Messaggio
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Cerca nel sito

Il Sondaggione!!

Si avvicinano le vacanze natalizie: quale delle più amate collane classiche di librogame EL è perfetta da leggere in questo periodo dell'anno?

Corto 29 - Vinland Saga 2

Corto 29 - Vinland Saga 2

Scarica il corto



Scarica tutti i corti




Purtroppo questo corto ci è arrivato in un formato errato per via di una svista dell'autore. Noi organizzatori abbiamo provveduto a reimpaginarlo, ma purtroppo il risultato sfora ampiamente le 2+8 pagine, rendendo il corto automaticamente fuori concorso per via delle dimensioni.
Vi chiediamo di leggerlo comunque, visto che si vede il grande impegno che l'autore ha messo nell'opera, e non tenere conto dell'impaginazione durante le votazioni, in quanto completamente stravolta rispetto a quella originale.

Ricordo che le votazioni saranno aperte dal 22 Febbraio fino alle 23:59 del 30 Aprile.

Buona lettura e discussione!


(relativo numero della Gazzetta: 29 - Vinland saga 2)

Ultima modifica di: Adriano
Apr-23-21 17:55:45

FinalFabbiX
Signore del Totoautori 2016
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1388 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 29 - Vinland Saga 2

Mi sembra un po' troppo lungo per essere in concorso hmm

Così, tanto per ribadire l'ovvio bigsmile2

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2581 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 29 - Vinland Saga 2

Non so a voi, a me fa uno strano effetto pensare che due anni fa questo sarebbe stato considerato un Corto normale, forse addirittura più breve degli altri. L’edizione 2020 ha veramente rivoluzionato il concorso.
Mi prendo il mio tempo per leggiocarlo, non perché sia fuori concorso ma perché devo studiarmi per bene le regole.

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2581 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 29 - Vinland Saga 2

Si, diciamo che prima della 2020 abbiamo assistito ad alcune annualità in cui i racconti tutto erano tranne che Corti. Io mi ricordo file con più di 150 paragrafi, il che andava anche a intaccare l'inventiva degli autori.

Beh si ci vuole un po' per assimilarlo bene, perchè rispetto ad altri corti le regole sono più ricche e sfaccettate.

"Lo sai come dev'esse lo sguardo del carabiniere? Pronto, acuto e profondo".

Adriano
Amministratore
useravatar
Offline
5301 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 29 - Vinland Saga 2

Recensione di Prodo (già pubblicata sulla pagina Fb di LGL, ma la riporto anche qui):


