Home Forum General Librogame e dintorni I Corti di LGL 2017 I Corti 2017: cosa ha funzionato e cosa no
Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Autoproduzioni nel mondo dei Librogame, che ne pensate?

I Corti 2017: cosa ha funzionato e cosa no

Re: I Corti 2017: cosa ha funzionato e cosa no

Zakimos ha scritto:

Io anzi proporrei di rendere ancora più ferreo il giudizio sull'ammissibilità, premiando maggiormente l'aderenza ai temi.

E' una considerazione condivisibile, però così c'è il rischio che dei partecipanti molti non vengano accettati e quelli accettati suscitino le polemiche di quelli che sono stati rifiutati.
Rimanendo nell'ambito di quest'anno secondo me il Corto di Monpracem col berserker non rappresentava un vero "cattivo" ma per altri invece sì, mentre non avevo dubbi che il protagonista di Cuore di Ferro fosse un robot, anche se altri hanno avanzato l'ipotesi (non sbagliata) del cyborg.

Però l'idea di giostrarsi su tre protagonisti e tre ambientazioni non è male.

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2696 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Split Split

Re: I Corti 2017: cosa ha funzionato e cosa no

Zakimos ha scritto:

Se posso suggerire qualcosa per il futuro, direi "keep it simple" Simple. Simpler. Simplest. Proviamo a fare l'edizione PIU' SEMPLICE DI SEMPRE?

La mia partecipazione a questa comunità è nulla, ma lurko sempre molto. Adoro il sito, che è una vera miniera d'oro. E ammiro tantissimo il lavoro di chi si sbatte a scrivere, organizzare, mantenere, diffondere, tutto solo per passione. Per cui: un sincero grazie a tutti voi, dal cuore!

Il problema grave, sia coi corti che con tutto il resto, è che reperire tutto questo oro purtroppo è complicatissimo.

Forse fare una paginetta apposta per il concorso che sia ben evidente in home page, invece che gestirlo tutto dal forum, darebbe un boost alla partecipazione del popolo. Io stesso ammetto di non aver partecipato perché la partecipazione era troppo complicata.

Poi, ovviamente parlo senza poter dare 5 minuti del mio tempo per aiutare. E mi dispiace.

In ogni caso grazie di tutto!

Easyldur
Novizio
ranks
useravatar
Offline
5 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Split Split

Re: I Corti 2017: cosa ha funzionato e cosa no

Mi unisco a Mornon, scusandomi per non essere riuscito a partecipare a questa edizione, a nessun titolo...
Mi permetto di dire la mia, sperando di contribuire al dibattito pur da una posizione 'colpevole'.

Io sono piuttosto nuovo in questo ambiente, avendo seguito solo le due precedenti edizioni 'in diretta'; in base alla mia esperienza, però, posso dire che Corti sono un grande momento di questo forum, capace di mobilitare immense energie, creative, organizzative, critiche; e il frutto più succoso di questa mobilitazione è una messe di corti che sono, pur a livelli diversi, perle.
I corti in gara non sono mai tantissimi forse, ma secondo me sono un numero tutto sommato sempre abbastanza congruo; certo, non guasterebbe se fossero di più, ma quello che colpisce è piuttosto il seguito alquanto esiguo, o più precisamente la sproporzione tra autori e lettori. Nella mia personale esperienza, posso dire che la scorsa edizione sono stato messo un po' in difficoltà da opere che, nella loro bellezza, non possono essere godute dedicandoci una mezz'oretta la settimana (e badate che mi ci metto dentro io per primo, visto che il mio corto aveva questa stessa caratteristica), ma secondo me non è tanto questo il problema, come non lo è il bando: quello di quest'anno, che ho letto, a me è parso molto buono, per esempio, e non vedo come possa aver limitato la partecipazione di lettori. Secondo me manca proprio un po' di nuda, bieca promozione che esca dal forum, il quale non è frequentata attivamente da molte persone (e i certi periodo, come questo, la cosa pare particolarmente evidente).

Dario III
Inadatto a regnare
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1016 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Split Split

Re: I Corti 2017: cosa ha funzionato e cosa no

I corti di LGL del 2017



Bene

Il voto segreto: un'ottima idea

Il divieto di votare il proprio Corto: non l'ho mai fatto e non lo farò mai.

Piuttosto bene


I temi ed i protagonisti a scelta: mi sono piaciuti davvero, ma ci sono state varie polemiche sul vero senso di "Invasione", "Cattivo", "Nerd" e "Robot". Non voglio riparirle, ma anche se l'idea era ottima, ci sono stati qualche problema.

