Home Forum General Librogame e dintorni Secondo voi Joe Dever è in buona fede?
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Inizia il 2024: come sarà questo nuovo anno a livello di diffusione editoriale dei LG?

Secondo voi Joe Dever è in buona fede?

Re: Secondo voi Joe Dever è in buona fede?

in effetti il discorso di zot porta un'ulteriore argomentazione a quanto si diceva qualche post fa: si è preferito per qualche ragione lavorare sui prodotti di contorno (mappa, gdr, videogioco, film, racconti bonus, edizioni figosissime dei volumi expanded) piuttosto che sul core (libro/i; cioè non solo il 29 ma anche le trilogie e la revisione e la ristampa della vecchia serie).

mi trovate anche su http://temalibero.forumfree.it/
le foto dei miei doppioni su flickr

SkarnTasKai
MeGATrON
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2057 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Secondo voi Joe Dever è in buona fede?

Aloona ha scritto:

Non so chi abbia tirato in ballo il tuo lavoro, devo rivedere.

In questa discussione sono stato io.
Però va detto che facevo riferimento a quanto detto da Zot stesso che aveva detto da qualche altra parte sempre qui sul forum che Dever voleva aspettare a rendere pubblico il lavoro per poter "monetizzare" in qualche modo il lavoro.
Ora se nel frattempo le cose sono cambiate oppure ho capito male io è ok. Meglio così. Io mi attengo solo a quello che ho letto.
Ora so che la mappa è ancora segreta perchè ci sono cose da mettere a posto e non perchè Joe Dever voleva tentare di vendere il prodotto finito a qualcuno. Se è così, aspettiamo fiduciosi la nascita a mesi del progetto..

firefox
Cacciatore di imprecisioni
Illuminato
ranks
useravatar
Offline
360 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Secondo voi Joe Dever è in buona fede?

Jegriva ha scritto:

Vorresti dirmi che il pubblico a cui si rivolgevano Dever e Morris è lo stesso che oggi compra Wii Sport, Fifa e Gears of War?

Maddai...

Quando fai così ti trovo, francamente, patetico. Comunque resta il fatto che, che che tu ne dica, è un media superato, non ci sono più le condizioni affinché abbiano un pubblico come quello degli anni novanta, perché, mi duole che tu faccia di tutto per non accorgertene i tempi e le persone, nel frattempo sono cambiati.

Sono medium estremamente difformi come richieste, come fruizione e come intenzioni. Che poi il risorgimento del gioco su console sia coinciso con la crisi dei videogame, non è più correlato di quanto lo sia l'avvento della musica grunge e lo scudetto della Sampdoria.

He, come no. bigsmile2

ORCO NON LASCIARE CHE IL SOLE TRAMONTI SU DI TE DA QUESTE PARTI.
-Scritta in elfico incisa su un tronco d'albero in una foresta incantata

Conigliomannaro
Fan della serie Squilibrio.
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1150 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Secondo voi Joe Dever è in buona fede?

firefox ha scritto:


Però va detto che facevo riferimento a quanto detto da Zot stesso che aveva detto da qualche altra parte sempre qui sul forum che Dever voleva aspettare a rendere pubblico il lavoro per poter "monetizzare" in qualche modo il lavoro.

Beh, è un lavoro che ci ha impegnato per più di due anni e mi sembra logico cercare di proporlo a qualche casa editrice perché venga pubblicato e ci frutti qualche royalty (e se lo mettessimo online gratuitamente, una casa editrice potrebbe avere meno interesse a pubblicarlo), che male c'è? Sfido chiunque a cominciare un lavoro di anni senza committenza, senza anticipo e senza la certezza che alla fine riuscirà a venderlo! Oh, io tengo famiglia!!!

Comunque non mi riferivo nello specifico al tuo messaggio. Sono stato citato un paio di volte in questo thread e mi premeva chiarire il mio punto di vista a scanso di equivoci.

Zot
Cartografo del Magnamund
Arcimaestro
ranks
useravatar
Offline
514 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Secondo voi Joe Dever è in buona fede?

Conigliomannaro ha scritto:


Quando fai così ti trovo, francamente, patetico. Comunque resta il fatto che, che che tu ne dica, è un media superato, non ci sono più le condizioni affinché abbiano un pubblico come quello degli anni novanta, perché, mi duole che tu faccia di tutto per non accorgertene i tempi e le persone, nel frattempo sono cambiati.