29 Vinland Saga 2: Mi trovo sempre in difficoltà a giudicare un racconto palesemente fuori concorso, che ha il triplo delle pagine rispetto a quelle consentite, ne occupa 7 tra mappe, regolamento, registri e introduzione (spazio improponibile per le altre opere in gara) e ha giocoforza una struttura e un approccio completamente differenti rispetto a quello dei concorrenti. Comunque, provo anche in questo caso ad analizzare il corto, perché complessivamente il lavoro mi è sembrato valido.
PRO
1)    Se amate i gestionali Vinland Saga 2 vi piacerà. In uno spazio relativamente contenuto l’autore è riuscito a inserire parecchie variabili, sia produttive (cibo, legno, filati, armi, sviluppo dell’accampamento), sia esplorative, con diversi approcci possibili per svelare i segreti della nuova terra, un manipolo di fidi da gestire che potranno conferirci dei vantaggi (e talvolta anche dei malus) e la necessità di potenziarsi e dotarsi di tutto il necessario prima di affrontare un viaggio nell’entroterra della landa che abbiamo scoperto. Insomma, considerando che il titolo occupa meno di trenta pagine il livello di varietà offerto (sempre tenendo conto che stiamo parlando di un gestionale) mi sembra veramente alto.
2)    Mi è piaciuta molto l’idea di inserire una doppia possibilità di centrare l’obiettivo “elimina la minaccia degli Skraeling”. Si può fare dichiarando loro guerra e sterminandoli (più semplice anche perché all’inizio, carenti di risorse come siamo, sarà più facile darsi alla battaglia che cercare di ingraziarci i nemici), oppure convincerli progressivamente e con pazienza che siamo brave persone, un popolo onesto e degno di fiducia. Oltretutto optare per questa modalità di conquista del risultato ci garantirà anche maggiore tranquillità nell’esplorazione (se distruggiamo il villaggio un manipolo di ribelli continuerà ugualmente a ostacolarci qualora fossimo sfortunati nel lancio della moneta). Questa varietà mi ha soddisfatto particolarmente: aumenta la profondità del racconto e lo rende maggiormente longevo.
3)    Mi sembra molto intelligente la modalità implementata per aumentare le nostre abilità e le nostre risorse. Si possono scoprire dei luoghi che ci consentono di migliorarle, lanciarsi in side quest che ci garantiscono dei bonus di materie prime, oppure sfruttare le stesse per interagire direttamente sulle skill. Il sistema complessivamente appare piuttosto equilibrato e in certi passaggi anche interessante perché operando sulla nostra crescita si fanno anche nuove scoperte.
CONTRO
1)    È un gestionale, questo significa che il regolamento tende a essere più complesso della media. Nonostante la curva di apprendimento non sia elevatissima, anche perché alcuni parametri si possono anche acquisire in un secondo momento, è inevitabile trascorrere un tempo congruo studiando le regole prima di lanciarsi nell’avventura. Questo fatto secondo me potrebbe rendere il corto ostico per un certo numero di appassionati che non amano il genere. Inoltre, di per sé, è un difetto, in un contesto narrativo, come quello del racconto breve, che fa dell’immediatezza la sua arma vincente.
2)    Certi momenti possono essere abbastanza ripetitivi. Quando ci asserragliamo nell’accampamento a curare le nostre risorse, le azioni da compiere sono sempre le stesse, e sarà necessario indulgere in dinamiche già viste più e più volte, soprattutto per centrare l’obiettivo sviluppo. Se la sola idea vi annoia e pensate che un racconto debba fare della poliedricità di situazioni la sua caratteristica principale allora difficilmente Vinland Saga 2 sarà mai nelle vostre corde.
3)    Complessivamente, se evitiamo di perseguire il trofeo “elimina la minaccia degli Skraeling” in modalità “pace” il racconto mi è sembrato tendente a una eccessiva semplicità. Non so, forse la sorte, al momento del lancio della moneta, mi ha dato una mano, ma nella prima run che ho fatto sono arrivato a centrare tutti gli obiettivi rapidamente (seppure distruggendo il villaggio dei nativi) in un tempo piuttosto breve e con ancora la metà dei paragrafi da visitare. Questo risultato mi ha dato l’impressione che l’equilibrio ludico dell’opera non sia stato perfettamente tarato: non è esaltante concludere un corto come questo, al meglio, quasi immediatamente e con tante parti rimaste ancora da esplorare.
GLOBALE: Il racconto è tanto ben fatto quanto particolare: francamente dubito che possa interessare a un ampio numero di appassionati. Se però i gestionali vi acchiappano e spendere un po’ più di tempo del normale per padroneggiare il regolamento non vi spaventa allora con Vinland Saga 2 potreste avere parecchio da divertirvi. Io l’ho gradito, l’esperienza di giocolettura è stata piacevole: il mio voto pertanto sarà saldamente positivo, anche se non lo metterò, nella mia personalissima classifica, ai vertici (anche perché la maggiore lunghezza, smaccata, rispetto ai concorrenti non può non essere tenuta in considerazione).

"Lo sai come dev'esse lo sguardo del carabiniere? Pronto, acuto e profondo".

Adriano
Amministratore
useravatar
Offline
5301 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 29 - Vinland Saga 2

Finalmente ho preso il coraggio a due mani e mi ci sono messo di buzzo buono ad affrontare questo Corto. Apprese le nozioni di base (e confezionati dei file con Paint per la scheda e la mappa) devo dire che l’ho trovato molto gradevole e interessante, ma l’entusiasmo si è un po’ stemperato nel vedere che la qualità della parte letteraria non è pari alla cura messa per l’organizzazione delle regole, almeno non sempre (mentre ad esempio i paragrafi 6 e 13 sono nettamente scritti meglio rispetto al resto). Poiché l’autore si è messo consapevolmente fuori concorso non era il caso di levigare o proprio sviluppare di più certi passaggi, in particolare le descrizioni di alcuni incontri?
Inoltre le regole e le meccaniche non è che siano proprio chiarissime: in alcuni paragrafi sembrerebbe che il consumo della carne debba essere esteso anche agli altri membri del gruppo (ed essendomi messo 5 di Leader li ho portati tutti) ma non c’è nessuna parte nelle regole che lo indichi chiaramente.
All’1 si dice di poter usare “un” Ordine per attivare le Strutture e io ho pensato che si intendesse di poterne usare sempre uno solo per visita, magari per non favorire troppo chi come me ha cominciato con Leader 5 o per non creare paradossi temporali del tipo che appena ottenuto il legname si costruisce all’istante (o almeno nella stessa “visita”) un avamposto aumentando lo sviluppo. Però così non ha senso l’abilità Leader, se non per portarsi dietro più gente o per altre funzioni in cui non sono ancora incappato nell’avventura. Certo, rileggendo le regole risulta che sia possibile usare più Ordini in un sol colpo, ma per come è scritto il paragrafo 1 il dubbio mi è venuto.
Sempre all’1 si parla di “obiettivi” ma non viene specificato quali siano, a meno che non si intendano le singole tappe. Ma magari anche questa è una cosa che capirò quando avrò proceduto con la lettura. Ma, ripeto, non essendo lo spazio una preoccupazione dell’autore, avrebbe potuto essere un po’ più chiaro.
Sicuramente avrebbe dovuto essere più chiaro, anche a costo di suonare ridondante, in quei paragrafi in cui ci sono delle condizioni di cui tenere conto e che rimandano apparentemente a paragrafi univoci, ma in cui si deve comunque lanciare la moneta (mi riferisco ad esempio al 15 e al 16): sulle prime non ne avevo capito il senso e solo pensandoci sopra un po’ ho capito che “prosegui” e “vai” non sono sinonimi, ma nel primo caso si intende “prosegui SULLA MAPPA”.
Inoltre mi sono accorto molto presto che alcuni sono paragrafi “di servizio” riutilizzati in contesti diversi: mi riferisco ad esempio al 49 e al fottuto 47. Niente di grave, ma quando ho riletto il paragrafo con l’indiano pensavo di aver sbagliato rimando sulla mappa, visto che lo avevo già incontrato da un’altra parte. E il riferimento a indicare come “esplorato” un paragrafo diventa quindi superfluo.
Sarebbe stato poi utile specificare se il ritorno all’insediamento sia immediato oppure se bisogna necessariamente ripassare per tutte le tappe toccate all’andata, spendendo quindi la carne o la vitalità nel percorso.

