Home Forum General Librogame e dintorni I Corti di LGL 2022 Considerazioni sul concorso dei Corti 2022
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Play 2022 e Il Salone del Libro hanno avuto altissime adesioni, la stagione delle fiere sembra essere ripartita alla grande. Ritenete che il momento critico sia passato e che il trend dei librogame sarà di nuovo in forte crescita da adesso in poi?

Assolutamente si, i numeri lo dimostrano, i librogame hanno ripreso in pieno l'ascesa - 17.5%
Ci sarà ancora qualche strascico legato al costo dei materiali, ma il trend è comunque positivo - 19.7%
L'emergenza pandemica è finita, ma la situazione internazionale è complessa e il futuro sarà condizionato da continui alti e bassi - 15.3%
La pandemia tornerà in autunno e con la guerra in Ucraina il settore è destinato a un nuovo stop da cui ripartiranno solo in pochi, i meglio organizzati - 16.1%
È solo un fuoco di paglia. I problemi sono troppi, il settore è destinato a implodere e tornare aglli anni pre-Rinascimento - 15.3%
Ci sono eccessive variabili per lanciarsi in previsioni di qualsiasi tipo - 16.1%

Voti totali: 137

Considerazioni sul concorso dei Corti 2022

Re: Considerazioni sul concorso dei Corti 2022

sancio ha scritto:

Continuo a non capire la reticenza, quasi ostile che sostieni esserci verso i nuovi utenti. A chi si presenta viene sempre risposto con frasi di benvenuto

Forse ci siamo capiti male: non ho percepito nessuna reticenza né tanto meno ostilità nei miei confronti in quanto nuova utente, ma ho percepito parecchia reticenza nei confronti degli utenti nuovi su facebook per via di come votavano, e difatti sono intervenuta su quello. Spero di aver chiarito. smile

2p2z
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
63 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Considerazioni sul concorso dei Corti 2022

FinalFabbiX ha scritto:

È un gruppo privato, a cui bisogna iscriversi compilando un questionario in cui si spiega qual è il proprio librogame preferito. È un sottospazio moderato con severità

Non ricordo di aver compilato nessun questionario, ma è anche vero che quando è nato il gruppo ne ero un moderatore e...moderato con severità ????...

What I have shown you is reality. What you remember, that is the illusion

sephirot0
Illuminato
ranks
useravatar
Offline
372 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Considerazioni sul concorso dei Corti 2022

2p2z ha scritto:

ma non critico voi perché vi piacciono e soprattutto non critico la vostra capacità di giudizio. Viceversa, nel caso dei voti alti ricevuti da Caccia maledetta e di quelli bassi ricevuti da Anima gemella, è stata molto criticata la capacità di giudizio dei nuovi votanti su facebook, e - da nuova arrivata mi sento in dovere di dirvelo - leggere critiche e dubbi nei confronti dei voti di gente nuova, per quanto su una piattaforma differente, non fa piacere.

Premettendo che trovo tutto quello che hai scritto prezioso (e non è una "leccata" a una nuova arrivata, lo garantisco bigsmile), vorrei solo sottolineare una cosa su questo punto: se a te, 2p2z, non piacciono i libri della vecchia guardia (che non piacciono neppure a me, tra parentesi XD), sono sicuro che sapresti motivare la tua posizione, anche senza scendere troppo nei dettagli. Tutto ciò che scriveresti sarebbe inattaccabile, perché personale, ma motivato e coerente. Lo dico perché 1) ti conosco 2) ho visto i tuoi giudizi durante il concorso.

Ma questa non è una regola generale che vale per tutti. Se una persona dà giudizi senza la minima logica, comportandosi in modo incoerente o semplicemente dimostrando di non avere la minima idea/interesse per cosa sono i librigioco... a voler essere gentili, il massimo di buono che si può prendere dal suo giudizio è "il pubblico ragiona così, teniamolo presente". Fine. Ha un senso, ma ricorda molto il "questo telegiornale andrà in onda in forma ridotta..." di Panfilo Maria Lippi (forse questa cit. è troppo da vecchi, ma spero che si capisca). Io credo che non dovremmo neppure cadere nell'errore di pensare che tutti i pensieri sono parimenti validi, sempre, perché personali: se ci pensi, è l'anticamera per legittimare le vagonate di merda che hanno reso i social una fogna.

