il concetto opposto), stile e verve da vendere, vis comica scintillante. Ma, quel che è più importante, la realizzazione complessiva è attentissima e incredibilmente precisa. Ogni paragrafo, anche nell’introduzione, va letto molto attentamente, perché l’autore è bravissimo a rimescolare le carte in continuazione per prenderci in castagna. Facilissimo confondersi già dal paragrafo 1 (sono rimasto fregato già alla prima scelta), e col progredire della vicenda, se non si sta più che attenti, si finisce per immedesimarsi totalmente nella confusione del protagonista, con un meccanismo che lascia divertiti, storditi e sbalorditi. Qui si va oltre il racconto, oltre il gioco, oltre la semplice lettura, e da osservatori/manovratori dietro le quinte della storia ci si ritrova sul palcoscenico, sotto i riflettori, a condividere le figure, brillanti o barbine, dell’Eroe. Tanto di cappello!
Si può rimproverare al Corto una porzione “game” apparentemente leggera, dove si può quasi sempre scapolarsela anche dopo un errore, e la scarsa efficacia dei paragrafi “giusti” rispetto a quelli dove toppiamo clamorosamente la mossa o la risposta; ma questa sensazione è anch’essa conseguenza dell’incredibile naturalezza con cui lettore, lettura e impianto ludico si fondono insieme in modo del tutto inapparente. L’altro appunto che si può muovere è che la rigiocabilità è minima, o per meglio dire: si rigioca per vedere cosa succede se sbagli, ma non per vedere che cosa succede se fai bene. Piccole magagne, comunque, per un’opera spumeggiante. E poi le soluzioni… smile2  smile2  smile2

EGO
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2115 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 21 - L'Eroe dei Due Mondi

Voti dei Giudici:


Adriano:

Questo corto è tanto semplice quanto geniale!
Alla mia prima lettura, ammetto di essere rimasto un po’ disorientato dalle impostazioni del regolamento, cosa che però mi è stata chiara dopo averlo letto la prima volta.
E quando ho capito che mano mano che leggevo non potevo più consultare le sezioni del regolamento, ho davvero iniziato a sudare freddo. Insomma, sono entrato nella parte come pochi altri racconti in gara quest’anno! L’autore, però, è stato così bravo ad impostare questo piccolo gioiellino che, anche andando a rileggere le sezioni ancora disponibili prima di finire il resto del racconto, ad un certo punto si arriva a confondersi: cavolo, si ha davvero la sensazione di essere sballottato da un mondo all’altro, di essere in balia del caso, nell’ultima scelta addirittura ho effettuato la scelta in maniera del tutto fortuita chiudendo gli occhi, sperando “fisicamente” di non incappare nella scelta errata e di non ricevere una sberla in faccia dalla moglie sbagliata.
Bravo autore, sei riuscito non solo a farmi immedesimare, a farmi piacere una storia in fin dei conti semplice, ma anche a farmi soffrire, a darmi quel senso di impotenza nei confronti delle scelte.
È questo ciò che più mi ha stupito di quest’opera!

REGOLAMENTO: non immediato, c’è da dirlo, costringe il lettore ad un grande sforzo fin dall’inizio per la memorizzazione di tutte le informazioni che servono per affrontare la storia e le due poverette. Anche letture successive possono risultare abbastanza faticose per immagazzinare il tutto.
TRAMA: semplice, efficace, direi a tratti realistica. Obiettivamente non è proprio il massimo impersonare qualcuno che si comporta in questo modo (alla fine si mente ad entrambe le consorti, e questo da una parte ha reso più difficile entrare nei panni del protagonista). Interessanti comunque i riferimenti agli anni ’80 e l’ambientazione che viene descritta, a tratti un salto in dietro negli anni davvero affascinante.
STRUTTURA: niente di troppo complesso a livello di struttura, ci sono alcune lettere da tenere a mente, ma per il resto il “cuore” del racconto lavora bene e soprattutto in maniera per nulla invasiva.
PARTE LUDICA: parere mio, divertente, stressante (in senso positivo), capace di mettere una tensione pazzesca addosso! Inoltre, per come è strutturato, il corto ha una grande rigiocabilità, anche solo per la curiosità di capire cosa accade con combinazioni di scelte differenti (sia positive che negative).
NARRAZIONE: alcuni passaggi hanno davvero un tocco di gran classe, altri invece li potrei definire più “terra terra”. La scelta è anche comprensibile, ma in certi casi crea un’alternanza di alti e bassi che non sempre funziona.

