Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Play 2022 e Il Salone del Libro hanno avuto altissime adesioni, la stagione delle fiere sembra essere ripartita alla grande. Ritenete che il momento critico sia passato e che il trend dei librogame sarà di nuovo in forte crescita da adesso in poi?

Assolutamente si, i numeri lo dimostrano, i librogame hanno ripreso in pieno l'ascesa - 17.5%
Ci sarà ancora qualche strascico legato al costo dei materiali, ma il trend è comunque positivo - 19.7%
L'emergenza pandemica è finita, ma la situazione internazionale è complessa e il futuro sarà condizionato da continui alti e bassi - 15.3%
La pandemia tornerà in autunno e con la guerra in Ucraina il settore è destinato a un nuovo stop da cui ripartiranno solo in pochi, i meglio organizzati - 16.1%
È solo un fuoco di paglia. I problemi sono troppi, il settore è destinato a implodere e tornare aglli anni pre-Rinascimento - 15.3%
Ci sono eccessive variabili per lanciarsi in previsioni di qualsiasi tipo - 16.1%

Voti totali: 137

Corto 03 - Rodney Road

Re: Corto 03 - Rodney Road

RODNEY ROAD  - Voto 7.5

Corto difficilissimo da valutare per via dello stile inconsueto. Passato remoto, paragrafi raccontati da un punto di vista esterno, storie che si dipanano all’infinito percorrendo l’intera esistenza del protagonista Rodney, da nascita a morte. Mi fa piacere leggere della sperimentazione, quand’è ben curata come in questo caso. Però alcuni bivi li ho trovati banali (vuoi studiare o andare a zonzo?) e la scrittura così asciutta non è nelle mie corde.
Tutto sommato, le storie rimangono sul realistico. Possiamo identificare tre filoni principali: “Rodney politico corrotto”, “Rodney risolve l’assassinio del padre”, “Rodney orfano”. Mappando il corto ci si rende conto che la struttura è meno complicata di quanto appare, perché le tre storie che si dipanano dalla scelta iniziale sono quasi completamente separate. Ho trovato alcune scelte morali incomprensibili: si finisce all’inferno se si ha una famiglia ricca, un soprannome brutto o se si è omertosi con un furto. Sono però sintomi di un problema più radicato: non fa piacere essere giudicati mentre si legge.
Carina l’idea degli achievement, ma ha poco senso dare così tanta importanza a un colpo di scena in un corto per poi farlo rigiocare almeno 5 volte. L’enigma non mi era dispiaciuto, ma ci ho riflettuto e mi trovo d’accordo con l’obiezione che richiede uno strumento esterno per essere risolto.

FinalFabbiX
Signore del Totoautori 2016
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1379 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 03 - Rodney Road

Ho trovato difficile sin dall'inizio giocare questo corto: anziché far fare le scelte al personaggio, come ci si sarebbe immaginati, si inizia scegliendo la disposizione dei genitori nei suoi confronti. Ammetto che questo spostamento di focus ha turbato la mia lettura.
Tenere a mente i + e i - anche non è stato facile, ma probabilmente perché avevo già perso interesse (infatti alla prima giocata ho interrotto prima di arrivare alla fine).
Ho provato a rigiocare il corto, ma ho dovuto fare uno sforzo per completarlo: troppo spesso (e troppo presto), infatti, trovavo incoerenze narrative che mi dissuadevano dal continuare.

Per esempio: scegliendo di avere due genitori amorevoli (già questo stona, non è una cosa che Rodney può controllare, eppure già così ci si guadagna il primo -) si arriva al paragrafo in cui viene detto che la famiglia è ricca. Non era forse meglio aggiungere un passaggio di mezzo in cui si rifletta la scelta fatta nei paragrafi precedenti?
Mi sembra che gli autori abbiano cercato di mettere troppa carne al fuoco, laddove forse avrebbe aiutato soffermarsi su alcuni momenti salienti della vita di Rodney e svilupparli in modo da rendere la trama più avvincente di una lista della spesa.
Mi rendo conto però che non è facile, specie quando si ha in testa un'idea ben precisa che si vuole vedere realizzata (probabilmente questi stessi errori li ho fatti anch'io).

Segnalo comunque alcune sviste che indeboliscono di brutto il collegamento tra un paragrafo e l'altro:

 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 
16-41 (quand'è morta la madre?  neutral )
3-32 (da "il mio senso di colpa fu asfissiante" si passa a "la donna voleva denunciarmi", ma io ho detto sola che mi sentivo in colpa, non che avevo confessato un mio coinvolgimento nella vicenda)
In compenso ci sono delle descrizioni fantasiose, tipo il comune che si mobilita per far adottare gli orfani quando fino a quel momento non aveva fatto nulla (cosa fa, una lotteria? lol ), che per quanto assurde mi hanno fatto sorridere.