Ciò non significa che quei pensieri "vadano cambiati", anche perché non puoi cambiare la testa alle persone: ma magari studiare dei correttivi affinché il voto in un concorso di nicchia non sia totalmente in balia del caso può avere un senso.

Zakimos
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1676 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Considerazioni sul concorso dei Corti 2022

Allora, è chiaro che io non so cosa è successo su facebook esattamente e nel farmi un'idea ho potuto basarmi solo su quanto è stato detto finora sul forum. Se su facebook si è effettivamente creata una situazione che vi dà da pensare che la persona incriminata non fosse capace di dare un voto sensato... Perché prendersela tanto?
Queste cose sono fisiologiche quando aumenta il livello di partecipazione. Non sarà qualche voto basso a fare la differenza, e mi pare che la regola del recensire almeno 12 corti sia abbastanza per scoraggiare chi non è veramente motivato.
Potrebbe aiutare forse aggiungere la clausola che le recensioni devono essere scritte nel rispetto altrui e argomentate? O lasciare agli organizzatori il diritto di rimuovere le recensioni moleste? Non saprei. Solo farei attenzione che un regolamento troppo rigido non sia disincentivante nei confronti dei partecipanti, che non devono sentirsi attaccati/scoraggiati/presi di mira perché "nuovi".
Se posso esservi utile in qualche modo con la mia visione "esterna" (lo dico come se fosse un superpotere cool2), a disposizione. wink

2p2z
Iniziato
ranks
useravatar
Offline
63 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Considerazioni sul concorso dei Corti 2022

Grazie, la tua visione esterna è sicuramente molto preziosa!

Zakimos
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1676 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Considerazioni sul concorso dei Corti 2022

LA SINTESI DEL BANDO: Niente in contrario, ma non ho capito perché non c'era niente di spiegato per le votazioni.

IL TEMA: tosto, almeno per me. Sono felice di vedere che molti ce l'hanno fatta, e anche alla grande.


FORMATO: Benissimo e molto chiato

LIMITE DI UN’OPERA A TESTA: GG La trottola non sarà contento, ma lo trovo giusto.
INVIO IN DOPPIO FORMATO (WORD E PDF): Non l'ho capita.
ILLUSTRAZIONI: Niente da dire

PARTECIPANTI NON NECESSARIAMENTE ISCRITTI A LGL FORUM: Come sono un demone del vecchio mondo, credo che se uno vuole partecipare, dovrebbe iscriversi. Ma sono estraneo al mondo parallelo di Facebook.

NIENTE DADI O ALTRI ELEMENTI ESTERNI: Bene, ma forse da non fare ogni anno!

VOTO MANIFESTO: Non mi piace. Preferisco quando il voto è segreto, ma è un mio punto di vista.

TUTTI IN COCNCORSO: Credo che dovrebbe spettare agli Organizzatori di definire se un corto rispetta o meno il bando. Per quanto mi riguarda, sono stato combattuto per vari Corti di questa edizione.

GGigassi ha scritto:

I GRANDI ASSENTI: quest’anno niente Zakimos, Mornon, Adriano, Pirata delle Alpi (e cito solo i primi che mi sono venuti in mente, avendo già perduto altri per strada). Peccato.

I'll be back!

Nonostante non si d'accordo con tutto il bando, quest'anno è stato molto interessante! Grazie alla Terna e agli autori, bravi!

"We will survive, fighting for our lives, the winds of fortune always lead us on,forever free, for the world to see,the fearless masters, Masters of the sea"

Pirata delle Alpi
Erede di Misson
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1043 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Considerazioni sul concorso dei Corti 2022

Pirata delle Alpi ha scritto:


TUTTI IN COCNCORSO: Credo che dovrebbe spettare agli Organizzatori di definire se un corto rispetta o meno il bando. Per quanto mi riguarda, sono stato combattuto per vari Corti di questa edizione.