Insulti e maleducazione a parte, non hai ancora spiegato perché sia un media superato... soprattutto superato da uno che ha un linguaggio estremamente differente. Perché, se mi dici "non c'è più il mercato degli anni '80" potresti anche aver ragione (anche se una recente ricerca di mercato inglese dice che in realtà la contrazione del mercato di letteratura infantile e adolescenziale sia diminuito solo del 20% rispetto a venticinque anni fa).
Ma se mi dici "gli LG sono obsoleti", allora non hai ragione... un LG ti permette fare tante cose che un videogioco non ti permetterà mai di fare (anche solo per il fatto che un videogioco ha delle richieste economiche molto più elevate, per non parlare della presenza di console/computer, televisore, etc...).

Tra un LG e un videogioco passa moooolta più differenza che tra un film e un libro... e ti ripeto, proprio da un pdv semiotico: espressività, requisiti, fruizione. Questi sono i tre parametri da valutare. E non te lo dico io, te lo dicono i testi universitari.

Non dimentichiamoci che il motivo della morte del mercato degli LG deriva dal fatto che nessuno sa più nemmeno cosa sia, un LG. Prova a chiederlo ai ragazzi. Sotto i 20 anni di età, NESSUNO saprò risponderti. E magari sono gli stessi ragazzini che si sono divorati decine di Piccoli Brividi, e ogni Harry Potter e compagnia bella. Quindi ragazzi che rientrano nel pieno del mercato potenziale degli LG di mamma EL.

@jegriva su Twitter!
La Guida alle Fabled Lands in continuo aggiornamento!
Il Cavaliere del Nevada - Demo disponibile!
<Image link>

Jegriva
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2317 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Secondo voi Joe Dever è in buona fede?

Jegriva ha scritto:

Non dimentichiamoci che il motivo della morte del mercato degli LG deriva dal fatto che nessuno sa più nemmeno cosa sia, un LG. Prova a chiederlo ai ragazzi. Sotto i 20 anni di età, NESSUNO saprò risponderti. E magari sono gli stessi ragazzini che si sono divorati decine di Piccoli Brividi, e ogni Harry Potter e compagnia bella. Quindi ragazzi che rientrano nel pieno del mercato potenziale degli LG di mamma EL.

Perdonami se mi intrometto nella discussione, però a parte toni forse troppo accesi di mannaro non posso che riportare un pezzetto del post di EGO che credo sia un po' da incorniciare..

Tuttavia il pubblico s'è stufato, e nel frattempo erano arrivati nuovi videogiochi, tecnicamente molto migliori, che sono diventati il passatempo casalingo numero 1. A quel punto, per la generazione che li aveva vissuti, i librogame non potevano più tornare: erano roba passata, e a quell'età non torni indietro, vuoi scoprire cose nuove.

"Oggi comunque siamo in un'era troppo visual perché dei libri possano tornare ad avere tutto quel successo. I librogame non sono morti: tuttavia sono soltanto una delle mille applicazioni con cui passare il tempo sull'iPhone, devono competere con infiniti altri svaghi e distrazioni. E sono giochi per un solo giocatore, in un'epoca in cui la connettività e la condivisione dei media sono tutto per quella fascia di età. Considerando l'abbandono totale in cui hanno versato per anni, è già da considerarsi un mezzo miracolo che si sia riusciti a farli tornare in una nicchia del mercato."

Tu citi la EL per il pubblico italiano, ma la E.L. è una srl e per campare deve avere dei ritorni economici. Dato che un librogame costa gia 10€ non può permettersi di far lievitare il prezzo più di così ergo ne deve vendere una carrettata. Per vendere a carrettate come Harry Potter, è necessario afidarsi al pubblico dei 15-20 anni che in effeti al giorno d'oggi hanno le alternative ludiche più svariate.. Ai nostri tempi il massimo che poteva offrire la tecnologia erano i giochini della LG (chi se li ricorda alzi la mano) che essendo monotoni, in due colori e diciamolo pure abbastanza ridicoli, non potevano certo competere con un bel librogame che offriva un'esperienza più vera data dalla propria immaginazione.
Attualmente invece, il mercato ludico con i suoi milioni di pixel e potenza infinita (con prezzi accessibili alle masse) non lascia più niente alla fantasia.. e soprattutto non lo fanno pesare.
E' triste lo so.. ma i fatti sono abbastanza chiari: i videogiochi sono in diretta concorrenza con i librogame. Senza contare che offrono la possibilità di giocare in compagnia!
ps. a caso ho una xbox, una wii, una psx e una ps2. Sono sempre io però che leggevo i librogame.. quindi si, il target da convincere purtroppo è sempre quello.