Ho storto il naso invece quando la mia scelta di rivelare il furto al padre fa guadagnare un - e invece nascondere lo stesso furto fa guadagnare un +. Mi sfugge il criterio adottato, visto in entrambi i casi si tratta di una scelta sofferta: fedeltà al padre o alla persona che ci ha cresciuti? Penso che l'attribuzione del + o del - debba valere maggiormente per scelte dove è più facile discriminare tra bene e male.

 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 Stessa cosa quando si decide di accusare la moglie del padre del suo avvelenamento: né il lettore né il protagonista possono sapere che non è lei la vera colpevole, ma a nessuno dei due vengono dati i mezzi per stabilirlo, anzi, entrambi ne escono penalizzati. In questi casi sarebbe meglio dare un indizio, anziché tendere i trappoloni. lol
Questo corto inoltre mi spinge a pormi alcune domande di natura etica sulle responsabilità: quanto può essere un bambino responsabile delle proprie azioni? E quanto invece le sue azioni dipendono dal contesto familiare e sociale in cui è cresciuto? Probabilmente, vista la spinosità della questione, non avrei azzardato a trattare queste tematiche in un corto con una struttura a premi inferno/paradiso.
Potrebbe essere interessante però esplorarle in un corto dove la distinzione tra bianco e nero sia meno netta, e che tenga in considerazione invece più sfumature. Lo suggerisco agli autori. smile
Per il corto attuale, purtroppo, non riesco a dare più di 5. L'idea di fondo non è male, ma poteva essere sviluppata meglio, sia da un punto di vista narrativo che tecnico.

2p2z
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
63 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 03 - Rodney Road

Zakimos ha scritto:

Davvero peccato per l'assenza dei link ipertestuali, che mi costringe ad abbassare il voto

GGigassi ha scritto:


L’assenza di link multimediali non aiuta poi ad apprezzare il Corto.

Mi permetto di dissentire! teach
Ricordate che la cliccabilità dei paragrafi non era un requisito fondamentale richiesto dal bando. Inoltre, dovreste considerare che non è una cosa che sanno fare tutti (io per esempio so mettere i link su InDesign, ma non ho idea di come si faccia su Word) e che la conoscenza di un software non deve essere penalizzante per gli autori, specie visto che si tratta di un concorso di scrittura e non di una gamejam. lol
E poi davvero vi viene così scomodo scrollare una quindicina di pagine? Posso capire in un libro di centinaia di paragrafi, ma in un corto... suvvia, fate uno sforzo! smile

2p2z
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
63 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 03 - Rodney Road

powerbob ha scritto:


Vorrei infine rifarmi al commento di GGigassi: secondo me questo corto non è assolutamente fuori tema, perché dopotutto il bando non parla delle TUE scelte che influenzano il futuro, ma di scelte in generale.

Ma gli oggetti inanimati possono operare delle scelte? Cioé, adesso l'unico esempio che mi viene in mente è il neonato o la mamma che muore, ma ci sono anche di questi casi nel Corto: situazioni in cui nessun personaggio opera una scelta ma è il narratore/protagonista/giocatore a decidere come si è svolta la storia. In effetti non sono molti casi, però.

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2560 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 03 - Rodney Road

2p2z ha scritto:

Zakimos ha scritto:

Davvero peccato per l'assenza dei link ipertestuali, che mi costringe ad abbassare il voto

GGigassi ha scritto:


L’assenza di link multimediali non aiuta poi ad apprezzare il Corto.

Mi permetto di dissentire! teach
Ricordate che la cliccabilità dei paragrafi non era un requisito fondamentale richiesto dal bando. Inoltre, dovreste considerare che non è una cosa che sanno fare tutti (io per esempio so mettere i link su InDesign, ma non ho idea di come si faccia su Word) e che la conoscenza di un software non deve essere penalizzante per gli autori, specie visto che si tratta di un concorso di scrittura e non di una gamejam. lol
E poi davvero vi viene così scomodo scrollare una quindicina di pagine? Posso capire in un libro di centinaia di paragrafi, ma in un corto... suvvia, fate uno sforzo! smile

Se sono riuscito io a capire come si mettono i link in Word possono farlo tutti bigsmile2 (devi ricordarti di dare un nome che cominci con una lettera al paragrafo, e non solo un numero, ogni anno me lo dimentico smile2 )
Per quel che riguarda la fruibilità, anche io inizialmente la pensavo come te: che sarà mai, vado su e giù col mouse... però dopo anni di abitudine ai link tocca rifarci la mano e si impiega un po' di tempo in più. Inoltre c'è sempre il rischio che scrollando ti fai qualche spoiler involontario. Tipo quando io sbaglio a mettere un link e cliccando su quello di partenza mi becca quello prima di quello giusto perché non avevo cancellato gli spazi che c'erano prima smile2

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2560 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 03 - Rodney Road

GGigassi ha scritto:

powerbob ha scritto:


Vorrei infine rifarmi al commento di GGigassi: secondo me questo corto non è assolutamente fuori tema, perché dopotutto il bando non parla delle TUE scelte che influenzano il futuro, ma di scelte in generale.