Male

Il fatto di aspettare per conoscere le medie e la classifica... amici della Triade/ Terna /BAH/ Spectre/ Illuminati siete dei cattivoni!

Quello che potrei dire per una futura edizione:

Penso che Gordon Ramsay abbia ragione: per fare un buon piatto, ci vuole una ricetta semplice. Mi piacerebbe che per la prossima edizione (la decima? Wow sarà storica allora!) ci vorrebbe una scelta di temi e di protagonisti che sia vasta, ma non soggetta ad interpretazioni fantasiose. Per esempio "Il Libro Proibito": con "libro" si intende qualsiasi testo stampato o avendo fatto l'oggetto di una pubblicazione, che può contenere o meno delle immagini. "Proibito" significa che non lo si può avere o utilizzare a causa della legge, di una convinzione religiosa, di un codice morale o di un regolamento di qualche natura che sia. Ma cosa si può ottenere di questo tema? Ecco le mie idee:

Un collezionista di oggetti occulti prova di acquistare un libro di magia nera, nonostante sia registrato come vietato per legge.

Durante la Riforma, un cattolico spinto dalla curiosità, legge le 95 tesi di Lutero nonostante il divieto della legge e della Chiesa.

Un ragazzo prova a leggere Diabolik al collegio e a farne approfittare i suoi compagni nonostante le ronde dei bidelli.

Un oppositore al potere nazista cerca di salvare dei libri dichiarati vietati dal regime.

Un investigatore prova di impadronirsi del libro della contabilità di un imprenditore corrotto.

Una ragazze turca vuole leggere le teorie di Charles Darwin, nonostante il divieto del ministero dell'istruzione.

Vedete che con un tema semplice, con il quale si possono fare poche interpretazioni, ci sono già 5 concetti di Corti. Penso che l'esperimento di "Una locanda nella nebbia" possa ripetersi: ci sono stati solo 2 fuori concorso (di cui uno per formattazione diversa). Ed è anche l'altro punto a cui volevo arrivare: a che pro di scrivere molti Corti pur sapendo che una grande parte di loro sarà fuori classifica o addirittura, fuori concorso? Secondo me, si dovrebbe limitare ad 1 Corto per autore.

Altra polemica che non è stata risolta dall'anno scorso: quanto corto deve essere un Corto? Io direi di mantenere quello che ha funzionato (formato A5, 10 pagine di Introduzione-Regole-Epilogo) e tornare alle fonti con un massimo di 45-50 paragrafi e un numero limitato di caratteri.

Per quanto riguarda il problema dei lettori/votanti che diminuiscono settimana dopo settimana, non so cosa fare... anzi, forse sì: se ben ricordate il sondaggione durante il concorso, c'era il 29% che diceva che si tratta di un concorso inutile e stupido. Vorrei (senza forzare nessuno) che uno degli utenti che abbia scelto questa risposta ne spiega le motivazioni: forse ci aiuterebbe a capire cosa non va.

Secondo me, non ci sono spesso nuovi autori perché non c'è una pubblicità: perché non ci sono post sul FB o il Twitter di LGL per parlare dei Corti? Anche i singoli utenti potrebbero aiutare nel loro piccolo e parlarne sui loro social, blog o anche su altre piattaforme, sono convinto che potrebbe suscitare qualche interesse.

Se si possono già dire dei nomi per la futura Triade, io direi
 Spoiler Show Spoiler Hide Spoiler
 GGigassi, Anima di Lupo e Adriano
ma non voglio obbligare nessuno, è solo la mia opinione

"We will survive, fighting for our lives, the winds of fortune always lead us on,forever free, for the world to see,the fearless masters, Masters of the sea"

Pirata delle Alpi
Erede di Misson
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1094 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Split Split

Re: I Corti 2017: cosa ha funzionato e cosa no

Letto e riflettuto.
Mi scuso, intanto, per la mia scarsa partecipazione ultima, causata da svariati problemi di tempo e non solo, ma garantisco che seguo i dibattiti. Il voto segreto sembra essere la certezza vincente di quest'anno. Mi spiace, invece, per le controversie riguardo le interpretazioni di protagonisti e temi, ma ragazzi... è pur vero che qualsiasi concorso ne ha. Avete mai partecipato a concorsi letterari generici, dove però sia presente un tema? In ogni caso, la proposta di un tema generale è accettabile al pari delle combinazioni, anche se sono state la cosa che più stuzzicava: peccato, anche io devo constatare, che si sia persa l'occasione di sperimentare di più, utilizzando tutti i temi e osando combinazioni più ardite. La paura di risultare "troppo originali" ha prevalso, mentre speravo proprio in quello.
Il problema della scarsità di lettori o, peggio, dei lettori che giudicano con fervore i primi corti e poi scompaiono, falsando le medie... beh, esiste, ma non ci si può far molto, se non (come viene suggerito) aumentare la pubblicità esterna sui social, in modo da attirare molto più pubblico.
Ricordiamoci sempre, però, che il concorso è un'iniziativa amatoriale per appassionati, non c'è in palio nessun contratto e le opere saranno sempre disponibili al pubblico sul sito: alla fine, l'importante è che, prima o poi, vengano lette e apprezzate.