Ti dirò, esattamente come capitato nelle votazioni, anche noi abbiamo discusso su alcuni corti, per me ce ne sono almeno un paio fuori (come ho scritto nel giudizio) ma i miei colleghi come altri utenti hanno trovato un minimo di aderenza, e su altri corti per me erano dentro e per altri no, per cui alla fine abbiamo deciso di lasciarli tutti.
Anzi, in realtà abbiamo ricevuto un corto che non è stato pubblicato, ma per il semplice motivo che era un... racconto breve, a tema, rispettando lo spazio e tutto il resto, ma senza alcun bivio o interattività.

Remember, remember, the fifth of November...

djmayhem
Re dei refusi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2063 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Considerazioni sul concorso dei Corti 2022

Quest’anno ho trovato il concorso abbastanza gravoso in termini di tempo, ho avuto difficoltà a rispettare le scadenze dei voti, sono bastate due settimane di Covid per rimanere indietro di quattro racconti che ho recuperato nelle due o tre settimane successive a fatica. A parte gli impegni personali e gli intoppi che possono sempre capitare, forse è dovuto anche all’aumento delle pagine dei racconti. Per cui direi che un’ulteriore espansione nei concorsi futuri renderebbe troppo impegnativo poter leggere e commentare nel tempo prestabilito i racconti, almeno per il sottoscritto.

Bando: conciso, quindi ottimo, non ho tempo da perdere a leggere un bando prolisso e pesante, bene anche i chiarimenti in corso d’opera, non è possibile prevedere tutto, quindi le precisazioni sono ben accette nel momento in cui sorge un dubbio o un problema.

Tema: a me è piaciuto, abbastanza vago da consentire storie molto diverse tra loro, di generi e ambientazioni differenti, ma abbastanza definito da fornire ispirazione per 19 racconti. Non male! Poi ucronie e viaggi nel tempo alla Doctor Who mi affascinano sempre.

Formato: non tanto il numero delle pagine, quanto la rimozione di ogni distinzione tra regole, prologhi, epiloghi, ecc., e racconto vero e proprio, è stata la carta vincente lasciando libertà agli autori di concentrarsi su quello che volevano. Abbiamo visto epiloghi lunghissimi, prologhi lunghissimi e racconti che occupavano tutte e 15 le pagine senza perdersi nei suddetti. Il numero delle pagine, secondo me, non dovrebbe aumentare ulteriormente per non scoraggiare gli scrittori e i lettori.

Limite di un’opera a testa: mi spiace per Ggigassi, però nessuno gli vietava di iscriversi con altri account per partecipare con più racconti. :-) Con 19 racconti in gara il limite ha senso, se ci fosse un calo delle partecipazioni in futuro, allora sarebbe meglio rimuoverlo.

Illustrazioni: se servono a valorizzare il racconto ben vengano, inoltre, prima o poi, parteciperà qualche disegnatore con un fumetto a bivi.

Niente elementi esterni: secondo me ha il vantaggio di spingere verso una maggiore elaborazione letteraria evitando gli eccessi dell’anno scorso in cui c’erano “racconti” che non erano altro che una collezione di tabelle e dadi da lanciare. D’altra parte, un po’ di alea aumenta la longevità del racconto perché, anche conoscendo l’unica strada che porta al finale migliore, c’è sempre la possibilità di fallire per un tiro di dadi sfortunato.

Facebook: l’ho già scritto nel canale Telegram, fb ha portato ad un aumento dei partecipanti alle votazioni, che sono più che raddoppiati rispetto all’anno precedente, quindi è stato un successo. Per migliorare l’innovazione però dovremmo dare la possibilità di leggere i commenti su fb anche a chi non è iscritto, copiandoli nel forum e viceversa. I due sistemi di voto devono diventare complementari, non alternativi, devono andare verso una maggiore integrazione.