Ma gli oggetti inanimati possono operare delle scelte? Cioé, adesso l'unico esempio che mi viene in mente è il neonato o la mamma che muore, ma ci sono anche di questi casi nel Corto: situazioni in cui nessun personaggio opera una scelta ma è il narratore/protagonista/giocatore a decidere come si è svolta la storia. In effetti non sono molti casi, però.

Credo che però molto dipenda dall'approccio con cui si legge questo corto. Un librogame non è sempre "il protagonista sei tu", ma è sempre una storia a bivi. Ci sta che alcune scelte non siano dettate dal protagonista, se ciò ha una giustificazione legittima. In questo caso, la storia dipende da come il lettore interpreta il ricordo del proprio passato, di cui fanno parte scelte che non ha deciso lui.

Ammetto che questo argomento mi tocca personalmente perché dovrò pubblicare un libro dove appunto il lettore può influenzare le scelte che non sempre dipendono dalla volontà del lettore XD

powerbob
Illuminato
ranks
useravatar
Offline
376 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 03 - Rodney Road

2p2z ha scritto:


Ricordate che la cliccabilità dei paragrafi non era un requisito fondamentale richiesto dal bando.

Concordo, se non è scritto sul bando non dovrebbe essere un fattore nel giudizio, a mio parere. Uno potrebbe non pensarci proprio, se non lo sa.

giax
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
98 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 03 - Rodney Road

powerbob ha scritto:

GGigassi ha scritto:

powerbob ha scritto:


Vorrei infine rifarmi al commento di GGigassi: secondo me questo corto non è assolutamente fuori tema, perché dopotutto il bando non parla delle TUE scelte che influenzano il futuro, ma di scelte in generale.

Ma gli oggetti inanimati possono operare delle scelte? Cioé, adesso l'unico esempio che mi viene in mente è il neonato o la mamma che muore, ma ci sono anche di questi casi nel Corto: situazioni in cui nessun personaggio opera una scelta ma è il narratore/protagonista/giocatore a decidere come si è svolta la storia. In effetti non sono molti casi, però.

Credo che però molto dipenda dall'approccio con cui si legge questo corto. Un librogame non è sempre "il protagonista sei tu", ma è sempre una storia a bivi. Ci sta che alcune scelte non siano dettate dal protagonista, se ciò ha una giustificazione legittima. In questo caso, la storia dipende da come il lettore interpreta il ricordo del proprio passato, di cui fanno parte scelte che non ha deciso lui.

Ammetto che questo argomento mi tocca personalmente perché dovrò pubblicare un libro dove appunto il lettore può influenzare le scelte che non sempre dipendono dalla volontà del lettore XD

quando partecipai proprio con uno SLTA me ne rileggiucchiai alcuni e scopersi che in effetti in almeno un caso non facevi necessariamente una scelta ma decidevi proprio cosa succedeva: telefoni all'amico: se lo trovi vai al, se non lo trovi vai al.
Qui però mi sembra che l'argomento sia più stringente, come d'altra parte anche nel caso del primo Corto in cui per me il discorso delle scelte è proprio assente, non l'ho percepito. Poi ci possono essere le varie interpretazioni ma, appunto, se devi "interpretare" un Corto in una data direzione probabilmente l'obiettivo di partenza non è stato centrato.

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2560 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 03 - Rodney Road

2p2z ha scritto:

io per esempio so mettere i link su InDesign, ma non ho idea di come si faccia su Word

Per chi non se lo ricordasse, il metodo (che è praticamente lo stesso per ogni programma) è di inserire un segnalibro in ciascun paragrafo indicando come nome il numero del paragrafo (1, 2, 3, ...).
Poi, quando si inserisce ciascun link, scegliere come destinazione il segnalibro o, in alternativa, digitare cancelletto e il numero del paragrafo (#1, #2, #3, ...).

Esportando da Magebook o da LGC3, i link vengono inseriti in automatico.

FinalFabbiX
Signore del Totoautori 2016
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1379 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 03 - Rodney Road

FinalFabbiX ha scritto:

2p2z ha scritto:

io per esempio so mettere i link su InDesign, ma non ho idea di come si faccia su Word

Per chi non se lo ricordasse, il metodo (che è praticamente lo stesso per ogni programma) è di inserire un segnalibro in ciascun paragrafo indicando come nome il numero del paragrafo (1, 2, 3, ...).
Poi, quando si inserisce ciascun link, scegliere come destinazione il segnalibro o, in alternativa, digitare cancelletto e il numero del paragrafo (#1, #2, #3, ...).

Esportando da Magebook o da LGC3, i link vengono inseriti in automatico.

Buono a sapersi, grazie a voi oggi ho imparato una cosa nuova (effettivamente è lo stesso anche su InDesign... potevo arrivarci  rolleyes ). Comunque io uso Twine, quindi ho copiato il testo manualmente da html (trattandosi di una storia di piccole dimensioni me lo potevo permettere).

2p2z
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
63 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5509
Totale Sondaggi:
100
Totale Messaggi:
149633
Messaggi di questa settimana:
8
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
8404
Ultimo Utente Registrato:
tyrael2k