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2581 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 29 - Vinland Saga 2

Adriano ha scritto:

Recensione di Prodo (già pubblicata sulla pagina Fb di LGL, ma la riporto anche qui):


29 Vinland Saga 2: Mi trovo sempre in difficoltà a giudicare un racconto palesemente fuori concorso, che ha il triplo delle pagine rispetto a quelle consentite, ne occupa 7 tra mappe, regolamento, registri e introduzione (spazio improponibile per le altre opere in gara) e ha giocoforza una struttura e un approccio completamente differenti rispetto a quello dei concorrenti. Comunque, provo anche in questo caso ad analizzare il corto, perché complessivamente il lavoro mi è sembrato valido.
PRO
1)    Se amate i gestionali Vinland Saga 2 vi piacerà. In uno spazio relativamente contenuto l’autore è riuscito a inserire parecchie variabili, sia produttive (cibo, legno, filati, armi, sviluppo dell’accampamento), sia esplorative, con diversi approcci possibili per svelare i segreti della nuova terra, un manipolo di fidi da gestire che potranno conferirci dei vantaggi (e talvolta anche dei malus) e la necessità di potenziarsi e dotarsi di tutto il necessario prima di affrontare un viaggio nell’entroterra della landa che abbiamo scoperto. Insomma, considerando che il titolo occupa meno di trenta pagine il livello di varietà offerto (sempre tenendo conto che stiamo parlando di un gestionale) mi sembra veramente alto.
2)    Mi è piaciuta molto l’idea di inserire una doppia possibilità di centrare l’obiettivo “elimina la minaccia degli Skraeling”. Si può fare dichiarando loro guerra e sterminandoli (più semplice anche perché all’inizio, carenti di risorse come siamo, sarà più facile darsi alla battaglia che cercare di ingraziarci i nemici), oppure convincerli progressivamente e con pazienza che siamo brave persone, un popolo onesto e degno di fiducia. Oltretutto optare per questa modalità di conquista del risultato ci garantirà anche maggiore tranquillità nell’esplorazione (se distruggiamo il villaggio un manipolo di ribelli continuerà ugualmente a ostacolarci qualora fossimo sfortunati nel lancio della moneta). Questa varietà mi ha soddisfatto particolarmente: aumenta la profondità del racconto e lo rende maggiormente longevo.
3)    Mi sembra molto intelligente la modalità implementata per aumentare le nostre abilità e le nostre risorse. Si possono scoprire dei luoghi che ci consentono di migliorarle, lanciarsi in side quest che ci garantiscono dei bonus di materie prime, oppure sfruttare le stesse per interagire direttamente sulle skill. Il sistema complessivamente appare piuttosto equilibrato e in certi passaggi anche interessante perché operando sulla nostra crescita si fanno anche nuove scoperte.
CONTRO
1)    È un gestionale, questo significa che il regolamento tende a essere più complesso della media. Nonostante la curva di apprendimento non sia elevatissima, anche perché alcuni parametri si possono anche acquisire in un secondo momento, è inevitabile trascorrere un tempo congruo studiando le regole prima di lanciarsi nell’avventura. Questo fatto secondo me potrebbe rendere il corto ostico per un certo numero di appassionati che non amano il genere. Inoltre, di per sé, è un difetto, in un contesto narrativo, come quello del racconto breve, che fa dell’immediatezza la sua arma vincente.
2)    Certi momenti possono essere abbastanza ripetitivi. Quando ci asserragliamo nell’accampamento a curare le nostre risorse, le azioni da compiere sono sempre le stesse, e sarà necessario indulgere in dinamiche già viste più e più volte, soprattutto per centrare l’obiettivo sviluppo. Se la sola idea vi annoia e pensate che un racconto debba fare della poliedricità di situazioni la sua caratteristica principale allora difficilmente Vinland Saga 2 sarà mai nelle vostre corde.
3)    Complessivamente, se evitiamo di perseguire il trofeo “elimina la minaccia degli Skraeling” in modalità “pace” il racconto mi è sembrato tendente a una eccessiva semplicità. Non so, forse la sorte, al momento del lancio della moneta, mi ha dato una mano, ma nella prima run che ho fatto sono arrivato a centrare tutti gli obiettivi rapidamente (seppure distruggendo il villaggio dei nativi) in un tempo piuttosto breve e con ancora la metà dei paragrafi da visitare. Questo risultato mi ha dato l’impressione che l’equilibrio ludico dell’opera non sia stato perfettamente tarato: non è esaltante concludere un corto come questo, al meglio, quasi immediatamente e con tante parti rimaste ancora da esplorare.
GLOBALE: Il racconto è tanto ben fatto quanto particolare: francamente dubito che possa interessare a un ampio numero di appassionati. Se però i gestionali vi acchiappano e spendere un po’ più di tempo del normale per padroneggiare il regolamento non vi spaventa allora con Vinland Saga 2 potreste avere parecchio da divertirvi. Io l’ho gradito, l’esperienza di giocolettura è stata piacevole: il mio voto pertanto sarà saldamente positivo, anche se non lo metterò, nella mia personalissima classifica, ai vertici (anche perché la maggiore lunghezza, smaccata, rispetto ai concorrenti non può non essere tenuta in considerazione).