Aderenza al tema: secondo me è stato un bene lasciare libertà di giudizio ai lettori, ho notato che ci sono state delle posizioni molto differenti su alcuni corti che hanno dato modo ad ogni racconto di gareggiare senza essere escluso a priori.

Scadenze settimanali: per me sono state difficili da rispettare. Però devo ammettere che a livello di voti, non ho sentito il bisogno di modificare i voti dati le prime settimane, quindi ho forse sviluppato un buon senso critico e che non si lascia trasportare dalle emozioni del momento, per poi pentirsene dopo qualche giorno. Rimane il fatto che preferirei poter avere tutti i racconti in mano per leggerli al mio passo invece che secondo il calendario prestabilito.

F.A.S.
Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
181 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Considerazioni sul concorso dei Corti 2022

Posso finalmente sfogarmi con tutte le considerazioni sui corti:

LUNGHEZZA E FORMATO: abbiamo raggiunto una quasi perfezione come pagine e formato. Non vedo motivo di modificarlo ancora, se non consigliando più caldamente i link ipertestuali.

Ho letto qualche proposta di cambiare il limite da pagine a paragrafi/battute/…. Amorevolmente, vi taglio le mani. È vero: il formato attuale ha dei problemini. Ma sono anni che si discute, si fanno esperimenti e ogni volta tali esperimenti falliscono. Per favore, non torniamo indietro.

PDF: non credevo fosse un problema per nessuno. Ci vogliono 3 click per creare il pdf (basta “salvare con nome”). Cambiando computer, il Word/Libreoffice si spagina, mentre il PDF no. È il primo anno in cui tutti i racconti arrivano al pubblico impaginati senza problemi, non credevo neanche fosse un elemento da discutere.

TEMA: i fatti dimostrano che è stato un discreto successo (anche se non al livello dell’anno scorso): molti racconti a tema, molte interpretazioni diverse, i vincitori sono a tema. Però personalmente sento che si poteva fare di più. Sicuramente da ripetere la votazione popolare per il tema: nonostante le previsioni catastrofiste, la votazione popolare è stata più saggia di noi, escludendo “De Cuius” dal podio (mentre noi l’avremmo probabilmente ammesso).

FACEBOOK: francamente, sono molto deluso dall’aggressività dimostrata dal forum. Spendo due parole in più perché mi sono proprio cadute le braccia su alcuni commenti:
“Ommioddio, Facebook porterà a una classifica assurda!”:  e invece la classifica finale è praticamente la stessa di quella del forum.
“Su Facebook la gente fa votare gli amici, ci sono i brogli!”: mi scuso in particolare con Alessandra Di Graziano per l’isteria collettiva. Ragazzi, vi siete strappati i capelli per un racconto che è arrivato terzultimo!

Facebook è e deve essere il futuro dei corti.

QUALITÀ DEI CORTI: sono estremamente soddisfatto dai racconti arrivati. Ho un buon ricordo di 2 racconti su 3 (67%). Contro il 60% dell’anno scorso e meno del 50% nel 2020.
Per me è un successo astronomico, imputabile a tre fattori:
le 15 pagine
la clausola dell’evitare elementi esterni
il prestigio assunto dal concorso, che ha attirato anche autori grossi come Giacomo Bernini.

VOTAZIONI: è andata benissimo. 28 votanti, contro i 15 del 2021 e i 12 (non confermato) del 2020.

Ma il dato è ancora più “sbalorditivo”, perché, per un confronto equo, va considerato che quest’anno c’era una quota di voti minima esagerata (12 su 19, sono tantissimi!)

Escludiamo noi giudici e Prodo, che siamo “obbligati” a votare. Sapete quanti altri utenti hanno votati i 2/3 dei racconti l’anno scorso? 6. Siamo passati da 6 a 24.