firefox
Cacciatore di imprecisioni
Illuminato
ranks
useravatar
Offline
360 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Secondo voi Joe Dever è in buona fede?

firefox ha scritto:

Jegriva ha scritto:

Non dimentichiamoci che il motivo della morte del mercato degli LG deriva dal fatto che nessuno sa più nemmeno cosa sia, un LG. Prova a chiederlo ai ragazzi. Sotto i 20 anni di età, NESSUNO saprò risponderti. E magari sono gli stessi ragazzini che si sono divorati decine di Piccoli Brividi, e ogni Harry Potter e compagnia bella. Quindi ragazzi che rientrano nel pieno del mercato potenziale degli LG di mamma EL.

Perdonami se mi intrometto nella discussione, però a parte toni forse troppo accesi di mannaro non posso che riportare un pezzetto del post di EGO che credo sia un po' da incorniciare..

Tuttavia il pubblico s'è stufato, e nel frattempo erano arrivati nuovi videogiochi, tecnicamente molto migliori, che sono diventati il passatempo casalingo numero 1. A quel punto, per la generazione che li aveva vissuti, i librogame non potevano più tornare: erano roba passata, e a quell'età non torni indietro, vuoi scoprire cose nuove.

"Oggi comunque siamo in un'era troppo visual perché dei libri possano tornare ad avere tutto quel successo. I librogame non sono morti: tuttavia sono soltanto una delle mille applicazioni con cui passare il tempo sull'iPhone, devono competere con infiniti altri svaghi e distrazioni. E sono giochi per un solo giocatore, in un'epoca in cui la connettività e la condivisione dei media sono tutto per quella fascia di età. Considerando l'abbandono totale in cui hanno versato per anni, è già da considerarsi un mezzo miracolo che si sia riusciti a farli tornare in una nicchia del mercato."

Tu citi la EL per il pubblico italiano, ma la E.L. è una srl e per campare deve avere dei ritorni economici. Dato che un librogame costa gia 10€ non può permettersi di far lievitare il prezzo più di così ergo ne deve vendere una carrettata. Per vendere a carrettate come Harry Potter, è necessario afidarsi al pubblico dei 15-20 anni che in effeti al giorno d'oggi hanno le alternative ludiche più svariate.. Ai nostri tempi il massimo che poteva offrire la tecnologia erano i giochini della LG (chi se li ricorda alzi la mano) che essendo monotoni, in due colori e diciamolo pure abbastanza ridicoli, non potevano certo competere con un bel librogame che offriva un'esperienza più vera data dalla propria immaginazione.
Attualmente invece, il mercato ludico con i suoi milioni di pixel e potenza infinita (con prezzi accessibili alle masse) non lascia più niente alla fantasia.. e soprattutto non lo fanno pesare.
E' triste lo so.. ma i fatti sono abbastanza chiari: i videogiochi sono in diretta concorrenza con i librogame. Senza contare che offrono la possibilità di giocare in compagnia!
ps. a caso ho una xbox, una wii, una psx e una ps2. Sono sempre io però che leggevo i librogame.. quindi si, il target da convincere purtroppo è sempre quello.

Se ne fai una questione di mercato, ripeto, ti posso concedere la tua parte di ragione. Ma se ne fai una questione "accademica", mi spiace ma no... non è un medium obsoleto.

Ache se ripeto, mi pare che nonostante i film, di libri se ne vendano. Nonostante l'animazione, i fumetti si vendano. Nonostante i fumetti ad albo, i newspaper strip hanno avuto la loro epoca d'oro. Nonostante i videogiochi, il mercato dei giochi da tavolo è persino in ripresa. O no? Abbiamo tutti smesso di camminare, quando uscì il segway?
Mi pare semplicemente un bersaglio facile, puntare il dito ai videogiochi. Grazie al cavolo, hanno cambiato l'intero mondo dell'intrattenimento.
Eppure il primo motivo per la morte dei librigame rimane il mancato ricambio generazionale degli autori, la pessima gestione delle case editrici, e soprattutto, un sovraffollamento di offerta che ne tarpò le ali nella maggioranza dei mercati forti (UK, USA, Francia) già nel 1988.