A head full of dreams

Aloona
1° Direttrice della Gazzetta
Moderatore
useravatar
Offline
7677 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Split Split

Re: I Corti 2017: cosa ha funzionato e cosa no

Ripensandoci direi che in fondo è anche bello che il concorso resti una cosa per "pochi intimi", un momento in cui divertirsi tra amici che condividono la mitologia comune di LGL, se non la passione per i librogame. Io almeno ho partecipato con questo spirito. E' anche vero che se si dice che per far dell'ironia bisogna essere in due (chi la fa e chi la riceve) io trovo che in questa circostanza serva anche un terzo elemento: un pubblico che la noti. La performance che ho fatto col mio corto con la nerd si conclude in realtà nel thread in cui davo lo spiegone, in cui avevo copiaincollato lo spiegone di Adriano per True Path ricontestualizzandolo. Ma se ben ricordo l'ha cagato solo Zakimos che pensava fosse veramente lo spiegone del mio corto. smile2

Ma sul serio nelle edizioni precedenti un autore poteva votare il proprio corto? yikes2

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2696 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Split Split

Re: I Corti 2017: cosa ha funzionato e cosa no

Pirata delle Alpi ha scritto:


Il divieto di votare il proprio Corto: non l'ho mai fatto e non lo farò mai.

Ma questa cosa c'era anche la scorsa edizione? Non me la ricordavo.

Pirata delle Alpi ha scritto:

Ecco le mie idee:

Un collezionista [...].

Durante la Riforma [...].

Un ragazzo [...].

Un oppositore [...].

Un investigatore [...].

Una ragazze turca [...].

Vedete che con un tema semplice, con il quale si possono fare poche interpretazioni, ci sono già 5 concetti di Corti.

Eh eh in realtà sono sei: volevi vedere se stavamo attenti, eh? Ho vinto qualcosa?

Pirata delle Alpi ha scritto:

Altra polemica che non è stata risolta dall'anno scorso: quanto corto deve essere un Corto? Io direi di mantenere quello che ha funzionato (formato A5, 10 pagine di Introduzione-Regole-Epilogo) e tornare alle fonti con un massimo di 45-50 paragrafi e un numero limitato di caratteri.

Per me andava bene come da bando, forse una maggiore tolleranza per le pagine narrative sarebbe stata indicata in alcuni casi. Come avevo già detto a suo tempo, tanti paragrafi potrebbero essere solo degli elementi necessari a far funzionare il corto.

Pirata delle Alpi ha scritto:

durante il concorso, c'era il 29% che diceva che si tratta di un concorso inutile e stupido. Vorrei (senza forzare nessuno) che uno degli utenti che abbia scelto questa risposta ne spiega le motivazioni: forse ci aiuterebbe a capire cosa non va.

Uno ero io tanto per fare lo spiritoso e buttare merda sui sondaggi e quindi sulla statistica tutta smile2

Pirata delle Alpi ha scritto:

Se si possono già dire dei nomi per la futura Triade, io direi GGigassi

Ti ringrazio di aver scritto correttamente il mio nickname ma non voglio responsabilità, e poi chiunque qui dentro è più competente di me (e poi lo so che farmi giudice sarebbe un sistema per impedirmi di scrivere corti wink )

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2696 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Split Split

Re: I Corti 2017: cosa ha funzionato e cosa no

GGigassi ha scritto:

Ma questa cosa c'era anche la scorsa edizione? Non me la ricordavo.

No, quest'anno è la prima volta.

GGigassi ha scritto:

Eh eh in realtà sono sei: volevi vedere se stavamo attenti, eh? Ho vinto qualcosa?

No, ho sbagliato io: con un occhio solo e tre bottiglie di rum al genepì a colazione, non è che possa contare bene!

"We will survive, fighting for our lives, the winds of fortune always lead us on,forever free, for the world to see,the fearless masters, Masters of the sea"

Pirata delle Alpi
Erede di Misson
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1094 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Split Split

Re: I Corti 2017: cosa ha funzionato e cosa no

Pirata delle Alpi ha scritto:

GGigassi ha scritto:

Ma questa cosa c'era anche la scorsa edizione? Non me la ricordavo.