RISPOSTA DELL'AUTORE ALLA RECENSIONE DI PRODO:

Hai detto che hai trovato "troppo facile" il corto, concludendo l'obiettivo degli skraeling in modo pacifico ma senza aver esplorato tutta la mappa. Probabilmente non era stato detto in modo abbastanza chiaro nel regolamento, ma in realtà tutti e 6 gli obiettivi erano obbligatori per vincere; quindi avrebbe dovuto sia completare lo sviluppo dell'insediamento, sia eliminare la minaccia skraeling sia esplorare tutti i luoghi, il tutto senza mai far arrivare il cibo a 0 e senza sforare il limite di tempo. Non era previsto che si potesse scegliere quale obiettivo perseguire e quale no - altrimenti avrei messo dei limiti di tempo molto più stringenti. E' chiaro che seguendo queste regole alla lettera e perseguendo tutti gli obiettivi la difficoltà e la longevità del corto aumentano molto.

"Lo sai come dev'esse lo sguardo del carabiniere? Pronto, acuto e profondo".

Adriano
Amministratore
useravatar
Offline
5301 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 29 - Vinland Saga 2

GGigassi ha scritto:

Poiché l’autore si è messo consapevolmente fuori concorso non era il caso di levigare o proprio sviluppare di più certi passaggi, in particolare le descrizioni di alcuni incontri?

Occhio che, come abbiamo già detto a suo tempo, l'autore ha consegnato il corto senza rendersi conto che la formattazione era errata. Al momento della consegna era purtroppo inconsapevole che il corto sarebbe finito fuori concorso.

FinalFabbiX
Signore del Totoautori 2016
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1388 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 29 - Vinland Saga 2

yikes2
Ma come ha fatto a non accorgersene?

GGigassi
Barone del Sole
ranks
useravatar
Offline
2581 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Re: Corto 29 - Vinland Saga 2

GGigassi ha scritto:

yikes2
Ma come ha fatto a non accorgersene?

Capisco benissimo l'autore misterioso: anch'io il primo anno ho sbagliato, e non mi sento un'idiota per questo. Se sono stato ammesso è solo perché, riformattandolo, il corto sforava solo di qualche riga (facilmente tagliabile) e i giudici furono clementi.
Il bando richiede una formattazione molto specifica, è facile perdersi un pezzo se non si usa il file preimpostato.

FinalFabbiX
Signore del Totoautori 2016
Cavaliere del Sole
ranks
useravatar
Offline
1388 Messaggi
Info utenti nei messaggi
Administrator has disabled public posting

Info Forum

Statistiche Forum:
 
Totale Discussioni:
5543
Totale Sondaggi:
100
Totale Messaggi:
149921
Totale Messaggi Oggi:
1
Info Utenti:
 
Totale Utenti:
8643
Ultimo Utente Registrato:
willaus