In generale il corto mi è piaciuto da morire, la dinamica funziona a dovere, la dose di impegno è abbastanza alta e il racconto garantisce tante partite piene di tensione e nervosismo.
Bravo autore, i miei complimenti.

Aloona:

Idea di base semplice e geniale, distopico e ironico quanto basta a conquistarmi, sviluppo divertentissimo e difficoltà da far venire il mal di testa a una con i miei problemi di memoria; una volta tanto non per eccesso di codici, ma per le sberle che avrei preso dalle rispettive consorti, se non avessi deciso di barare clamorosamente dopo un primo tentativo. Come se non bastasse, a complicare la situazione ci si mette la possibilità (almeno per quei pochi onesti) di perdere i pezzi, giustificata in modo impeccabile col rintronamento da “salto temporale”, che ho vissuto realmente sulla pelle. La scrittura è asciutta e non troppo articolata, ma, in questo caso, perfetta per il ritmo adrenalinico delle nostre disavventure amorose. Un vero e proprio corso sulla dissimulazione, da affrontare con sangue freddo e un buon palazzo della memoria, e che eleva l’arte della menzogna al rango di scienza applicata.

FinalFabbiX:

“L’eroe dei due mondi” è un corto leggero e divertente.
La trama demenziale ci vede impegnati nel viaggio fra i due mondi del titolo, nel tentativo di accontentare due mogli e sposarle entrambe così da ottenere una doppia famiglia multidimensionale.
Come molti hanno fatto notare l’atmosfera è quella del cinepanettone, anche se il corto avrebbe potuto spingere di più l’umorismo demenziale che invece in alcune situazioni è solo sussurrato.
A mio parere, comunque, l’opera nel suo complesso risulta comunque godibile e ho gradito molto la scrittura, allegra e frizzante.
Graditissime le citazioni che, per via della demenzialità dell’opera, non stonano come in altri corti e danno un tono surreale ai due universi.

Nonostante il pessimismo dell’autore, siamo stati concordi nel dichiarare il corto a tema (confermato anche dalle recensioni varie). Cito testualmente il bando: “Allo stesso modo, un protagonista che entra in un portale per la seconda guerra mondiale sta entrando in un altro mondo, mentre uno che torna indietro nel tempo di 10 minuti no.” Oltretutto, in questo corto differenziare le due linee temporali rendendole veri e propri mondi alternativi, non è solo un espediente di trama, ma anche l’elemento su cui si basano alcune sfide.

Il regolamento è bilanciato. Mi è piaciuta molto l’idea di dividere il corto in varie sezioni, rendendo disponibili via via meno ricordi.
È una soluzione diversa e se vogliamo migliore di quella pensata dagli autori di Sortilegio, in cui tutti gli incantesimi andavano imparati fin da subito, anche se si sbloccavano via via che il protagonista acquisiva i giusti oggetti.
Avrei aggiunto la frase “Potrai consultare queste informazioni finché sarai lucido” per rendere più chiaro il sistema di gioco, ma per il resto non ho trovato difetti.

La struttura del corto è banale: non ci sono vere scelte, solo micro-enigmi da risolvere all’interno di un tunnel senza alcun bivio. Anche gli epiloghi sono un po’ monchi. In 10 pagine, però, non si poteva chiedere molto di più.

I calcoli richiesti al paragrafo 32 sono inutilmente complicati. Forse voleva essere un elemento di umorismo, in ogni caso non è un elemento particolarmente riuscito.