Il sistema di quest’anno ha funzionato, il sistema dell’anno scorso no. Questo è un dato incontrovertibile.
Ci sono altri tre dati incontrovertibili:
1) i corti delle ultime edizioni sono tanti tanti tanti. Ci sono almeno 6 utenti che hanno smesso di votare perché i corti erano troppi. I voti sono crollati dopo  5 settimane, quindi essenzialmente si possono far votare massimo 12 corti.
Ho letto proposte più o meno assurde su come limitare il numero di corti.

Vi lascio i miei due cent: perché un sistema sia valido, deve garantire che i tre racconti più validi arrivino al pubblico. Potrebbe essere un’idea prendere i primi 10 racconti secondo il voto dei giudici, e magari far ripescare con un sondaggio 2 corti fra quelli rimanenti.

2) il voto pubblico funziona tantissimo, perché evita tutta una serie di sparate che si sono verificate gli anni scorsi. Ci sono state numerose modifiche ai voti durante la settimana e molti utenti hanno messo in dubbio il loro giudizio drastico proprio vedendo il voto altrui.

3) attualmente, l’opinione di chi si avvicina al concorso è che votare sia difficile. Si è creato un vero e proprio mito, dovuto anche ai sistemi passati. Quindi, per invogliare utenti esterni, bisogna agire in questo senso.

FinalFabbiX
Signore del Totoautori 2016
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1379 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Considerazioni sul concorso dei Corti 2022

Periodonikes ha scritto:

Rilascio graduale dei corti, uno o due a settimana, con obbligo di postare una recensione entro la scadenza (come quest’anno, ma senza voto).
Nella settimana finale, bisogna postare (io preferisco pubblicamente, ma anche privatamente con PM ai giudici) la propria TOP X dei corti. La TOP X deve avere le seguenti caratteristiche:
-    X è il numero minimo di corti che vanno letti per validare i propri voti (Ad esempio, quest’anno sarebbe stata una TOP12)
-    La TOPX è valida solo se completa, quindi non vengono conteggiate TOPX parziali (Così si obbliga i votanti a leggere il numero minimo di corti)
-    Tutti i titoli inseriti nella propria TOPX devono essere stati recensiti durante la settimana di pubblicazione del corto stesso (come quest’anno)
-    A ogni posizione viene dato un punteggio predefinito (Seguendo l’esempio di quest’anno: Ogni corto riceve 12 punti per ogni 1° posto, 11 per ogni 2° posto, … , 1 punto per ogni 12° posto)
-    Sommando questi punti, si ottiene il vincitore.

In alternativa, si potrebbero fare le settimane doppie, andando incontro a chi è più impegnato:
La coppia di corti rilasciata durante la settimana 1 può essere recensita durante tutta la settimana 1 e 2. Durante la settimana 2 però viene rilasciata una seconda coppia di corti, che potrà essere recensita durante tutta la settimana 2 e 3. Quindi, all’inizio della settimana 3, si chiudono le votazioni per la prima coppia di corti e viene pubblicata la terza coppia di corti, ecc ecc.

Cosa ne pensate?

Mi permetto di parlare senza peli sulla lingua: mi sembra un'idea tremenda.

Premessa matematica: forse non lo sapete, ma c'è un unico sistema di votazione che non crea paradossi: la dittatura (è un risultato noto della teoria Game Theory). Non importa quanto ci si scervelli, ogni sistema possibile e immaginabile con più di un votante finisce per creare qualche impiccio. Per trovare un buon sistema bisogna pertanto fare delle considerazioni pratiche basate sull'esperienza.


Il mio parere, dopo due anni di esperienza, è che, per invogliare gli utenti si deve consentire:
- di votare immediatemente dopo aver letto.
- di votare in un solo passaggio

Tutti gli altri sistemi sono spazzatura. Poi, ovviamente, ci sono gusti personali e opinioni diverse dalla mia. Ma vi prego di pensarci due volte se, in futuro, vorrete proporre una soluzione senza queste due caratteristiche chiave.

FinalFabbiX
Signore del Totoautori 2016
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1379 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5510
Totale Sondaggi:
100
Totale Messaggi:
149638
Totale Messaggi Oggi:
2
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
8411
Ultimo Utente Registrato:
Spoletu