(non parlo da ignorante in materia, dato che sono un collaboratore attivo del sito che ho in firma, e sto scrivendo la tesi in Mercati Internazionali e dell'Innovazione, e parto da dati precisi)

@jegriva su Twitter!
La Guida alle Fabled Lands in continuo aggiornamento!
Il Cavaliere del Nevada - Demo disponibile!
<Image link>

Jegriva
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2317 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Secondo voi Joe Dever è in buona fede?

Jegriva ha scritto:

Conigliomannaro ha scritto:


Quando fai così ti trovo, francamente, patetico. Comunque resta il fatto che, che che tu ne dica, è un media superato, non ci sono più le condizioni affinché abbiano un pubblico come quello degli anni novanta, perché, mi duole che tu faccia di tutto per non accorgertene i tempi e le persone, nel frattempo sono cambiati.

Insulti e maleducazione a parte,

Proprio tu che hai esordito con stronzata? Cosa vuoi che ti dica che sei l'utente più qualificato per fare la Donna letizia del web? tongue


non hai ancora spiegato perché sia un media superato...

Perché l'esperienza di gioco che danno i librogame, o migliore, è da mo' che la danno i videogiochi.

Perché, se mi dici "non c'è più il mercato degli anni '80" potresti anche aver ragione (anche se una recente ricerca di mercato inglese dice che in realtà la contrazione del mercato di letteratura infantile e adolescenziale sia diminuito solo del 20% rispetto a venticinque anni fa).

Che non c'è più il mercato è un fatto.

Ma se mi dici "gli LG sono obsoleti", allora non hai ragione... un LG ti permette fare tante cose che un videogioco non ti permetterà mai di fare

Non è vero è dai tempi di Monkey Island e Indiana Jhones che i videogiochi ti permettono di fare tutto quello che ti permettono i GB e anche di più. Oltre che giochi col true path hai anche giochi con vari finali: tipo Silent Hill.


Tra un LG e un videogioco passa moooolta più differenza che tra un film e un libro...

E allora?

e ti ripeto, proprio da un pdv semiotico: espressività, requisiti, fruizione.

La posizione che occupano oggi come oggi la poesia e gli spettacoli di marionette sono molto diverse da quelle che occupavano 100 anni fa': con buona pace di espressività, requisiti e funzione.



Non dimentichiamoci che il motivo della morte del mercato degli LG deriva dal fatto che nessuno sa più nemmeno cosa sia, un LG.

Perché?


Prova a chiederlo ai ragazzi. Sotto i 20 anni di età, NESSUNO saprò risponderti. E magari sono gli stessi ragazzini che si sono divorati decine di Piccoli Brividi, e ogni Harry Potter e compagnia bella. Quindi ragazzi che rientrano nel pieno del mercato potenziale degli LG di mamma EL.

A dirla tutta, imho, sono meno ignoranti di quello che sembra perché nelle biblioteche per ragazzi ce ne hai delle scaffalate e sono gratis. Il punto è che i nerd addentro a ste' cose preferiscono i videogiochi e i GdR.

ORCO NON LASCIARE CHE IL SOLE TRAMONTI SU DI TE DA QUESTE PARTI.
-Scritta in elfico incisa su un tronco d'albero in una foresta incantata

Conigliomannaro
Fan della serie Squilibrio.
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1150 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Secondo voi Joe Dever è in buona fede?

vabbe' ragazzi, il risultato di questo topic e' che abbiamo capito che Dever e' un furfante e i librogame sono buoni per darli al rigattiere...

...dico io: che aspettiamo ancora a chiudere sto' dannato forum??  smile2

Seven_Legion
100% SIMPY CERTIFIED
Moderatore
useravatar
Offline
4183 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Secondo voi Joe Dever è in buona fede?

Su forza ragazzi, moderate i toni. Ognuno esprima le proprie opinioni senza il presupposto che siano verità assoluta. E torniamo in-topic.

Dirk
Amministratore
useravatar
Offline
1652 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5713
Totale Sondaggi:
100
Totale Messaggi:
153115
Totale Messaggi Oggi:
21
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
9667
Ultimo Utente Registrato:
Happapablap