No, quest'anno è la prima volta.

...il che spiegherebbe le reazioni un po' polemiche al 9 (se ben ricordo) che si diede l'autore di quel bellissimo Corto sui tossicodipendenti.

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2696 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Split Split

Re: I Corti 2017: cosa ha funzionato e cosa no

Mornon ha scritto:

Se posso suggerire qualcosa per il futuro, direi "keep it simple" Simple. Simpler. Simplest. Proviamo a fare l'edizione PIU' SEMPLICE DI SEMPRE?
Meno regole di formattazione, meno regole di votazione, meno regole su temi e partecipazione.

Mornon grazie per la tua osservazione.
Devo dare una spiegazione sulla genesi di questo Bando.
Per quanto riguarda la limitazione in lunghezza, Abeas ci ha fornito una montagna di dati del tutto inoppugnabile. Alla fine possiamo usare qualsiaasi metrica ci piaccia (numero di caratteri, di battute, di parole, di righe, di frasi, di paragrafi, di pagine...), ma il succo rimane lo stesso. Un limite c'è sempre. Noi abbiamo deciso di limitare li numero di pagine a 50. Alcuni (tra cui Yaztromo) non l'hanno ritenuto un limiti stringente, ma io credo che sia sufficientemente semplice da capire e da rispettare (infatti nessun fuori classifica del 2017 è stato causato da ciò).
Il limite del protagonista e dell'evento. Che ci possiate credere o no, abbiamo a lungo riflettuto e dibattuto (nella triade) di come strutturare tali vincoli.
I nostri obiettivi erano due:
1) stimolare il più possibile la partecipazione di autori
2) stimolare il più possibile la partecipazione di votanti
devo dire che abbiamo cannato in pieno entrambi gli obiettivi, ma l'abbiamo fatto in buona fee. Abbiamo analizzato le scorse edizioni del Corti e abbiamo cercato i prendere il meglio.
Le statistiche dicono chiaro e tondo che l'edizione 2014 fu quella in assoluto migliore dal punto di vista qualitativo. Abbiamo allora deciso di prendere spunto con il vincolo del personaggio (a quel tempo era l'italiano, l'animale o lo svantaggiato) e noi l'abbiamo riproposto.
Il nostro errore è stato senza dubbio quello di accoppiarlo con un evento (Apocalisse, Scoperta dell'Europa o Invasione). Con ogni probabilità questo ha generato il corto circuito che ha causato molti Corti border line.

Mornon ha scritto:

e un tema generico,

E' stato il tema dell'anno scorso. La partecipazione è stata discreta e la media voto abbastanza alta. Forse vale la pena riprendere in considerazione questa opzione (che personalente non apprezzo, ma non sono io il pubblico).

Mornon ha scritto:

voti palesi da 1 a 10, senza paracadute o numero minimo di voti o altri cavilli, con al massimo uno 0,5 e la possibilità di cambiare fino alla mezzanotte della domenica.

Questione voto, che è legato alla questione polemiche. Ebbene, eravamo consapevoli sin dall'inizio che quest'anno non ci sarebbero state polemiche. Perchè, semplicemente, non le volevamo. Eravamo altresì consapevoli che ci sarebbe stata poca partecipazione al voto proprio per questo.
Parliamoci chiaro, ci arrabbiamo per i flame, ma in realtà sono quelli che attirano la nostra attenzione (dite la verità, guardate tutti Maria De Filippi...).
Inoltre abbiamo voluto creare un po' di pathos con il rilascio della classifica a tranche (bravo Hieronymus nel crearla).
Lascio ai prossimi organizzatori decidere se percorrere la strada dei flame o quella più compassata che abbiamo provato noi.

Mornon ha scritto:

e magari si riesce adattirare curiosi.

Sono anni che se ne parla.
Sicuramente questa edizione ha avuto l'effetto di disincentivare alla scrittura alcuni autori storici (mornon, apologeta, gpet74, adriano, monpracem, suaimondi, abeas...) che per motivi diversi non hanno partecipato. Per quanto riguarda i nuovi utenti, francamente, non saprei cosa fare.

Infine ringrazio Ggigassi, la vera e propia star (sul podio in tutte le classifiche) del Concorso dei Corti 2017.

Quando hai poche carte è importante sapere in che modo ed in quale istante giocarle...

babacampione
Assassino della Grammatica
Grande Maestro Ramas
ranks
useravatar
Offline
908 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Split Split

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5682
Totale Sondaggi:
100
Totale Messaggi:
152683
Totale Messaggi Oggi:
2
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
9531
Ultimo Utente Registrato:
Animalandy