L’entusiasmo per il corto si smorza un po’ dopo la lettura delle soluzioni:
- innanzitutto si viene a scoprire che alcuni enigmi sono volutamente assurdi e costituiscono una presa in giro al lettore, una scelta che non ho capito: in altri contesti l’avrei apprezzata, ma qui è inserita completamente a caso e non porta un reale cambiamento sul gioco, tanto che senza le soluzioni, avremmo tutti pensato a dei refusi piuttosto che ad elementi voluti
- l’autore ha voluto lanciare una provocazione tentando una parodia di quanto successo con Osseans Wanderr. A mio parere, il risultato è un po’ di cattivo gusto (per quanto, ovviamente, non credo che l’autore misterioso volesse essere irrispettoso o altro): come ho già fatto notare nel forum, c’è una grande differenza fra un making of con le spiegazioni del corto (che è stato consegnato e pubblicato al termine del concorso) e le soluzioni ufficiali, presentate a giuria e pubblico durante il concorso e che dovrebbero essere lette prima di votare. La massiccia presenza di copia-incolla da altre fonti, rende il tutto un unicum del concorso e sarebbe risultato inaccettabile in qualsiasi altro corto. Personalmente, avrei preferito che non venissero proprio presentate al pubblico, ma dopo averne discusso con i miei colleghi organizzatori, abbiamo convenuto che fosse possibile giustificarle proprio in virtù della demenzialità e voglia di provocare del corto.

"Lo sai come dev'esse lo sguardo del carabiniere? Pronto, acuto e profondo".

Adriano
Amministratore
useravatar
Offline
5301 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 21 - L'Eroe dei Due Mondi

Chiaramente questo è un Corto-burla, ma noto che ha ottenuto qualche favore.
Non ambiva a essere in concorso, anche per i motivi che ho spiegato nella recensione.
Più che altrove lo spazio si è rivelato tiranno e, tra le altre cose, non sono riuscito a inserire una scena che mi ero prefissato: verso la fine il protagonista deve scegliere se guardare o no se stesso nel riflesso di una vetrina o nell’interno di un ascensore, e vedersi così sfinito gli avrebbe fatto dire “Io sto in crisi” e perdere un ulteriore pezzo di introduzione.
Poi ci sarebbero potuti stare un paragrafo in cui si recuperava la possibilità di leggere una parte dell’introduzione e il post-cena dove avrebbero giocato un ruolo decisivo le diverse preferenze di attività da talamo delle due mogli, ma appunto lo spazio è stato tiranno!

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2580 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 21 - L'Eroe dei Due Mondi

Due (mondi di) parole sul corto: Geniale! Questo corto unisce un clichè da cinepanettone al tema del bando in modo fantastico! La meccanica mi ha fatto davvero provare la sensazione di essere sballato tra due mondi e dovermi ricordare ogni volta quale fosse la risposta giusta. C'è pure un enigma, difficilissimo. Peccato solo che un'idea del genere poteva essere sviluppata di più.

La prima cosa bella: L’autore ha fatto di tutto per confondermi. E ci è riuscito. Tutto in questo corto lavora per una totale immedesimazione del lettore.

Un pelo nell'uovo: Mi ha un po' deluso notare che, anche quando ci sono 3-4 scelte, il lettore non riceva mai bonus: gli output sono solo 'va bene' e 'prendi A/B'. Questo mi ha invogliato a fare la scelta più sicura, che andasse bene per entrambe.

Mi ricorderò questo corto per… essere un esempio di quello che tutti i librigame dovrebbero essere.

Periodonikes
Illuminato
ranks
useravatar
Offline
252 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 21 - L'Eroe dei Due Mondi

la quattro righe in croce di spiegazione del Corto dovrebbero far capire quanto lo considerassi e quanto lo reputassi papabile per finire sul podio. smile2

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2580 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5541
Totale Sondaggi:
100
Totale Messaggi:
149915
Totale Messaggi Oggi:
7
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
8637
Ultimo Utente Registrato:
Fabio79